Home | UN POSTO AL SOLE news e anticipazioni | Un posto al sole: tutti per DIEGO, pronto il tris di avvocati! Anticipazioni

Un posto al sole: tutti per DIEGO, pronto il tris di avvocati! Anticipazioni

UGO, NIKO e SUSANNA di Un posto al sole
UGO, NIKO e SUSANNA di Un posto al sole / Foto di Giuseppe D'Anna

A Un posto al sole la vicenda giudiziaria di Diego Giordano (Francesco Vitiello), accusato di aver attentato alla vita di Aldo Leone (Luca Capuano), è ormai da settimane l’argomento del giorno e continuerà ad esserlo ancora per un po’, in attesa che la storia si chiuda e che la soap concentri la sua attenzione su altri personaggi (tra cui Marina e Fabrizio).

Intanto, i fan di Upas sono in attesa della risposta dell’avvocato Leone a Giovanna (Clotilde Sabatino), che nelle più recenti puntate gli ha chiesto se ricorda qualcosa su chi possa averlo investito. Quel che è certo è che per ora il Giordano junior resterà in carcere, ma in suo favore vedremo formarsi un “dispiegamento di forze” niente male!

Un posto al sole: anche UGO combatte per DIEGO!

Come già anticipato, Franco Boschi (Peppe Zarbo) si muoverà insieme a Raffaele (Patrizio Rispo) per scoprire la verità su quanto accaduto, ma non sarà solo lui a intervenire: gli avvocati dello Studio Navarra si daranno da fare più che mai per risolvere il caso e per l’occasione rivedremo per diversi episodi anche Ugo Alvini De Carolis. Come annunciato su Instagram dal suo interprete Raffaele Imparato, Ugo sarà in video in diverse puntate a cui stiamo per assistere:

A voi le date di novembre in cui pure Ugo tenterà di salvare il salvabile in questa losca storia? Oppure manco per niente? Giorni 4, 6, 7, 8 e 12.

Un posto al sole: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI). Seguiteci!

E sarà proprio il giovane Alvini De Carolis a tentare di adottare la linea dura con Diego, ma chissà che la verità non debba essere cercata da un’altra parte: dopo aver scartato la tesi che porta al padre del defunto Maurizio, Niko inizierà a intuire che Delia (Elena Vanni) sta nascondendo qualcosa…

Come già anticipato, il giallo inizierà a chiarirsi per davvero venerdì 8 novembre e, stando alle anticipazioni ufficiali che sono state rilasciate, la soluzione sarà “sconcertante”. Talmente tanto da far prendere ad Aldo una decisione inattesa? Non perdete le prossime puntate…

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Un posto al sole, del nostro account Instagram e del nostro canale Telegram per essere sempre aggiornato su tutte le anticipazioniVi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni di Un posto al sole SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.

29 Commenti

  1. Vogliamo mandare FORTE e CHIARO il messaggio che se uno fa quello che ha fatti Diego gli ultimi mesi commette un reato? Giusto che venga scagionato se non ha investito Aldo, ma che ne facciano un martire e uscito di galera tutto passi come una bischerata,no! Diego dovrebbe seguire anche un buon percorso psichiatrico

    • Sono d’accordissimo con te! E a proposito di colpe non ha senso il discorso di Arianna che si sente in colpa perche il rapinatore è morto!!

    • Quando uno va a fare una rapina deve mettere in conto che potrebbe morire, e la copla di cio’ non e’ del rapinato!!

  2. Brutta la foto del “tris di avvocati”!
    Anzi, bruttissima!

  3. Ugo,niko e Susanna,sono avvocati da 4 soldi,devono essere determinati, vorrei tanto rivedere il mitico Palladini come avvocato, lui si che sa fare bene il suo lavoro.

    • Palladini? è un cialtrone della peggior specie anche sul lavoro..basti vedere quando ha costretto Marina con la storia di Arturo a concedergli gratis una imbarcazione che era stata già destinata a una cliente.. una mossa che un manager non farebbe mai!! È un fallito!

  4. Sono totalmente d’accordo con voi e sono anche sconcertata dalle anticipazio lette, nelle quali si parla di gaudio generale e ritorno trionfale di Diego:doveroso che non sia lui a pagare ma chi ha attentato alla vita di Leone, ma accogliere da eroe Diego, mi pare veramente esagerato! Deve essere , almeno, fatto accenno ad un percorso psichiatrico, non certo limitato a poche sedute e non va fatto passare il messaggio per cui, raggiunto il fondo,magicamente, si risale, perché non succede mai.

  5. Premetto che non guardavo upas ai tempi in cui Diego avrebbe commesso tanti misfatti _tipo lo spaccio di cui proprio non sapevo_ tali da suscitare uno sdegno profondo in alcuni di voi che hanno lasciato qui vari commenti, e comunque dev’essere accaduto davvero tanto tempo fa’, premesso ciò, onestamente mi sembra un po’ esagerata l’avversione verso questo personaggio. Un Diego entrato in crisi d’accordo, con qualche scivolone di troppo, l’aver seguito Bea perché non rassegnato alla fine del suo amore, giustamente come detto da qualcuno, visto come ultima spiaggia per risalire la china della sua vita, e un ulteriore scivolone è stato indubbiamente il cazzotto ad Aldo, come l’impulso insano di rabbia contro Eugenio. Ma i fatti delittuosi dove sono? Non si fa un processo alle intenzioni e la trama mi sembra abbia voluto delineare un momento di grande smarrimento del ragazzo più che una tendenza criminale. Non è così invece per molti altri personaggi di upas che i crimini li hanno commessi davvero.

  6. Esattamente! Diego ha un problema psicologico che non si risolve con la galera, ma con un percorso psicologico e psichiatrico serio e adeguato. Credo che una volta uscito di prigione verrà riaccolto con giubilo in famiglia e a palazzo Palladini, ma sicuramente fra Ornella e zia Giulia sarà sicuramente guidato verso un recupero psicologico o almeno lo spero…
    Per quanto riguarda il discorso Palladini è vero, è un cialtrone accecato dalla rabbia, ma ai tempi che furono, prima dell’ingresso di Ferri nella soap, sul suo lavoro era veramente un asso, poi purtroppo il resto è storia

    • Palladini è diventato cattivo perchè ce lo hanno fatto diventare,spero comunque in un ritorno di Gianluca,Alessandro o della contessa Federica visto che tutti loro risultano ancora vivi, magari con la loro presenza vedremo Alberto in un contesto più pacifico.
      Sono molto contento che sia ritornato potente e ricco e che ora sia nel cast fisso.

      Quanto a Diego concordo anche su quello.

  7. Alberto una volta era un personaggio ben diverso da ora.. è sempre stato un cattivo,ma era un tipo di carattere,con un suo spessore e una sua emotività,con anche le sue belle storie d’amore..da quando è tornato nel 2011, è andato a letto con Greta, Marina,Nadia, Veronica e la povera Clara,senza contare la bellona cliente dei cantieri,ma non ha mai provato nulla per nessuna.. io personalmente lo trovo ormai grottesco e non sono affatto felice del suo inserimento in sigla.. Diego deve seguire un percorso di recupero,ma finirà tutto a tarallucci e vino come al solito,lanciando un messaggio pessimo come al solito.. e ,a proposito,ma quanto sono inutili Nicotera e consorte?? Secondo me la Lazzarin andrebbe dispensata come hanno fatto con la pace..i personaggi sono palesemente esauriti .. anche basta!!!

  8. La storia com’è adesso è arrivata a un punto perfetto, in cui il danno è stato fatto e non si sa come evolverà coinvolgendo un discreto numero di personaggi, godiamoci il momento finché dura, perché non appena si capirà chi è il colpevole l’intera vicenda perderà d’interesse. A proposito, qualcuno ricorda la storia edificante andata in scena lo scorso decennio in cui Filippo quasi affogò Diego nella fontana in cortile del Palazzo? I due fecero poi pace successivamente dividendo una cella del carcere, dove erano avvicinati da altri detenuti poco raccomandabili!

  9. Be’, il colpevole è il figlio di Leone, lo si è capito da quando è entrato in scena. I cosiddetti “autori” sono prevedibilissimi, ma si tratta di una soap, dunque rivolta a fruttivendoli, donne delle pulizie, parrucchiere — insomma un target basso, bassissimo, quello che Marx definiva con estremo disprezzo “sottoproletariato”. Un posto al sole non ha niente a che vedere con Edgard Poe, ma nemmeno con Hitchcock. Dunque è inutile aspettarsi qualcosa. Diego resta un criminale, anche se qualcuna ha detto che sono passati molti anni da quando spacciava roba pesante e male tagliata, Raffaele e Ornella due ipocriti sempre pronti a vedere la pagliuzza negli occhi degli altri e non la trave che li acceca; Silvia e Michele fanno paura (soprattutto quando parlano); Niko proprio una cima non è ed è incomprensibile come possa essere diventato avvocato (civilista e penalista insieme); ma fra i più ripugnanti c’è certamente Guido Del Bue: forse nessuno si ricorda come si era comportato quando aveva vinto 5 milioni di euro alla lotteria?! Viva allora, e sempre viva, a Marina e Roberto.

    • Insomma tutta la soap è fondata sulle piccole ipocrisie di gentucola ordinaria (i populisti?), ci sono i finti buoni e i veri cattivi. È a questi ultimi che va tutta la mia simpatia.

    • come new entry ti presenti malissimo. o forse sei solo un troll ingaggiato per movimentare un pò questo spazio leggermente soporifero, ne convengo, ma fatto di persone che si rispettano e sostengono idee e osservazioni anche contrarie, ma tutto con la massima educazione. non mi piace questo tuo neanche tanto velato disprezzo. cosa ne sai di quelli che seguono la soap, sono persone delle più svariate categorie sociali che non meritano il disprezzo e la derisione di nessuno, specie da chi, come te, mi sembra un appassionato fruitore della soap stessa. o sbaglio?

      • Brava Anna. Non condivido le posizioni del signor Manrico, ma lo rispetto come rispetto le idee liberamente espresse da ognuno. ah, dimenticavo, non rientro in nessuna delle categorie indicate sopra. Buona domenica a TUTTI.

        • beh, non credo che ci sia niente di male se qualcuno qui dovesse rientrare in una di quelle categorie, tutte persone rispettabilissime e degne di rispetto.
          forse mi sono persa qualcosa in tutti questi anni, ma non ricordo che marx definisse il sottoproletariato “con estremo disprezzo”
          se il signorino pensa poi di metterci in crisi citando edgard allan poe, cade su un terreno minato. era uno dei miei autori preferiti nella mia lontana adolescenza, potrei citargli quasi a memoria tutti i suoi racconti più belli, e magari raccontargliene anche qualcuno, così si consola della pochezza che trova in “un posto al sole”

          • Ops, sono stata fraintesa!
            Concordo al cento per cento con le tue osservazioni, volevo solo far capire a chi con tanta presunzione sosteneva di sapere tutto e di indovinare con così puntuale certezza chi fosse il possibile spettatore, che in verità non ci aveva preso, perchè io ad esempio non rientravo in quelle categorie, ma l’ho detto senza alcun giudizio di valore, giuro! Inoltre sono anch’io un’appassionata lettrice, di classsici, di contemporanei, di saggistica ed altro, ma non sento la necessità di fare citazioni colte per dimostrare cosa poi? Non è la sede giusta credo. E’ un forum su una soap, ci possiamo divertire con due parole in libertà o il fine vero mi sfugge? Se il risultato alla fine fosse quello dell’instillarsi di un clima di sospetto e diffidenza metttendo l’uno contro l’altro allora, smetterei immediatamente di intervenire, non è nella mia natura polemizzare. La polemica e il disprezzo non sono costruttivi.

  10. nola, guarda che non ce l’avevo mica con te! forse sono stata fraintesa io. stavo cercando di “stanare” questo nuovo commentatore e a lui erano rivolte le mie citazioni, visto che da come parlava, pensava che qui dentro ci fossero solo donnicciole ignoranti. concordo con te che la polemica e il disprezzo non sono costruttivi, però se mi sento disprezzata, come mi ha fatto sentire questo signore, una polemichetta mi viene spontanea. il fatto è che sono anni che frequento i blog, e credo di riconoscere al volo i disturbatori. e mi diverto un sacco a “disturbarli” a mia volta. preciso però, senza nessuna cattiveria, un pò mi fanno tenerezza.

  11. ah, ecco! credo di aver capito. ho sbagliato a mettere il mio commento sotto il tuo, mentre avrei dovuto metterlo sotto quell’altro.

    • Grazie Anna per la gentilezza mostrata e la disponibilità a spiegare meglio. Per rifinire anche il mio pensiero vorrei aggiungere che credo fermamente che ogni persona sia unica e lo sia a prescindere della professione che per scelta o per sorte si è trovata ad esercitare. Il mio parrucchiere per esempio, visto che il signore sopra lo ha relegato in un “target bassissimo”, è persona molto squisita, viaggia moltissimo e quindi ha sempre argomenti di intrattenimento tuttaltro che banali, ama l’arte ed è spesso in visita di musei ed io sono sempre molto curiosa ed interessata ad ascoltarlo! Spesso, proprio chi generalizza ha una visione molto ristretta! Grazie ancora Anna, mi hai fatto piacere.

      • per carità, è brutto litigare sulla base di equivoci, e mi ha fatto piacere che ci siamo spiegate. infatti, quello che dici sul tuo parrucchiere è stata proprio la molla che mi ha spinto a contestare il signor manrico. perchè io penso che anche un semplice spazzino o la classica casalinga di voghera siano persone speciali, se riusciamo a vederle come persone, appunto e non come “categorie” con tutto il seguito di generalizzazioni e pregiudizi che ciò comporta. io avevo una nonna analfabeta, ma devo a lei, alla sua grande intelligenza, alla sua curiosità, alla sua voglia di riscatto, il meglio di quello che ho dentro, una visione della vita profonda, un rispetto per me stessa e per gli altri e un grande senso dell’umorismo che nella vita aiuta parecchio.

Rispondi a Frank Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *