Home | UN POSTO AL SOLE news e anticipazioni | Un posto al sole anticipazioni: MICHELE e ROSSELLA in pericolo?

Un posto al sole anticipazioni: MICHELE e ROSSELLA in pericolo?

MICHELE, il professore e gli alunni / Un posto al sole

Notevoli picchi di ascolto in questi giorni per Un posto al sole, che ha raggiunto nella puntata del 13 marzo 2.258.000 telespettatori, con uno share dell’8,72%. È una fase particolarmente “adrenalinica” per la soap partenopea di Rai 3, che in questi giorni vede protagonista la fase finale della trama sulle violenze domestiche messe in opera da Manlio Picardi (Paolo Scalondro).

Presto questa storia sarà archiviata ma lascerà uno strascico notevole nelle vite dei personaggi coinvolti, di cui vi riparleremo. Intanto però vi anticipiamo che tra qualche giorno i riflettori torneranno ad essere puntati su una vicenda assente da un po’: quella dei non facili studenti del professor Enrico Scaglione (Emanuele Barresi), con i quali ha avuto a che fare Michele Saviani (Alberto Rossi).

Un posto al sole spoiler: la trama degli studenti di Scaglione si fa decisamente pericolosa…

Eh sì, ci saranno nuovi casi di bullismo e Saviani vorrà vederci chiaro: riuscirà a coinvolgere il sempre più demotivato professor Scaglione? Quel che è certo è che il frequente interessamento del giornalista inizierà a dar fastidio a qualcuno. Ma fino a che punto?

Ebbene, gli ultimi rumor sembrano indicare che la situazione a un certo punto “sfuggirà di mano” e che si andrà verso una situazione di concreto pericolo. Per chi? Tutto lascia immaginare che ad avere problemi sarà proprio Michele, ma si mormora (e ve lo segnaliamo in anteprima) che anche Rossella (Giorgia Gianetiempo) finirà in qualche modo per entrare in questa storyline: sarà in pericolo anche lei? Presto vi sapremo dire di più!

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Un posto al sole e del nostro canale Telegram per essere sempre aggiornato su tutte le anticipazioni!

Vi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni di Un posto al sole SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.

11 Commenti

  1. Non riesco a comprendere tutto questo entusiasmo per il picco di ascolti di questi giorni, per due motivi; il primo:se gli ascolti non fossero alti, nemmeno nelle fasi conclusive di questa trama adrenalinica, si dovrebbe, seriamente, pensare di calare il sipario.Il secondo motivo:abituare lo spettatore ad un livello così elevato di suspence e di violenza può portare ad ideare trame sempre più adrenaliniche , a dispetto di logica e realismo narrativo.Già ho la sensazione che ci si stia avvicinando a questo, e parlo della trama Mariella-Cerruti-Guido che, iniziata come” leggera” si sta avviando a non esserlo affatto, anzi, è sempre più foriera di sviluppi drammatici e ad una metamorfosi del personaggio di Cerruti che, da generoso amico, ospitante una donna sola, in attesa di un bimbo, si è, ormai, trasformato in un freddo e accanito difensore di una falsa paternità e non arriva nemmeno a pensare che sta decidendo, ingiustamente, il destino di tre persone.La stessa Mariella mi sta deludendo:pare una ragazzina che ha bisogno del permesso genitoriale per incontrarsi con il fidanzatino, via! Prossimamente, entrerà nel vIvo la trama di Michele e dei suoi studenti che promette palpitazioni a iosa, anche per Rossella; se consideriamo che Alberto Palladini si è ormai insediato ai Cantieri, con il preciso scopo di rientrarne in possesso, possiamo ben immaginare cosa potrà accadere.Franco subirà un’operazione al midollo, il cui esito è ignoto e avrà accanto, quale angelo custode, un Ciro nebuloso, dale intenzioni poco chiare. Faccio il tifo per Arianna e Andrea, per Diego e Beatrice e mi rifugio in Serena e Filippo che trovo essere una coppia adorabile, per niente noiosa, ma semplicemente solida e solidale e invoco il ritorno di Claudio e Sandro, con una storyline legata al teatro, per una ” pennellata” di cultura, dal momento che questa portano in scena gli attori, perché anche la cultura è realtà!

  2. Io invece credo che il picco di ascolti non sia scontato, considerando anche, che nella fase ultima e più adrenalinica di altre storie che abbiamo visto nei mesi scorsi (esempio l’incidente di Marina o l’arresto di Vera) di picchi NON ce ne sono stati. Secondo me le trame degli ultimi mesi stanno risollevando la soap dopo un lungo periodo di noia, in cui le puntate erano monopolizzate dal clan Viscardi-Palladini-Ferri-Marina ed Elena. A me avevano stufato. La storia di Franco forse costretto nella sedie a rotelle mi interessa molto, per una volta vedremo un Boschi diverso, non più supereroe ma più fragile e umano. La storia di Andrea e Arianna è tenerissima. La trama di Adele e Manlio è scritta e interpretata benissimo dai due bravissimi attori. Peccato per il trio Cerruti-Mariella-Guido, che era simpatico all’inizio ma è stato portato talmente per le lunghe da diventare patetico. Assolutamente BOCCIATA la trama sull’eredità di Serena, storia noiosa, molle e debole come lei. Sempre più moscia e da latte alle ginocchia la coppia con Filippo, io non li reggo proprio.

    • Concordo in toto… Soprattutto deludenti al massimo Elena e Valerio,la grande coppia per cui tifare secondo qualche telespettatore poco
      oggettivo,risoltasi nelle solite banalissime corna ad Elena quando non fa l’amante e in un personaggio troppo debole e bambino,quello di Valerio,davvero sciattissimi.. mi piace molto questa trama attuale di Adele e Manlio, veramente ben scritta e ben interpretata.. intrigante questo evidente colpo di fulmine tra marina e il bel professore di Alice.. mi incuriosisce vedere cosa farà Susanna e adoro questa amicizia nata tra Giulia e Adele, veramente carina! Concordo sulla noia di serena,un personaggio veramente noioso e inconsistente e con lei tutta la storia dell’eredità,parecchio campata per aria.. su Mariella che torna con Guido ma continua a non dire niente sulla paternità,non trovo veramente un aggettivo…

      • Totalemente d’accordo con te. Elena e Valerio mi incuriosivano all’inizio, ma dopo una settimana mi avevano già annoiata. Poco convincenti gli attori e i personaggi, soprattutto lui, bellone ma poco interessante sia come personaggio che come recitazione. Temo comunque che al ritorno della Pace dalla maternità, li rimetteranno assieme. Serena la trovo estremizzata nel suo essere buona, dolce, sensibile, generosa, così tanto che proprio non la reggo. In coppia con Filippo ancora peggio….la Cirilllo aveva un senso con le gemelle o con Tommaso, da quando è diventata la Signorotta Sartori invece il suo personaggio è in costante declino. Spero che con i soldi avuti dall’eredità si faccia un bel viaggi intorno al mondo 😛

        • Serena e Filippo sono la dimostrazione di come due personaggi con delle potenzialità, si possano spegnere a vicenda. Lui era perfetto con carmen, frizzante, dinamica, compensava la serietà e pesantezza del nostro principe e lei stava bene con Tommaso, prima che gettassero tutto alle ortiche con la storia della violenza.

  3. Serena e Filippo rappresentano la stabilità e la solidità di una coppia, oltre ad essere emblemi di una pulizia morale sconosciuta a molti altri personaggi. Possono non piacere, perché non propongono colpi di scena continui e sono antitetici a Marina e Roberto che simboleggiano la coppia diabolica di nemici-amanti, pronti a dilaniarsi ma anche ad essere solidali a fronte di un nemico comune, stavolta riuscito a risalire la china, dalla polvere in cui era finito negli ultimi anni.Dubito che la trama dell’eredità di Serena sia conclusa in questo modo banale, con un atto di generosità che mi sembra esagerato e non sufficientemente motivato e, se non ricordo male, dovremmo anche conoscere il fratello di Flora, quindi, in qualche modo, la trama proseguirà.La storia di Franco, ridotto in una sedia a rotelle ci mostrerebbe un uomo diverso, certo, ma quanto penalizzato! Mi dispiacerebbe che i futuri, tragici eventi causati dalla follia di Manlio causassero l’uscita di scena di questo personaggio, perché, sinceramente, quale trama potrebbe essere architettata per lui, sempre così attivo, dinamico, fiero della sua palestra ritrovata? Il trio Mariella-Guido-Cerruti sta diventando assurdo::Mariella e Guido sono tornati insieme ma del bambino nessuno parla.Mariella pare un’adolescente incerta, Guido ben lontano dall’intuire la verità e Cerruti, preso da questa falsa paternità che comprendo ma non giustifico oltre ed è evidente che, in buona misura, questa farsa viene portata avanti per ottenere l’approvazione e l’affetto del padre ” sciupafemmine” in gioventù, il quale non ha mai accettato il figlio gay. Insomma:ieri Claudio, oggi Cerri, entrambi immolat ia beneficio di padri che non comprendono figli tanto diversi da loro. Comunque, non me ne stupisco, conoscendo due situazioni analoghe nella vita vera.Gli attori sono tutti bravissimi, questo va detto e, a meno di chissà quali colpi di scena, devo dire che la lotta per il possesso dei cantieri è, ormai, stata vista e stravista e il personaggio di Alberto (pur amando io l’attore), credo abbia fatto il suo tempo.

    • Clelia, Serena e Filippo rappresentano di certo tutto quello che dici tu, ma non è per questo che sono noiosi. Anche coppie come Raffaele e Ornella, Andrea e Arianna, non sono mica avvezzi a continui colpi di scena, ma non risultano noiosi come i Sartori. Sono proprio loro che non vanno (per me, ovviamente) come coppia…e di trame importanti comunque ne hanno avute più di altre coppia, come quella dello stu*ro di Serena, o della malatiia e paternità di Irena, quella della dipendenza di Filippo dal trading online….eppure risultano sempre poco interessanti ai miei occhi, da sempre. Sul trangolo Mariella-Cerruti-Guido la penso come te, idem sull’eterna lotta Alberto vs Ferri-Giordano. La trama di Franco in sedia a rotelle invece mi interessa moltissimo e spero sia sviluppata bene. Vedremo finalmente un Franco inedito, che non credo sia penalizzato, anzi, il contrario. Poi Zarbo e la Ruffo nel drammatico danno il meglio, quindi penso sarà una storia interessante.

  4. Cristina, comprendo e rispetto il tuo, come anche gli altri punti di vista, ma cosa vuoi, quando vedo Serena e Filippo insieme, mi calmo, mi rilasso, perché so che superanno, insieme, ogni avversità, dopo le turbolente e dolorose vicende che hanno segnato il loro passato, sia personale che di coppia.Forse, questo mio sentire è dovuto al fatto che, non avendo seguito la storia d’amore tra Carmen e Filippo, non ho avuto modo di fare un raffronto tra le due relazioni, anche se, dalle poche puntate viste su Rai Premium, ho ricavato la sensazione di una storia d’amore sempre un po ”sul filo del rasoio, per dinamiche tra i due personaggi, cioè Carmen e Filippo, appunto.Era questa, la classica storia, intensissima, riscontrata anche nella vita reale, che è destinata a vita breve, perché non si può, umanamente, vivere sempre, emotivamente, al massimo dei giri.Mi piacerebbe sapere se sono stata capita, perché il punto è delicato; poi, penso anche che ci debba essere, nella ” soap”, una sorta di equilibrio tra le varie coppie, perché già abbiamo Marina e Roberto (personalità fortissime) sempre in antagonismo, ma anche sempre destinati a ritrovarsi, non ci sarebbero potuti stare anche, stabilmente, Carmen e Filippo, almeno io credo.La loro coppia è stata molto simile a quella di Niko e Manuela, la quale, infatti, dopo anni, è uscita di scena, dopo aver messo, più volte, scompiglio nella vita di Niko.Spero anch’io che la futura trama di Franco sia coinvolgente, solo, non vorrei mai che, per arrivare a questo obiettivo, si costringesse Franco, vita natural durante, a non muoversi dal suo letto di dolore! Può anche essere che ci voglia essere mostrata la forza morale di un uomo che riesce a riprendere, con coraggio, la sua vita, inventandone una nuova, come ha saputo fare il grande Alex Zanardi! Me lo auguro di cuore.

  5. Carissime, stavolta anch’io concordo con Cristina. La coppia Serena-Filippo è sicuramente esempio di solidità e dirittura morale e per fortuna ci sono anche queste coppie così solide! Ma non risultano noiosi per questo motivo…gli hanno dato molti spunti interessanti e tutti trattati superficialmente o in modo mediocre… Per esempio, hanno una figlia che non si vede praticamente mai, una trama con la bimba la si potrebbe ricavare! Come vien dato spazio a Jimmy (fantastico) e Bianca (spero in un cambio della piccola attrice perché per l’età che rappresenta proprio non mi piace), perché ad Irene no? Anche la dipendenza di Filippo dal trading online si è cmq risolto in tarallucci e vino, idem la questione eredità di Del Colle. Li hanno relegati a lavorare entrambi al negozio cinese protagonisti solo di schermaglie con le tre cinesine… Boh, io li trovo estremamente piatti! E sì che all’inizio io tifavo per loro e affinché serena scegliesse proprio Filippo anziché Tommaso, che mi piaceva molto ma lo vedevo meglio con un genere di ragazza differente…
    Clelia, mi dispiace che ti sia persa all’epoca la storia con Carmen, che non è sempre stata così “su di giri”, anzi! Però sapevano emozionare (poi con tutto il rispetto per la Candurro, ma la Rossi come attrice secondo me è due spanne superiore!), anche di fronte a scene di ordinaria quotidianità. Poi resto sempre dell’idea che deve esserci stato un cambio fra gli autori o una caduta vertiginosa perché un tempo mi sembrava che un po’tutti i personaggi di palazzo pallladini interagissero fra di loro, ora invece sono chiusi a compartimenti stagni… Per esempio ricordo il periodo in cui Ferri divenne “buono” e Carmen lo aiutava, erano bei momenti di scena da vedere. Serena, se non per sporadici eventi, non la fanno mai interagire col suocero che sicuramente avrà milioni di difetti, però è pur parte della famiglia… Anche con tutte le volte che si è ritrovato in ospedale non la si è mai vista accompagnare Filippo a trovarlo… Queste però sono tutte mie digressioni personali! Ovviamente ognuno ha una propria percezione dei personaggi!
    Sul fatto di Franco invece anch’io mi auguro il meglio possibile e che non si decida di rovinare questo pilastro della soap!

  6. anche a me non piace molto il modo con cui vengono gestiti i personaggi di serena e filippo. le storie che li riguardano sono costruite davvero con molta superficialità, sembra quasi che siano antipatici agli autori!
    serena era perfetta quando viveva con le gemelle. se ricordiamo con quanta caparbietà e determinazione è riuscita a laurearsi, non ci fa certo piacere vederla oggi ridotta a semplice commessa in un negozietto cinese.
    e che poi si sia trascinata dietro anche il maritino non è il massimo della credibilità della storia.
    poi, se ci ricordiamo che filippo non è stato ripreso a lavorare ai cantieri per presunte difficoltà economiche, vederci adesso lavorare cani e porci mi sembra una grossa incongruenza.
    trovo giusto invece che serena non sia troppo amorevole con il suocero. non dimentichiamo che lui l’ha sempre trattata con molta sufficienza, per non dire malevolenza, non ha mai avuto un briciolo d’affetto da parte di quest’uomo, perchè dovrebbe essere tenuta a preoccuparsi per lui?
    per quanto riguarda il franco superman mi pare che avesse stancato un pò tutti. più di qualche volta ho letto qui delle critiche a tal proposito. si vede che gli autori tengono conto delle osservazioni degli spettatori e cercano quando è possibile di accontentarli. non è comunque detto che un franco meno superman sia un personaggio “rovinato” come dice maracaibo, anzi, può venirne fuori un personaggio più interessante, chissà…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *