Home | UN POSTO AL SOLE news e anticipazioni | Un posto al sole anticipazioni: FABIO COCIFOGLIA è “Marcello Sermonti”

Un posto al sole anticipazioni: FABIO COCIFOGLIA è “Marcello Sermonti”

FABIO COCIFOGLIA interpreta Marcello a Un posto al sole
FABIO COCIFOGLIA interpreta Marcello a Un posto al sole

A Un posto al sole, la sorpresa è servita. Dopo tante settimane in cui l'”amico virtuale” di Giulia (Marina Tagliaferri) è stato solo una voce, ora ne conosciamo il volto. Ma, come avrete notato, la vera faccia di Marcello Sermonti (ammesso che si chiami così) non corrisponde affatto a quella che la signora Poggi conosce!

Come si era ampiamente ipotizzato, infatti, Giulia è l’ennesima vittima di una truffa romantica ben congegnata e che vedremo arrivare all’apice proprio nelle prossime settimane. Cosa accadrà?

Un posto al sole: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI). Seguiteci!

Le anticipazioni ci dicono che, nelle puntate prossimamente in onda, la nostra Giulia, sempre più in balia di Marcello dopo essere caduta nella sua furba trappola, sarà pronta nuovamente ad aiutarlo. Insomma, ormai è chiaro che quest’uomo è un “manipolatore seriale” di donne (al fine di guadagnarci, ovviamente) e che la nostra protagonista si sta facendo coinvolgere sin troppo.

Riuscirà Giulia Poggi a scoprire come stanno le cose prima che sia troppo tardi?

In attesa di scoprirlo, benvenuto nella soap a Fabio Cocifoglia, la guest star che darà vita a Marcello: regista, drammaturgo, attore, scrittore e formatore, Cocifoglia sarà per qualche tempo al centro della scena con il suo losco personaggio.

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Un posto al sole, del nostro account Instagram e del nostro canale Telegram per essere sempre aggiornato su tutte le anticipazioni!

Vi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni di Un posto al sole SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.

6 Commenti

  1. Nella puntata di ierisera si è visto nel dettaglio la dinamica seguita passo passo dai criminali per irretire le loro vittime, donne sole, fragili, agganciate dall’idea di un grande sogno, aver trovato un amore unico e bello. Mi ero espressa già su questo tema in un precedente mio commento alle anticipazioni della prossima settimana, forse un sesto senso mi aveva preallarmata. Quello che abbiamo visto ha purtroppo più chiavi di lettura. Certo è una fotografia fedele di quanto accade, però penso all’umiliazione di chi ci è passato davvero a vedersi anche dall’altra parte, mentre viene deriso e messo a nudo nelle proprie intime fragili speranze, poi oltraggiate. Ancora, mi sono chiesta se, il rappresentare così minuziosamente le dinamiche dell’operato di questi truffatori non costituisca pure un grave rischio di istigare perversi emulatori, visto che pare un “gioco” assai facile da impiantare. Insomma, mi auguro, che stavolta non manchi la sanzione severa di questi comportamenti, non può bastare una mera denuncia del fatto. Spero che questo Marcello Sermonti e compare almeno nella soap vengano individuati, smascherati e che finiscano in carcere.

    • riguardo alle conseguenze che può avere il mostrare queste scene non sono d’accordo con te. secondo me è più forte il bene che possono fare, visto che, come sappiamo da “chi l’ha visto” sono davvero tante le donne che in questo momento sono sul punto di essere irretite, ed altre che lo sono già. quindi vedere la derisione con cui questi esseri trattano le loro vittime sarà un messaggio davvero forte, in grado di farle rinsavire al volo. e non credo che sia tanto facile per eventuali emulatori fare la stessa cosa. come hanno ben specificato nelle inchieste televisive, c’è un’organizzazione internazionale che parte da manovalanza di giovani esperti delle dinamiche del web, fino all’ultimo stadio in cui agiscono persone laureate con nozioni di psicologia, manipolazione, studi comportamentali e quant’altro. insomma, la truffa si basa su sistemi altamente scientifici a cui non tutti possono accedere.

      • Se è come dici tu, tanto genio al servizio del male? Non mi capacito, guarda. Però esistono anche truffe ad opera di singoli, si spacciano per chi non sono, si descrivono proprietari di alberghi od altro, comunque come uomini facoltosi e riescono con l’espediente di un problema di liquidità temporaneo a far cascare nella loro tela donne indifese. Mostrare così platealmente l’arrendevolezza di una donna raggirata che si motiva per amore a pagare con un bonifico, spero davvero non possa incentivare qualche mente sbandata.

  2. Altro brutto individuo…

  3. Lo spero molto, anch’io e mi spingo a sperare che sia Giulia stessa a captare, da qualche infinitesimale errore di questo coppia di delinquenti, un piccolo indizio che la induca a sospettare, ad allarmarsi e a ricorrere alla denuncia alla Polizia, al fine di sgominare questa vera e propria associazione a delinquere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *