Home | FICTION NEWS | Le tre rose di Eva 4 anticipazioni: ALESSANDRO fa il doppio gioco ma ama ancora AURORA

Le tre rose di Eva 4 anticipazioni: ALESSANDRO fa il doppio gioco ma ama ancora AURORA

Vittorio Astori e Alessandro Monforte / Le tre rose di Eva
Vittorio Astori e Alessandro Monforte / Le tre rose di Eva

Davvero Alessandro Monforte (Roberto Farnesi) è disposto ad allearsi con Vittorio Astori (Riccardo Polizzy Carbonelli) per cacciare Aurora (Anna Safroncik) da Primaluce e dalle sue terre? E perché? È questa la domanda più diffusa tra gli spettatori de Le tre rose di Eva 4 che hanno visto il promo dell’ottava puntata, in cui Alessandro stringe la mano al malvagio Colonnello durante una grande festa a Villa Astori e subito dopo viene accusato da Aurora di essersi schierato dalla parte del suo peggiore nemico.

Ma sarà davvero così? Le altre scene del promo sembrano in effetti confermare il “tradimento” di Alessandro: in una c’è Edoardo (Luca Capuano) che brinda col fratello commentando “Siamo due traditori“, in un’altra si vede il Monforte ordinare a Fabio Astori (Fabio Fulco) di portare Aurora via dalla villa, e l’ultima mostra la stessa Aurora che fronteggia furibonda (e a fucile spianato) Alessandro e Lucrezia Astori (Laura Torrisi) davanti a Primaluce, scandendo “Questa è casa mia, è casa di mia madre ed è casa di mia figlia. Andatevene!“.

Eppure, la maggioranza dei fan sembra convinta che quello di Alessandro sia solo un doppio gioco e che l’uomo non possa aver smesso d’un tratto di amare Aurora, ma anzi… stia agendo proprio per amor suo! Ed effettivamente le anticipazioni della nona puntata vanno proprio in questa direzione, confermando un “inganno per amore” operato da Alessandro su Aurora. Ma quale sarebbe l’obiettivo di questa mossa?

Ebbene, Alessandro si metterà nei guai pur di dimostrare la colpevolezza di Vittorio Astori, per ben due motivi. Il primo riguarda la morte di Ivan Astori (Danilo Brugia) e le terre di Villalba acquisite dagli Astori: il Colonnello è il principale sospettato per la morte del nipote e per di più ora ha preso il controllo della famiglia estromettendo Fabio, pur di partire con il progetto della nuova e disastrosa diga.

Ancora più importante è il secondo motivo: Vittorio Astori si è infatti rivelato il padre naturale di Tessa (Giorgia Wurth) e Marzia (Karin Proia), le sorelle di Aurora. Mentre Marzia ha rifiutato fin da subito la sua proposta di riconoscimento, spaventata dal rancore di Vittorio verso Aurora e convinta che la madre Eva Taviani (Barbara De Rossi) abbia avuto un motivo per tenerlo lontano da loro quando erano piccole, invece in Tessa la seduzione dell’uomo ha fatto breccia , anche giocando su tutto ciò che la giovane donna ha perso nell’ultimo periodo “per colpa di Aurora”.

Inutile dire che la vicinanza di Tessa e Vittorio preoccupa fortemente sia le sorelle Taviani sia Ruggero Camerana (Luca Ward), ma finora i tentativi di strappare Tessa dalle mani dell’antagonista di stagione – compresa la dichiarazione di Ruggero “Voglio te” e la promessa di Aurora di dimenticare tutto ciò che ha fatto la sorella contro di lei – sono caduti nel vuoto.

Anzi, al termine della settima puntata padre e figlia si sono addirittura trasferiti insieme a Villa Astori, con Tessa del tutto ignara del fatto che la gentile accoglienza di Lea (Daniela Poggi) e Carlo Astori (Corrado Tedeschi) si debba soltanto al ricatto a cui Vittorio li sottopone, in funzione del misterioso video contenuto nel cellulare di Ivan, che Veronica Torre (Euridice Axen) ha ritrovato e gli ha consegnato (con conseguenze imprevedibili, come vedremo in un altro post a breve).

Vittorio è dunque e senza dubbio il principale pericolo per Aurora e per le persone che lei ama, e per questo Alessandro ha deciso di avvicinarlo e convincerlo della propria rabbiosa gelosia nei confronti della Taviani – a causa della frequentazione tra lei e Fabio – per provare a scoprirne i segreti.

Riuscirà al Monforte questa mossa? Per ora possiamo anticiparvi che Aurora avrà presto – già nel corso dell’ottava puntata – i primi dubbi riguardo alla “sincerità” del cambiamento in negativo di Alessandro, quando riceverà la struggente lettera che lui le aveva scritto dal carcere la notte che lei ha trascorso sotto la pioggia per incontrarlo. Una lettera in cui Alessandro dichiarava ad Aurora: “Ti amo, ma quanto male ti ha fatto il mio amore? Ti giuro che uscirò di qui e che vivrò solo per te, perché tu possa essere felice“.

Basteranno le parole scritte da Alessandro a illuminare Aurora sulle ragioni della sua durezza? Oppure il Monforte continuerà il doppio gioco a costo di farsi odiare dalla Taviani, pur di poterla proteggere e rendere felice? Per scoprirlo, appuntamento a giovedì 21 dicembre, con l’ottava puntata di Le tre rose di Eva 4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *