Home | UN POSTO AL SOLE news e anticipazioni | Un posto al sole anticipazioni: SUSANNA è un osso duro, ma c’è di peggio?

Un posto al sole anticipazioni: SUSANNA è un osso duro, ma c’è di peggio?

SUSANNA / Un posto al sole
SUSANNA / Un posto al sole

Ecco, la “frittata” è fatta! Nella puntata di Un posto al sole del 24 gennaio 2019 abbiamo visto Susanna (Agnese Lorenzini) apprendere nella peggior maniera che Giulia Poggi (Marina Tagliaferri) sospetta di Manlio Picardi (Paolo Scalondro), ritenendolo un uomo potenzialmente violento. Come proseguirà ora la vicenda?


Leggi anche: Daydreamer anticipazioni: LEYLA dice a SANEM che ama EMRE


In tempi non sospetti vi avevamo già anticipato che Susanna avrebbe in qualche modo preso le parti del padre, rifiutandosi (almeno inizialmente) di considerare l’idea che Manlio possa essere diverso dall’immagine che lei si è fatta in tutti questi anni. E così sarà già nelle puntate di Upas in onda in questi giorni: ora assisteremo agli opportuni chiarimenti ma, nonostante le scuse di Giulia e i tentativi di “mettere pace” di Niko (Luca Turco) e Adele (Sara Ricci), Susanna sarà un osso duro e non vorrà affatto passare sopra quello che è successo!

Un posto al sole spoiler: MANLIO e ADELE, la vicenda si farà ancora più drammatica???

Con l’inizio della prossima settimana, le cose non sono destinate a cambiare più di tanto: ritroveremo Giulia ancora intenta a riflettere sui suoi sospetti su Adele e Manlio, ciò mentre Niko cerca di trovare una forma di “conciliazione” tra sua madre e la sua ragazza. Ci riuscirà?

Quel che è certo è che la situazione può solo peggiorare: al di là del fatto in sé, vi abbiamo già parlato di rumor che vogliono il futuro di questa storyline stranamente e sorprendentemente “intersecato” a qualcos’altro

Di cosa si tratterà? Restiamo in attesa di dettagli, ma abbiamo tanto la sensazione che – se le indiscrezioni saranno confermate – non si tratterà di nulla di buono!

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Un posto al sole e del nostro canale Telegram per essere sempre aggiornato su tutte le anticipazioni!

Vi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni di Un posto al sole SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.

10 Commenti

  1. Per tirarla per le lunghe mi sa che hanno fatto un errore: come è possibile che un uomo violento non lo sia stato anche con sua figlia? Mi sembra assurdo che Manlio, violento con Adele, non lo sia stato anche con Susanna.

  2. Esatto… O per lo meno che non abbia mai aggrediti Adele davanti alla figlia.. veramente poco credibile..

  3. No, ho riflettuto sulla situazione e sono arrivata ad una conclusione:Manlio è pericolosamente degenerato dopo l’uscita di casa della figlia.Fino a quel momento, sia le relazioni familiari, sia la sua carriera sono procedute in modo positivo:figlia brava, laureata, assennata, fidanzata con un ragazzo fotocopia del padre, moglie accudiente, soggetta a lui, senza velleità di indipendenza; poi, le cose hanno cominciato a sfuggirgli di mano:la figlia lascia il fidanzato, la moglie inizia a voler fare di testa sua, sollecitata dalla figlia e dal nuovo fidanzato (odiato da Manlio) e ” plagiata” da Giulia e, ultima pennellata al quadro, svanisce la sua promozione a generale.Manlio vive solo con la moglie e non c’è più la figlia a fare da filtro.Quest’uomo vede che tutto il suo” presepe”rischia di essere buttato all’aria, la figlia rifiuta di andare a vivere accanto ai genitori, anzi, coinvolge la madre nella ristrutturazione dell’appartamento del suocero e lui non si sente più padrone della situazione.Ovvio che la sua aggressività lieviti sempre più, speriamo non fino al dramma.

    • non sono d’accordo, clelia. il tuo ragionamento può portare su una china pericolosa, rischiando quasi di trovare una giustificazione al comportamento di manlio. qualsiasi contrarietà possa incontrare un uomo nella sua vita non gli dà diritto di sfogarsi con la violenza su chi gli sta vicino. un violento ci nasce con quel “difettuccio” e comincia subito ad esercitarla, non aspetta che la vita gli porga pretesti per scatenarsi.
      anche questo mio ragionamento però porta a un vicolo cieco, perchè se fosse così è assolutamente impossibile che la figlia non si sia mai accorta di niente. quindi o sbagliamo noi, o gli autori non badano alla coerenza, o addirittura dovrebbero fare come minimo un corso accelerato di psichiatria.

      • Invece a me il ragionamento di Clelia ha convinto…nessuno di noi vuole trovare una giustificazione al comportamento palesemente ingiustificabile di Manlio, ma Clelia ha sottolineato un punto importante. La bestia se noti si scatena sempre quando lui crede che la moglie gli disubbidisca, così come quando viene contraddetto.. é un uomo di m**da e già in passato alzava le mano su Adele, ma probabilmente finché la moglie viveva rinchiusa dentro casa e Susanna gli ubbidiva, rimaneva calmo.. da quando le cose gli sfuggono di mano, perché la moglie vuole giustamente e legittimamente lavorate e Susanna fa di testa sua, é peggiorato…

  4. È sempre costruttivo confrontarmi con voi:per sincerità, devo dire che mio marito è della stessa opinione di Anna, mentre Giovanna la pensa come me:questo significa, ancora una volta, che ciascuno di noi, a questo mondo, vede le cose dal proprio punto di vista, pur disponendo degli stessi elementi d i giudizio.Certo, l’equilibrio di Manlio è sempre più instabile e, ciò che più conta, alla fine, è l’identica valutazione negativa, senza sconti, del personaggio di Manlio, da parte di tutti noi.Rimango dell’opinione già espressa e aggiungo che è Susanna, adesso e nel prossimo futuro, il personaggio del quale più mi intriga vedere l’evoluzione, nel comportamento e nei rapporti interpersonali, anche se potremmo avere sorprese non piacevoli, temo:la ragazza sta dimostrando picchi di aggressività che, personalmente, non mi aspettavo e una sintonia col padre che mi impaurisce un po’, ma se dovesse mettere in atto la decisione di staccarsi dalla Terrazza, con l’alibi dell’esame da sostenere, sarebbe la reazione di Niko a trovarsi sotto i riflettori e che offrirebbe ad ognuno di noi la misura della maturità del suo personaggio.

  5. Io penso questo:
    Manlio é un uomo dispotico,tirannico;esercita e ha esercitato la sua autorità,la sua volontà,in maniera assoluta, con l’atteggiamento,con il “modo di fare”(del tipo:in questa casa,comando io e si fá quello che dico io e come dico io).Secondo me,lo schiaffo,dato alla moglie qualche mese fa,é stato il primo.Fino a quel momento,non ne ha avuto bisogno.Se la moglie,in passato,lo avesse contraddetto o avesse fatto quello che voleva,lui avrebbe alzato le mani giá da prima.Ripeto,prima,non ne ha avuto bisogno.E non ne ha avuto bisogno neanche con la figlia,appunto,perché,come si é detto,lei ha soddisfatto tutto quello che il padre voleva per lei, almeno fino ad ora.Non é detto che,d’ora in poi,trovandosi a “tu per tu” con il padre,per qualche contrarietà,lui non alzi le mani anche sulla figlia.Altro che,ora,lei difende tanto il padre.Allora,poi,avrà,eventualmente,una “doccia fredda”.
    Ricordo le prime scene,in sostanza,i primi pranzi in terrazza:appena Adele cercava di intervenire nelle conversazioni,qualsiasi tipo di conversazione,lui la zittiva.Appunto,ripeto,con il solo modo di farè,la sottomette va.E,purtroppo,ci sono donne che,di fronte a tipi così,non riescono a reagire,si sentono impotenti e,quindi,vengono sottomesse.Ora,in questo,quindi,concordo,la moglie sta sfuggendo al suo controllo,quindi,dagli atteggiamenti dispotici,sta passando alla violenza fisica.Inutile dire che Giulia ha capito tutto,anche se,Venerdì,Adele ha ammesso gli sbalzi di umore del marito, ma non la violenza fisica.
    Devo dire che,per me,attualmente,é la trama più interessante,in attesa di vedere che direzione prenderá la storia dei Cantieri.I 2 attori protagonisti (Manlio e Adele),insieme e singolarmente,sono una forza.Sono convincenti.

    • beh, che vi devo dire? mi avete quasi convinto, messa così la cosa spiegherebbe abbondantemente perchè la figlia non si sia mai accorta di niente, visto che non c’era mai stato niente di cui accorgersi.
      questo però nella fiction, perchè comunque sono convinta che nella vita reale succede quello che penso io, un violento lo è da subito, lo è anche se ha accanto persone che si lasciano sottomettere e non si ribellano mai.

  6. La vedo anch’io come Clelia. Si può peggiorare col tempo, eccome, specie quando si vede cadere il proprio castello di carte. Manlio non ha più il controllo di moglie e figlia, e reagisce così. Concordo anche con Maria: è la trama più interessante e gli attori sono bravi. Certo, Susanna sta uscendo malissimo da tutto ciò: già prima non mi sembrava amatissima, adesso ancora peggio. Io a lei rimprovero non tanto il fatto che non si accorga delle violenze fisiche, ma che DIA PER SCONTATO che la madre debba essere una sottomessa. Lo ha detto anche qualche puntata fa: eh, loro sono così. No, per niente, mia cara. Sembra proprio che non abbia mai sostenuto una vera emancipazione della madre dal controllo totale del padre, e non è possibile, QUESTO non è possibile, che non si sia mai accorta almeno di un malessere minimo, del disagio della madre a dover sempre stare zitta e buona.

  7. Anch’io mi accodo al ragionamento di Clelia e quindi ci sta che Susanna non si sia accorta e continui a rifiutare l’idea di un padre violento seppur padre-padrone, ma concordo pienamente anche con Fred, il fatto che lei sia per scontata la “sottomissione” della madre al padre, definendola una perfetta casalinga a cui interessa solo stare a fare l’angelo del focolare! Questo mi ha davvero sconcertata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *