Home | UN POSTO AL SOLE news e anticipazioni | Un posto al sole anticipazioni: ANGELA e GIULIA, tensione per BIANCA

Un posto al sole anticipazioni: ANGELA e GIULIA, tensione per BIANCA

Angela e Giulia Poggi - Un posto al sole anticipazioni
Angela e Giulia Poggi - Un posto al sole anticipazioni

Da qualche giorno a Un posto al sole abbiamo visto iniziare una storyline a sfondo scolastico, che (come vi avevamo anticipato in tempi non sospetti) vede al centro della scena la piccola Bianca Boschi (ora interpretata da Sofia Piccirillo).


Leggi anche: COME SORELLE, anticipazioni seconda puntata di mercoledì 15 luglio


Bianca, come avrete sicuramente notato, si sta trovando in forte difficoltà con la sua nuova maestra Maria Teresa (Tiziana Bagatella), con la quale non si è proprio creato il giusto feeling. E le ripercussioni di questa mancata sintonia non tarderanno ad avere ripercussioni anche nel clan Boschi-Poggi…

Un posto al sole: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI). Seguiteci!

Eh sì. Se la storia di Bianca e della sua insegnante vi è sembrata finora quasi una trama “di passaggio”, non è detto che abbiate ragione: la vicenda si protrarrà anche nelle prossime settimane e sarà addirittura in grado di portare scompiglio in famiglia!

Assisteremo infatti ad un confronto in cui genitori e nonni di Bianca la penseranno in modo opposto su quanto sta capitando alla bambina, inoltre Giulia (Marina Tagliaferri) darà dei consigli ma Angela (Claudia Ruffo) e Franco (Peppe Zarbo) non li seguiranno affatto! E da lì al crescere della tensione tra la Poggi e sua madre, il passo sarà molto breve…

Ve lo aspettavate da una “mini-story” tutto questo caos? Vedremo cosa succederà…

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Un posto al sole, del nostro account Instagram e del nostro canale Telegram per essere sempre aggiornato su tutte le anticipazioni!

Vi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni di Un posto al sole SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.

16 Commenti

  1. Vi prego ditemi che la maestra non è legata al clan Prisco… spero che sia solo un’insegnante severa e non una che se la prende con Bianca per attaccare Franco… altre trame del genere non si possono reggere…

  2. Oh, per carità, per quale motivo ti è venuto questo sospetto, anonym? Nemmeno io lo reggere, sinceramente:da insegnante, quale ancora sono, vedo in questa maestra, una persona provata dalla vita, forse proprio nella figura del padre che vede in Franco, così sollecito e partecipe nel percorso scolastico della figlia;forse, si vorrà mettere in evidenza la diversità di vedute tra genitori e nonni di una bambina, diversità che, data la coabitazione, si farà sempre più marcata e arriverà all’imposizione dell’opinione dei nonni, con relativa ” ribellione” di Angela e Franco, quali genitori di Bianca e con pieno diritto di impostare il suo percorso educativo.È una problematica non ancora trattata, mi pare, è sarebbe molto interessante anche inserendo il personaggio di Jim con eventuali sue problematiche o successi scolastici,!

  3. Bianca aveva studiato ed era preparatissima, la situazione si sarebbe risolta subito se solo Franco non avesse fatto l’imitazione della maestra davanti a scuola, facendosi vedere dalla diretta interessata che si è così vendicata interrogando la bambina su un argomento non ancora trattato: è tutta colpa di Franco.
    Comunque non mi aspettavo un simile problema in una scuola privata, anche se qui non è chiaro se Bianca è ancora lì dove l’avevano iscritta in prima; non è chiaro se sia rimasta lì dopo il primo anno oppure sia stata poi trasferita in una scuola pubblica. Qualcuno lo sa?

    • Franco è stato sicuramente poco furbo, ma ha fatto l’imitazione per risollevare il morale di sua figlia, quindi dire che è colpa sua se la maestra ha interoogato di nuovo Bianca mi sembra di cattivo gusto, anzi, ha messo ancora più in risalto il fatto che questa insegnante sia frustrata e applichi la cosa peggiore che possano fare gli insegnanti, ovvero differenze tra i propri alunni e vendette personali su di loro.

    • Comunque se fosse così la maestra sarebbe molto poco professionale… le colpe dei genitori devono ricadere sui figli?? perché mai? la maestra dovrebbe solo valutare se la bimba è o non è preparata, antipatie e simpatie una brava maestra non deve provarle, tanto più se la “colpa” è del padre, manco della bimba

    • altra precisazione, le scuole private si devono comportare come le pubbliche nel giudizio dei ragazzi, quindi né favoreggiamenti, né punizioni

  4. Anche a me è venuto il sospetto che questa non sia una semplice maestra severa! Penso che averla associata a Prisco è dovuto al fatto che Franco di solito è invischiato in trame sociali, pesanti da digerire!
    Forse è solo una maestra poco professionale, che se la prende con Bianca solo per antipatia nei suoi confronti o nei confronti dei suoi genitori.
    UPAS non ha descritto positivamente i professori: il prof. vittima degli studenti, che si autocolpevolizza (!) alla morte di Mimmo, ora questa maestra eccessivamente severa (e forse anche peggio), anni fa mi ricordo una prof.ssa che ebbe una cotta per un alunno(forse Diego?). L’unica brava insegnante era Adriana, vecchia fiamma di Renato, giudicata però anche lei troppo severa.
    Forse gli autori non amano la categoria!

  5. A me questa storia annoia da morire.. la maestra di bianca mi sembra molto anacronistica.. abbastanza assurda

  6. Leggendo le anticipazioni, io ho la sensazione che ci verranno presentate due scuole di pensiero:da una parte, i genitori di Bianca che hanno tutto il diritto di impostare il percorso educativo della figlia come credono, dall’altra i nonni, Giulia e Renato, che, in nome dell’amore per la nipotina, tenteranno di imporre la loro opinione.Ho la forte sensazione che questa trama, all’apparenza” di passaggio” ci porterà lontano, perché la diversità di vedute tra i genitori e i nonni di Bianca, causa la coabitazione, potrà sfociare in forti risentimenti e, quando ” il vaso di Pandora” viene scoperchiato, non si può sapere dove si va a parare, anche perché i bambini hanno un fiuto infallibile per captare chi è più dalla loro parte e trovano, poco o tanto, l’alibi per non impegnarsi in prima persona.Questo non sarà il caso di Bianca, ma è indubbio che che la bambina, del tutto involontariamente, sarà il pomo della discordia che metterà in crisi, forse, una coabitazione che avrebbe dovuto finire da tempo.Ovvio che queste sono solo mie supposizioni.

    • Sono solo supposizioni ma a mio avviso molto interessanti! Una storia partita in sordina potrebbe portare a sviluppi imprevedibili con effetto a cascata e quindi sono incuriosita dalla trama. Mi ripeto, ma davvero questa bambina interprete di Bianca è molto brava e spero riesca a coinvolgerci tutti in uqesta nuova storyline lontana dagii effetti sensazionali e sconcertanti, più familiare. Si tratta d’altronde di quelle vicende più normali che danno continuità e corpo ad una storia di soap, non si può stare sempre sulle montagne russe con colpi di scena a volte strampalati o deludenti perchè scontati. Staremo a vedere.

  7. La coabitazione di tutta questa “truppa” e’ abbastanza ridicola.
    Mettere fine a cio’ mi sembra il minimo sindacale.

  8. le vostre congetture sono molto interessanti, spero che di di dovere le legga e ne tenga conto, anche se ho i miei dubbi. è vero che l’evoluzione, non sempre in meglio, della scuola dai miei tempi, lontanissimi, ad oggi è un argomento attualissimo e anche scottante, ma non credo che questo innescherà una reazione a catena in una coabitazione ormai consolidata.
    comunque anch’io ho sempre considerato questa cosa molto irrealistica. capisco le esigenze di budget e allestire altre scenografie per ogni nuova famiglia che si forma a upas potrebbe essere dispendioso, ma, accidenti, hanno anche un bagno solo mi pare, è davvero impossibile armonizzare tutte le esigenze, le abitudini, gli orari di tutte queste persone.

    • La cosa singolare è proprio che un paio d’anni fa credo, grossomodo, impegnarono moltissime puntate per parlare della realizzazione di un secondo bagno, al quale se non ricordo male partecipò economicamente anche Renato, poi questo nuovo bagno non l’abbiamo mai visto ed è addirittura finito nel dimenticatoio, dal momento che spesso si litigano l’unico bagno da sempre visto in quella casa! Cmq anch’io trovo irrealistica quella convivenza non solo tra familiari ma anche con amici e ospiti vari a seconda delle circostanze, sarà che io sono stra-riservata!

  9. comunque è vero che l’ultima parola spetterebbe ai genitori … però …quando fai fare il 95% delle incombenze alla nonna per tirare su la figlia, della quale si sono ricordati di averla più o meno da dieci giorni, è più che logico che la nonna dica la sua e pretenda di essere ascoltata, conosce meglio lei Bianca di loro. Troppo comodo usarla solo quando vogliono

  10. E’ facile scoprire di avere una figlia quando questa ha 9 anni… Tanto c’e’ la nonna!

  11. Concordo con tutte le vostre osservazioni e condivido con Nola l’apprezzamento e la simpatia per la piccola attrice che impersona Bianca e mi coinvolge anche la trama, più” normale” e familiare perche’ e’davvero impossibile, psicologicamente, reggere sempre trame al cardiopalma, con colpi di scena talvolta improbabili quando non esagerati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *