Home | UN POSTO AL SOLE news e anticipazioni | Un posto al sole: TOMMASO (quello vero) protagonista delle repliche!

Un posto al sole: TOMMASO (quello vero) protagonista delle repliche!

MICHELE CESARI / Cesare Diamante - Il paradiso delle signore
MICHELE CESARI / Cesare Diamante - Il paradiso delle signore

Un posto al sole: le repliche già da lunedì 6 aprile

Per Un posto al sole, si sta avvicinando il momento di proporci repliche e non più puntate inedite. Come sapete, l’emergenza legata al Coronavirus ha coinvolto per forza di cose anche la produzione di soap e fiction (questo non solo in Italia, ovviamente) e quindi anche le vicende legate a Palazzo Palladini stanno per darci l’arrivederci. A quando ancora non si sa, ma speriamo ovviamente che sia il più presto possibile!

In attesa di nuovi episodi, Upas ci propone degli appuntamenti in replica e a tal proposito è stato scelto l’anno 2012, quello in cui – per capirci – iniziò la storia d’amore di Serena (Miriam Candurro) e Filippo (Michelangelo Tommaso). E non solo: avremo anche occasione di rivedere le gemelle Cirillo – impersonate da Cristiana Dell’Anna – e soprattutto quel Tommaso Sartori che i fan non hanno mai dimenticato dopo la sua uscita di scena.

Un posto al sole: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI)

Interpretato da Michele Cesari (attore che in tempi assai più recenti abbiamo visto anche a Il paradiso delle signore), nel 2019 abbiamo appreso della morte di Tommaso attraverso una trama che per un attimo aveva fatto sperare gli aficionados: sembrava che il Sartori fosse stato rapito ma poi al suo posto era apparso un sosia, proprio quel Leonardo Arena (Erik Tonelli) che attualmente ha così tanto contribuito alla crisi tra Serena e Filippo.

Insomma, per un po’ di tempo avremo modo di ricordare storie che a suo tempo hanno appassionato moltissimo i telespettatori. Da quando? La data rappresenta un po’ una sorpresa: alcune dichiarazioni di attori avevano fatto pensare che le repliche iniziassero il 13 aprile, invece cominceranno già il 6 e andranno avanti fino a quando non ci sarà la possibilità di realizzare puntate nuove. A tal proposito, vi riportiamo il comunicato ufficiale che la produzione di Un posto al sole ha emesso nelle ultime ore:

Cari amici, da lunedì 6 aprile la messa in onda di Un Posto al Sole proseguirà con le repliche della sedicesima serie, andata in onda a marzo 2012. Avremo modo di rivivere la nascita della storia d’amore tra Serena e Filippo, che nella stagione attuale sta vivendo una crisi molto seria. Potremo apprezzare alcuni protagonisti che non vediamo da tempo: Cristiana Dell’Anna nel doppio ruolo delle gemelle Micaela e Manuela Cirillo, Michele Cesari che interpreta Tommaso Sartori e Cristina D’Alberto nei panni di Greta Fournier, Ferdinando interpretato da Marco Bonini. Renderemo omaggio ad alcuni attori che purtroppo sono venuti a mancare, nelle prime saranno in onda Antonio Pennarella nei panni del boss Vintariello e Regina Senatore, l’amatissima Mamma Lucia.

Resta comunque un’ultima settimana di episodi nuovi, che vedremo dal 30 marzo al 3 aprile. Non perdeteli!

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Un posto al sole, del nostro account Instagram e del nostro canale Telegram per essere sempre aggiornato su tutte le anticipazioniVi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni di Un posto al sole SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.

14 Commenti

  1. Rossella ci aveva scritto che avevamo puntate inedite fino a venerdì 10 aprile! Ora la produzione ha deciso di tenere per dopo le ultime cinque!! 🙁
    Sono ben felice di rivedere Greta e le gemelle, ma lo sarei stato ancora di più se la soap andava via del tutto e lasciava spazio ad alcune fiction francesi o tedesche che nel corso degli ultimi dieci anni RaiTre ci aveva saltuariamente proposto nello spazio che precedeva UPAS: avrei rivisto volentieri Il principe e la fanciulla, Seconde chance, Kebab for breakfast che erano belle lunghe e potevano riempire tutto il tempo che l’emergenza comporterà. Poi ce n’erano state altre due che erano durate una sola stagione ciascuna, mi erano piaciute tutte!!

  2. La parabola di Serenella verso Serelagna. Storyline partita ottimamente su una questione davvero Interessante, la voglia di allargare la famiglia. Tema coerente con la mission della soap. Quando l’ostacolo diventa insormontabile le due strade si dividono, una in salita e l’altra in discesa. Mentre Filippo ha un ruolo tutto sommato coerente ma fedifrago, ed appare leggero; per Serena gli sceneggiatori le appioppano il ruolo di lamentosa dalle scelte inopportune. Il personaggio quindi scivola nell’antipatia. Mi chiedo dell’opportunità o meno degli sceneggiatori, a fronte a psroblemi così tosti, di mettere i personaggi sullo stesso piano d’azione per risolvere equamente il caso dal punto di vista empatico. Anche trovando il modo di mettere le corna. Ben venga ora la simpatia di Tommaso

  3. Io invece sono contenta di rivedere vecchie puntate di Upas, ma avrei sperato in repliche più “antiche”, anche della primissima serie. Io seguo Upas da sempre, ma poteva essere un’occasione per chi ha iniziato a seguirlo più tardi per conoscere e capire meglio alcuni personaggi, contesto e relative dinamiche…
    Soprattutto basta Serena!!!! Anche se rivedere Tommaso e anche Greta e il bel Ferdinando mi fa piacere!

  4. Dopo averci rimuginato su ho concluso che le ultime cinque puntate girate, quelle che avrebbero dovuto essere trasmesse da lunedì 6 a venerdì 10, sono quelle che avevano subito importanti modifiche strutturali per mantenere le distanze di sicurezza tra i vari personaggi, cosa che in una fiction è improponibile, percui saranno venute uno schifo, e siccome poi sono state addirittura sospese, evidentemente le produzione ha deciso di cestinarle e che dopo l’emergenza (se mai avrà fine!) verranno girate da capo secondo copione. Il problema è che visto come stanno le cose le puntate di questa settimana potrebbero anche essere la fine della stagione 2019/2020 e quando potranno riprendere a girare Clara potrebbe aver già partorito da tempo, e Bianca, Jimmy e Irene, recastati che già si affacciano all’adolescenza. Mi piacerebbe insomma che il tempo sia andato avanti dopo questo stacco forzato che durerà minimo dei mesi, perché sarebbe improponibile trovare tutto come rimarrà venerdì 3 aprile. In particolare mi piacerebbe trovare la madre e le sorelle di Serena parcheggiate nel suo B&B.

  5. E’ una questione interessante: riprenderanno la scrittura da dove si sono interrotti, magari aggiustando la storia accennando alla pandemia passata (ce lo auguriamo di cuore!!!) oppure, come suggerisci tu Marco, terranno conto del tempo trascorso e quindi ci sarà un salto temporale?In questa seconda ipotesi ritroveremmo i nostri personaggi mutati, inseriti in nuove trame dove magari all’inizio non ci capiremo niente, e dovremo venire informati via via dei cambiamenti, proprio come con le persone che non incontriamo da tempo e dalle quali vogliamo essere aggiornati. Chissà.

  6. Nola, la situazione nel mondo al momento sembra ben lontana dall’essere risolta, per cui la vedo difficile che le varie fiction possano riprendere a girare a breve; tutte quante dovranno stare ferme dei mesi e ognuno deciderà poi come proseguire. Conoscendo un posto al sole faranno come d’estate dopo la pausa in cui in due puntate viene sintetizzato ciò che è successo nelle due settimane di stacco a ridosso di Ferragosto, solo che questa volta sarà un periodo molto più lungo da coprire, così ci risparmieremo le due cerimonie in una di Guido e Mariella con i vari testimoni e diverse altre situazioni; sarà tutto diverso come fece Vivere tanti anni fa quando da una settimana all’altra passò un anno: questa volta l’anno (o il periodo che sarà) trascorrerà davvero, ragion per cui eviterò di riguardare le repiche delle stagioni passate: se lo facessi farei poi ancor più fatica di quella che già farò a seguire le puntate nuove.

  7. Vorrei rispondere per primo a Giles che parla di “parabola di Serenella verso Serelagna”. Definizione azzeccata e quanto mai rispondente al vero, quindi, secondo me, più che giusto metterla sotto i nostri occhi. Mi spiego meglio:Serena, negli ultimi mesi, è apparsa come la tipica persona che, grazie ad una somma ingente di denaro, ha visto la sua vita completamente cambiata ed ha potuto operare una scelta fino a poco prima inimmaginabile:comperare uno spazioso appartamento, arredarlo ed adibirlo a B&B.Non solo:ha versato una consistente somma di denaro che ha consentito a marito e suocero di avviare l’attività del chartering, di cui lei si è disinteressata, per i motivi che conosciamo,ma che le ha fruttato un ottimo guadagno.Serena, quindi, dovrebbe essere finalmente felice, placata, mentre invece non lo è e nemmeno soddisfatta del corteggiamento del cicisbeo Leonardo con il quale adesso, libera da vincoli matrimoniali, potrebbe iniziare un nuovo percorso di vita, mentre non lo desidera, tanto che lo ha licenziato (per ora), con le pive nel sacco.Il tutto non mi meraviglia, avendolo visto accadere più volte, nelle vite di varie persone; insomma:pare proprio che ciò che si viene ad avere , senza fatica alcuna, lasci quasi senza emozioni.A questo io aggiungerei, come già espresso, il bisogno, mai soddisfatto all’età giusta, di vivere la vita con leggerezza, quasi a voler fare ciò che non si è fatto, seppure manchi il coraggio di osare fino in fondo.A ggiungerei anche l’idealizzazione di Filippo, da lei chiamato, anche di recente,” Principe Azzurro” il quale, avendo commesso l’imperdonabile errore di non essere l’incarnazione della perfezione, è caduto dal piedistallo e si è frantumato in mille pezzi.Non ricordo più chi abbia scritto una considerazione che condivido in pieno:” Serena si trova ad essere come un albero che si erge, solitario in
    una landa desolata”..Tutto questo, Giles, io scrivo per che’la forte antipatia del pubblico per Serena non è stata causata da scelte inopportune, ma proprio da mancanza di scelte coerenti, perché si comprende che ama ancora Filippo, ma è lei a non comprenderlo e, forse,deve solo maturare e accettare un periodo di solitudine, dopo tanto affollati di persone, nella sua vita.

  8. Per Marco:vorrei che mi spiegassi come arrivi ad ipotizzare la chiusura della stagione 2019/2020 , conclusa alle puntate di questa settimana; è uno scenario pazzesco,non solo e non tanto per Upas in sé, ma per tutto quanto ci starebbe dietro! Rivedere Bianca, Irene e Jimmy alle soglie dell’adolescenza, poi, mi sembrerebbe ai confini della realtà, no!A tutti voi vorrei dire che, come forse non avete letto, Patrizio Risposta ha sc ritto che, alla ripresa, Upas tratterà diffusamente il tema del coronavirus, in memoria e per rispetto di coloro che ci hanno lasciato, pertanto, vedremo le dinamiche familiari dei vari personaggi, le loro reazioni alla malattia, in base ai diversi caratteri.Non sarà compito facile per gli autori, perché dovranno dosare la portata di questo virus che tanto sta incidendo sulle nostre vite e bilanciarlo con altri accadimenti, perché non a tutti, ipotizzo, sarà gradito vedere trasposto in video un pericolo appena scampato.Mi piacerebbe sentire le vostre opinioni, in merito!Marco, ho amato tantissimo” Kebab for breakfast” ed anche” Tre mogli per papà”, te la ricordi?

    • Guarda il punto dove siamo arrivati ora è perfetto per l’interruzione: ipotizzo ora un ritorno ad ottobre, una nuova situazione.

      1) ad oggi Serena è “stata lasciata” da Leonardo……ad ottobre la ritroveremo o nuovamente con Filippo o magari con un new entry.

      2) Mariella e Guido li abbiamo lasciati vicini al matrimonio….ad ottobre li ritroveremo sposati felici e contenti

      3) Clara….se non sbaglio è al 2/3 mese di gravidanza quindi per ottobre sicuramente avrà partorito e Alberto in questi ultimi mesi è riuscito a mettersi a posto con la situazione economica.

      4) E veniamo alla parte cruciale.

      Probabilmente qualcuno ad ottobre non ci arriverà, e sappiamo bene chi, Nicotera. Dico probabilmente perchè io non penso che se gli autori vogliano far fuori Eugenio, lo faranno senza farci vedere la puntata. Nel caso peggiore, troveremo la famiglia Giordano ancora scossa.

      Sicuramente gli autori riscriveranno le trame, ma vedremo gli effetti collaterali delle storyline di queste ultime settimane. Riguardo ai bambini penso che resteranno tali, dopotutto sono nati troppo “recentemente” per essere portati all’adolescenza.

      • Magari come prima nuova puntata ci mostreranno Raffaele che racconta cosa è successo ai personaggi durante i mesi d’interruzione.

  9. Concordo su tutto, Frank, ma non sono convinta che la trama su Tregara venga liquidata con tanta facilità, cioè limitandosi a qualche altra scena oppure ad un omicidio, sicuramente non riuscito:ci saranno sicuramente delle complicazioni e tu penserai che io sia fissata, ma proprio non riesco a vedere Clara solo nel ruolo di compagna e di madre appagata:la sua presenza e la sua importanza sono andate crescendo, come ho già scritto e, addirittura, da umile ” lazzarella”, Clara, ora, è posizionata, nella scala sociale, nientemeno che come compagna, se non moglie, di un Palladini, al quale darà un erede! Tutto questo non mi sembra casuale, ecco, e svincolato da sviluppi di potere per Clara stessa e per il Palladini.Ho notato che non hai fatto accenno al matrimonio di Susanna e Niko! Mi viene da ridere perché è talmente palese che, in questo matrimonio non ci ha, in fondo in fondo, creduto nessuno, nemmeno i diretti interessati! Purtroppo, non sono sicura che Susanna
    sarà ancora tra noi, in futuro:chissà se finirà anche lei come temiamo un po’tutti che finisca Eugenio, per una pallottola randagia (già successo) o nel tentativo, chissà, di salvare Eugenio.Anch’io sono convinta che, alla ripresa, troveremo Raffaele che, in qualche modo, ci traghettera’al momento che staremo vivendo, facendo da ” ponte” tra il presente e il passato.

  10. io invece penso proprio che anche i nostri autori, come il 99% della popolazione italiana, non sanno che pesci pigliare, non riescono a ipotizzare cosa succederà nè tra un mese nè tra un anno. ed è talmente grande l’incertezza che, almeno io personalmente, non riesco a immaginarmi se ci sarò ancora tra un anno! siamo di fronte a qualcosa che, almeno nel mondo moderno, non si era mai visto. ci dicono che può essere paragonabile alla spagnola avvenuta dopo la fine della prima guerra mondiale. nonostante la mia età, io non c’ero (eh!eh! scherziamoci sopra!), ma da quel poco che si riesce a capire dai documentari che fanno vedere in questi giorni, io non riesco a vedere troppe somiglianze. il mondo era già piegato per la guerra appena conclusa, credo che quell’altra disgrazia sopraggiunta non ha allertato più di tanto i governi. voglio dire, mi sembra che sia stato lasciato andare tutto come andava, senza potere, e forse volere, fare di tutto per fermarla, come si sta tentando di fare adesso, con più mezzi, con più conoscenze, con più possibilità. e nonostante le migliorate conoscenze scientifiche non si riesce oggi ancora a venirne a capo, figuriamoci allora.
    e anche con l’asiatica non vedo tutte queste grandi somiglianze. con l’asiatica io c’ero, avevo 8 anni, abbastanza per averne dei ricordi, eppure non mi ricordo proprio niente, non ricordo quarantene, paure, morti, non ho conosciuto nessuno tra parenti e amici che si sia ammalato e morto. si viveva normalmente, senza precauzioni, niente a che vedere con quello che sta succedendo oggi.

  11. Hai ragione, Anna! Nemmeno io vedo somiglianze tra questo virus e la ” spagnola”:di quella terribile influenza, aggravata da complicazioni polmonari curate senza antibiotici e che andava a debilitare fisici già indeboliti dalle privazioni della guerra, mi parlavano mia madre e mia zia che persero una sorella di 16 anni.Il numero di morti fu pari a quello dei caduti di guerra e spopolo’, si può dire,mezza Europa.Anch’io non ho ricordi così nefasti dell'” asiatica”; ero bimbetta, ma davvero non mi rammento di quarantena, di terrore generalizzato e men che meno di morti.È vero:si viveva senza particolari precauzioni, niente di paragonabile a quanto sta accadendo oggi.

  12. Finalmente rivedremo Tommaso, quello vero! Non quella caricatura di Leonardo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *