Home | UNA VITA trame puntate | UNA VITA, anticipazioni puntata di sabato 27 giugno in prima serata (Rete 4)

UNA VITA, anticipazioni puntata di sabato 27 giugno in prima serata (Rete 4)

Eduardo, Telmo e Ursula / Una vita
Eduardo, Telmo e Ursula di Una vita / Foto di Boomerang Tv

Anticipazioni puntata 993 e 994 di Una vita di sabato 27 giugno 2020:


Leggi anche: Daydreamer anticipazioni: CAN e SANEM decidono di stare insieme!


Samuel promette a Mendez che collaborerà per rintracciare gli assassini di Ariza; poi però Genoveva – che ha ricevuto una lettera in cui le vengono annunciate prospettive molto cupe – convince il consorte a lasciare con lei Acacias. Fulgencia parla a Felipe di quando all’epoca aveva sorpreso Celia intenta ad attaccare al proprio seno Milagros per allattarla; il legale capisce finalmente quanto fosse squilibrata la moglie.

Ramón fa capire a Carmen che vorrebbe smettere la frequentazione: l’uomo sente di fare un torto alla memoria di Trini. Cinta ha ancora successo come Dama del mistero, mentre Bellita scopre che nessuno intende più ingaggiarla! Lucia sviene per strada sotto gli occhi di Telmo e di tutti i vicini…

Casilda impegna un regalo di Martín per poter contribuire alla colletta. Bellita è triste perché nessuno vuole più farla esibire e neanche José riesce a rincuorarla. Emilio cerca di avvicinarsi a Cinta, ma i due finiscono per discutere. I giornali recensiscono molto bene le performance della Dama del mistero. Samuel chiede soldi a Carmen, Liberto, Antoñito, ma nessuno è disposto a darglieli.

Ramon chiama Lolita, Antoñito e Liberto a casa di quest’ultimo e comunica loro di voler far dire una messa per Trini e Celia. Telmo si reca a casa di Lucia per sapere come sta e per poco non finisce per colpire Eduardo. Ursula riesce a dividerli proprio un attimo prima. Telmo, dopo una riflessione, preferisce lasciare per sempre Acacias e invia a Lucia una lettera di addio.

Una vita: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *