Romulus 2: nel cast anche GIANCARLO COMMARE

Giancarlo Commare
Giancarlo Commare (foto di Riccardo Riande)

Sono in corso le riprese della seconda stagione di Romulus, la grande saga Sky firmata dal regista Matteo Rovere, che – tra mito e leggenda – racconta le origini di Roma in un contesto primitivo e brutale.


Leggi anche: Il paradiso delle signore 6 anticipazioni: Paola si sente male, Gloria interviene. Trama 28 ottobre


La registrazione dei nuovi episodi, iniziata lo scorso maggio a Roma e dintorni, andranno avanti fino al prossimo novembre. Dunque, calcolando anche i tempi per il montaggio, possiamo ipotizzare una messa in onda nei primi mesi del 2022.

Nel cast della nuova stagione confermatissimi Andrea Arcangeli (Yemos), Francesco Di Napoli (Wiros) e Marianna Fontana (Ilia). E ancora: Vanessa Scalera (Silvia), Demetra Avincola (Deftri) e Sergio Romano (Amulius). Ma, per animare ancora di più la nuova narrazione sono stati chiamati attori molto noti al pubblico delle generaliste.

Fra tutti balzano all’occhio tre nomi molti amati dal pubblico della fiction Rai: Valentina Bellè (che rivedremo anche su Rai 2 nella seconda stagione di Volevo fare la rockstar) nel ruolo della bella e tenace Ersilia, a capo delle sacerdotesse sabine, Ludovica Nasti (la piccola Lila de L’Amica Geniale), la quale presta il volto a Vibia, la più giovane sibilla, e direttamente dagli anni Sessanta de Il Paradiso delle signore l’attore Giancarlo Commare, che recentemente ha lasciato la produzione daily di Rai 1 e che ora a Romulus 2 vestirà i panni di Atys, il giovane re di Satricum.

Tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI)

Completano il parterre delle new entry: Emanuele Maria Di Stefano (Titos Tatios, re dei Sabini e potente nemico di Roma), Max Malatesta (Sabos, consigliere di Sabin).

Per quanto riguarda la trama della seconda stagione di Romulus, al centro della narrazione ci saranno ancora Yemos e Wiros, più uniti che mai! Insieme hanno fondato la città consacrandola a Rumia, come simbolo di libertà e accoglienza, accendendo l’attenzione del temibile Titos Tatios, il potente re dei Sabini. Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.