LOVE IS IN THE AIR, anticipazioni dal 22 al 26 novembre 2021

Serkan / Love is in the air
Serkan / Love is in the air (foto Mediaset)

Anticipazioni settimanali puntate Love is in the air da lunedì 22 a venerdì 26 novembre 2021: Kemal arriva a casa di Aydan per proporle un invito non proprio tradizionale. Ma la donna è ormai determinata a difendere il suo amore e la sua vecchia fiamma. Il team di Serkan, insieme a Eda, Figen e Melek, si ritrova a una festa, chi per affari chi per divertirsi. Data la tendenza di Serkan a evitare la folla, Eda coglie la palla al balzo e gli ricorda il loro accordo. Così condividono un momento intimo in cui Serkan suona per lei e si fa promettere che quella serata resterà un segreto tra loro due.


Leggi anche: Love is in the air: tranquilli, torna lunedì 29 novembre!


Melek sfrutta la sua vicinanza lavorativa con Selin per tenerla sotto controllo. Eda e Serkan vengono convinti a partecipare alle riprese di un improbabile film. La prima attrice dimostra subito una forte attrazione per Serkan, scatenando la gelosia di Eda. La sera, i due campeggiatori decidono di cenare nel vicino ristorante. Leyla usando i metodi più bizzarri per determinare il sesso dei nascituri, predice a Piril ed Engin che avranno un maschio.

Love is in the air: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI)

Piril ed Engin, futuri genitori, scoprono di volere entrambi una figlia femmina. Aydan decide di concedere a Kemal un’altra occasione. Per festeggiare, la sera, vanno a cena in un ristorante, lo stesso dove arrivano Eda e Serkan. Per complicare ulteriormente la situazione, a fare loro compagnia spunta anche Puren, decisa a conquistare il bell’architetto.

Serkan e Eda, soli nel loro camper in riva al mare, tornano in città per le prove del film che sono impegnati a girare. Scoppia la gelosia di Eda per via dell’atteggiamento della prima attrice, Puren, nei confronti di Serkan. Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.