Home | UN POSTO AL SOLE news e anticipazioni | Un posto al sole: Tv Soap intervista FAUSTO ACERNESE (cameriere Fausto)

Un posto al sole: Tv Soap intervista FAUSTO ACERNESE (cameriere Fausto)

FAUSTO ACERNESE | Un posto al sole
FAUSTO ACERNESE | Un posto al sole

Oggi TvSoap.it vi fa conoscere meglio Fausto Acernese, che a Un posto al sole interpreta il cameriere Fausto del Caffè Vulcano.

Come sei arrivato nella soap?

Il ruolo del cameriere Fausto mi viene assegnato nel 2014. Nasce come “figurazione speciale” e si delinea sin dal primo momento come personaggio pasticcione, imbranato ma di una marcata ingenuità che lo porta ad essere sì rimproverato ma quasi sempre perdonato e sopportato. Credo sia un personaggio positivo, e questo mi piace molto. Qualcuno per strada mi dice: “Ma come ti trattano lì al Vulcano?”; io sorrido perché è bello vedere gli spettatori prendere le mie difese. Una piccola curiosità: ho lavorato davvero come cameriere nel bar dei miei nonni e quindi farlo “per finta” mi viene naturale.

Ti trovi bene sul set?

Quando sono sul set sono molto riservato, parlo poco. Lo faccio perché rispetto il lavoro delle maestranze presenti sul set e credo che solo con la professionalità e la concentrazione si possa lavorare per ore senza accusare la stanchezza. Ovviamente, se dovessi seguire il mio istinto salterei di gioia ogni volta che mi ritrovo a girare delle scene. L’ambiente gioviale e sereno che si respira mi porterebbe a farlo naturalmente, ma non si può.

Fausto Acernese
Fausto Acernese

Che rapporto hai con gli altri attori di Upas?

Gli attori con cui mi interfaccio sul set non sono semplici colleghi, li ritengo veri e propri amici. Sono tutte persone fantastiche, pulite, sincere e – nonostante la loro immensa esperienza – cercano di mettere a proprio agio chi come me ha ancora tanto da imparare.

Quale altro ruolo ti sarebbe piaciuto interpretare se non fossi stato Fausto?

Se avessi potuto scegliere un ruolo nella soap mi sarebbe piaciuto vestire in giacca e cravatta, probabilmente avere un guardaroba creato ad hoc. Questo perché credo molto nella trasposizione emotiva nell’abbigliamento: quando mi sveglio la mattina potreste leggere nei miei vestiti con che luna mi sono svegliato. La divisa non fa per me.

Raccontaci di te. Chi è Fausto Acernese fuori da Upas?

Sono laureato in Cinema e mi muovo sui set dall’età di 19 anni. La mia specialità era la produzione, in cui ho ricoperto i ruoli più disparati collaborando con importantissime società di produzione: da organizzatore di pubblico per le reti nazionali, ad assistente e aiuto regia, da collaboratore in serie web ad assistente musicale, da insegnante di regia ad organizzatore generale per film. In pratica ho fatto di tutto, dalla manovalanza al regista. Ma non mi sentivo appagato, perché in fondo è la recitazione ciò che amo veramente. E lo si evince dalle esperienze episodiche avute negli anni partecipando a spot pubblicitari, film in veste di figurazione speciale e con qualche piccolo ruolo.

Sogni?

Oggi a 34 anni, dopo 15 anni di gavetta nella produzione, invece di proseguire per una strada spianata mi tuffo nel mio sogno abbandonando ciò per cui ho sempre studiato e lavorato per dedicarmi alla mia vera passione. La considero la mia sfida, anche perché lavorativamente parlando mi sento più che appagato. Da cinque anni ormai, con mia moglie gestiamo una Spa con centro sportivo annesso e nell’azienda di famiglia c’è sempre tanto da fare. E poi, anche se non retribuito, mi dà lavoro la mia piccola Maila che da un anno e mezzo mi ha assunto come padre a tempo pieno.

Sei un grande sportivo e curi il fisico?

Sono un malato di sport e pratico di tutto: dalla palestra all’allenamento funzionale, dallo step al nuoto, dal walking allo spinning. Mi alleno solo come un pazzo e quotidianamente cerco di scaricare tutte le tensioni lavorative nelle attività fisiche: lo faccio perché altrimenti lo stress mi annienterebbe. Difficile dividersi tra lavoro, set, figli, sport e, dimenticavo, una seconda laurea in Scienze della Nutrizione che credo prenderò in meno di due anni.

Obiettivi?

Cosa chiedo al 2018? Un’agenzia che mi rappresenti, che mi proponga altre esperienze e nuove opportunità, fermo restando che Un Posto al sole è e sarà sempre la mia priorità.

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Un posto al sole. Ecco l’indirizzo: https://www.facebook.com/unpostoalsolesutvsoap/

Attenzione: hai TELEGRAM sul tuo smartphone? Allora iscriviti al nostro canale per essere sempre aggiornato su tutte le anticipazioni! Ecco l’indirizzo: http://www.telegram.me/tvsoap.

Vi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni di Un posto al sole SONO QUILe trame delle puntate, invece, SONO QUI.