Home | UNA VITA trame puntate | UNA VITA, anticipazioni puntata di martedì 31 luglio 2018

UNA VITA, anticipazioni puntata di martedì 31 luglio 2018

FERNANDO e TERESA / Una vita
FERNANDO e TERESA / Una vita

Anticipazioni puntata 508 e 509 (prima parte) di Una vita di martedì 31 luglio 2018:

Soler parla a Cayetana della morte del gioielliere Federico Arias. La donna dice di non conoscere il defunto, ma pensa che sia stato ammazzato da Ursula. L’agente va poi a riferire tutto a Mauro San Emeterio. Leonor tenta di liberarsi di Melero dandogli tutti i gioielli di famiglia, ma l’uomo invece vuole i soldi e la minaccia nuovamente.

Elvira non vuol mangiare e così spera, invano, di intenerire il padre Arturo. Teresa ha l’impressione che il marito l’abbia presa contro la sua volontà e rammenta vagamente una recente visita di Mauro. Intanto Fernando, pentito di quel che ha fatto, si dice deciso a raccontare tutta la verità alla moglie. Cayetana gli ordina di non farlo, ma lui la colpisce e così la Sotelo Ruz va a denunciarlo!

Non riuscendo a convincere Habiba a ridarle i soldi destinati a Melero, Leonor è tentata da un assegno che Victor ha avuto da Leandro per ristrutturare la “Deliciosa”. Fernando pensa di togliersi la vita, poi però va in camera di Teresa e le racconta tutto, avvertendola sul conto di Cayetana. Quest’ultima lo fa arrestare da Soler.

Simon si introduce in casa di Arturo per salvare Elvira, ma viene affrontato dal colonnello, che è armato; prima che gli possa sparare, la ragazza convince il padre a lasciar andare via Simon senza fargli del male.

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Una vita. Ecco l’indirizzo: https://www.facebook.com/unavitaofficial/

Attenzione: hai TELEGRAM sul tuo smartphone? Allora iscriviti al nostro canale per essere sempre aggiornato su tutte le anticipazioni! Ecco l’indirizzo: http://www.telegram.me/tvsoap. Vi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni italiane e spagnole di Una vita SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *