Home | IL PARADISO DELLE SIGNORE anticipazioni e trame | IL PARADISO DELLE SIGNORE 3: ecco tutti i protagonisti!

IL PARADISO DELLE SIGNORE 3: ecco tutti i protagonisti!

Roberto Farnesi, Vanessa Gravina (Il paradiso delle signore)
Roberto Farnesi, Vanessa Gravina (Il paradiso delle signore)

Lunedì 10 settembre, come già sappiamo, su Rai 1 alle 15,25 va in onda la prima puntata de Il paradiso delle signore versione daily. Si è recentemente svolta la conferenza stampa di presentazione della fiction quotidiana e la Rai ha illustrato attraverso una cartella stampa le news e le caratteristiche riguardanti i personaggi principali del nuovo racconto pomeridiano, suddivisi per famiglie. Ecco (quasi tutti) i ruoli a cui ci affezioneremo prossimamente.

Il paradiso delle signore 3: I PROTAGONISTI

VITTORIO CONTI

Dopo la morte di Pietro Mori la vita di Vittorio cambia radicalmente.

Non c’è solo il dolore per la perdita dell’amico, ma anche la scoperta del coinvolgimento dei Mandelli dietro l’omicidio.

Vittorio e Andreina Mandelli si stavano per sposare, ma l’indagine di Polizia individua in Marisa Mandelli la mandante dell’omicidio accusando la figlia di favoreggiamento. La relazione tra Vittorio e Andreina viene così completamente travolta da quella scoperta. Convinto dell’innocenza della sua fidanzata, Vittorio non può permettere che venga arrestata e la fa scappare con l’aiuto dell’avvocato Raschetti.

Si allontana da Milano un paio d’anni, prima girando per l’Europa e poi trovando lavoro a Torino da Armando Testa. Ma il suo destino è un altro!

Torna a Milano con un piccolo gruzzolo e decide di onorare la memoria dell’amico defunto riaprendo il Paradiso delle Signore.

Anche se Vittorio è un pubblicitario affermato, si è sentito veramente realizzato solo al Paradiso.

Vittorio diventa così imprenditore e per riaprire il grande magazzino in grande stile accende un’ipoteca sull’immobile a copertura delle spese di ristrutturazione. È la banca di Umberto Guarnieri a concedergli il prestito e, anche se Vittorio non lo sa, il banchiere ha tutto da guadagnare dal fallimento dell’impresa.

La sfida per Vittorio è appena cominciata!

ANDREINA MANDELLI

Accusata di complicità nell’omicidio premeditato di Pietro Mori – insieme alla madre Marisa Mandelli – Andreina è convinta a scappare da Milano, proprio dalla persona a cui stava per giurare eterna fedeltà. Vittorio le prepara le valigie e la consegna alle fidati mani dell’avvocato Raschetti per salvarla dal carcere.

Si allontana così dal suo amore, costretta a cambiare costantemente rifugio. Braccata dalla polizia, negli anni ha potuto parlare con Vittorio solo attraverso l’avvocato Raschetti, ma il tempo e la distanza non hanno scalfito l’amore che lei prova per lui.

Ritorna a Milano rischiando la cattura dopo la morte di sua madre – Marisa non ha sopportato più l’onta e si è suicidata ingerendo una confezione di sonniferi. Quando Andreina trova il corpo senza vita di sua madre, disperata va da Vittorio – l’uomo che le ha giurato di non dimenticarsi mai di lei.

Il paradiso delle signore: LA FAMIGLIA GUARNIERI

UMBERTO GUARNIERI

Nato all’inizio del secolo in una famiglia modesta di grandi lavoratori, Umberto ha trovato fortuna unendosi in matrimonio con la nobile e ricca Margherita di Sant’Erasmo – un legame che gli ha consentito di accedere ai migliori salotti di Milano frequentati dall’aristocrazia del potere.

Alla morte di Margherita, dieci anni fa, a casa Guarnieri è entrata la cognata Adelaide che si è presa cura dei nipoti, Riccardo e Marta, dell’andamento della casa e delle relazioni d’affari di Umberto – Adelaide possiede infatti buona parte del patrimonio dei Sant’Erasmo.

Con le sue doti audaci e intraprendenti, Umberto ha saputo far fruttare al meglio quella cospicua dote a cui ha avuto accesso e, dopo lo scandalo seguìto alla morte di Pietro Mori, ha persino acquisito la Banca e tutte le proprietà della famiglia Mandelli – eccetto il Paradiso delle Signore che Andreina è riuscita a trasferire a Vittorio.

Quando il Paradiso riapre sotto la nuova gestione, è Umberto a concedere il prestito per i lavori di ristrutturazione accettando a garanzia l’ipoteca sull’immobile. Il Paradiso è infatti l’unico ostacolo al suo ambizioso progetto immobiliare di una gigantesca torre in centro a Milano.

MARTA GUARNIERI

Rimasta orfana di madre quando aveva dieci anni, nonostante l’impegno della zia Adelaide cresce ribelle e scatenata come un maschiaccio.

Ha finito le scuole superiori in un collegio svizzero dove il padre l’ha spedita sperando (invano) di raddrizzarla.

Sul suo futuro ha le idee vaghe: non vuole sposarsi (soprattutto non con uno dei “bravi ragazzi” che piacciono tanto a suo padre); sente di avere un animo artistico e creativo, ma ancora non ha trovato la sua strada.

Ribelle, coraggiosa, testarda, vitale, affronta la realtà con l’entusiasmo un po’ folle e ingenuo della giovinezza, ma con la consapevolezza di essere destinata a “cadere in piedi”. Innegabilmente viziata, non è mai capricciosa e, se qualcosa l’interessa, non si spaventa davanti all’impegno e al lavoro.

Curiosa, frizzante e peperina, non ha peli sulla lingua e soprattutto non considera la sua condizione di donna in nessun modo limitante.

Nei suoi momenti peggiori può essere testarda e saccente in modo insopportabile, ma è sempre pronta – se si convince di aver sbagliato o esagerato – a tornare sui suoi passi e chiedere scusa.

E’ in perenne conflitto con il padre Umberto, che in fondo ama, ma di cui non sopporta l’atteggiamento normativo e le imposizioni che giudica “vecchio stampo”.

Non riconosce in Adelaide una figura materna e non ama il suo eccessivo attaccamento alle convezioni sociali.

E’ legatissima al fratello Riccardo con il quale, spesso e volentieri, si coalizza contro il padre.

Per Vittorio ha innanzitutto una stima profonda, ricambiata dalla sua ammirazione. Da subito capisce che il cuore dell’uomo batte per Andreina, ma questa certezza non crea in lei un distacco quanto piuttosto rafforza l’istintivo interesse che prova per lui.

ADELAIDE DI SANT’ERASMO

Discendente di un nobile casato, cresce nella più tradizionale educazione delle ragazze del suo rango finalizzata alla prospettiva di un buon matrimonio.

Arguta, intelligente, vivace e senza peli sulla lingua, dalla fine degli anni Trenta Adelaide è al centro di un girotondo di corteggiatori.

Subito affascinata dal giovane e ambizioso Guarnieri, per un po’ spera di poterlo avere per sé, ma i suoi sogni si infrangono quando è Margherita a sposarlo.

Adelaide non ha mai accettato quel matrimonio e, quando la sorella muore, prende il suo posto coltivando la segreta speranza di diventare la seconda signora Guarnieri.

Negli anni però condivide con Umberto tutto, tranne il letto.

Arrivata a un’età che nega alle donne desideri romantici, Adelaide è invece una donna bella e libera che non nega di avere appassionati estimatori e giovani amanti.

Fredda manipolatrice, è la vera dark lady della famiglia – molto più spregiudicata di Umberto.

RICCARDO GUARNIERI

Primogenito di Umberto, cresce iperprotetto e vezzeggiato dalla madre, che si adopera per tenerlo lontano dalle pressioni paterne.

Con la morte di Margherita, Riccardo viene risucchiato dalla sfera d’attenzione del padre e non basta Adelaide a preservarlo.

Riccardo non prova nemmeno a mettersi in competizione con Umberto e rifiuta ogni impegno e responsabilità per fuggire il suo giudizio. La sua sincera passione per l’equitazione l’ha portato ad essere in lizza per la squadra olimpica italiana ma il padre non crede in lui.

Pur non essendone innamorato accetta la sfida goliardica del suo amico Cosimo di conquistare l’imbranata Nicoletta Cattaneo, una scommessa che cambierà il corso della sua vita e farà così ingelosire la sua eterna amica Ludovica da sempre innamorata di lui .

LUCA SPINELLI

Il suo vero nome è Daniele Fonseca ed è un ebreo sopravvissuto ai campi di concentramento. Insieme alla sua famiglia è stato deportato a Dachau nel 1943 e a denunciarli ai Nazisti fu Umberto Guarnieri che ora vive in quella che un tempo era Villa Fonseca. Daniele aveva solo 14 anni, ma quel giorno giurò vendetta.

“La vendetta è un piatto che va servito freddo” e Daniele per la sua non ha fretta.

Tornato a Milano, si brucia la pelle sulla quale è tatuato il numero della matricola e cambia nome in Luca Spinelli, capace uomo d’affari con investimenti in miniere del Sud America.

Entra nelle grazie di Adelaide Di Sant’Erasmo fino a conquistarne la fiducia e attraverso di lei diventa socio del Circolo più esclusivo di Milano. Questo è solo il primo passo di una stratega per colpire Umberto Guarnieri e distruggere lui e la sua famiglia. Solo allora la sua vendetta sarà compiuta. Quello che succederà dopo a Luca non interessa.

Il paradiso delle signore: LA FAMIGLIA CATTANEO

LUCIANO CATTANEO

Luciano è un buon padre di famiglia, leale, corretto, abituato al dovere più che al piacere, mortificato da una vita grigia e monotona.

Ha sempre lavorato come ragioniere della famiglia Guarnieri e ora ha ottenuto il posto di capo contabile del Paradiso. È un incarico importante che lui accetta con abnegazione, non sapendo che il reale motivo per cui Umberto lo ha scelto è solo per poterlo manipolare per il suo vero obiettivo. Ha sposato sua moglie Silvia prima della guerra e negli anni ha seguito il percorso di una Italia in ricostruzione fino a impersonificare il sogno medio borghese di quegli anni ruggenti: una casa di proprietà, dei figli che studiano e magari si laureano, una serena pensione. Proprio adesso che sembrerebbe non aspettarsi più nulla dalla vita, Luciano incontra al Paradiso delle Signore la nuova capocommessa, Clelia Calligaris, con la quale sembra nascere immediatamente un’affinità. Sarà l’inizio di un amore travolgente.

SILVIA CATTANEO

Silvia è una donna che ha sempre avuto le idee molto chiare. Ex dattilografa dell’azienda Guarnieri, ha rinunciato al lavoro per costruire la famiglia, con la speranza di poter ambire a una progressiva promozione sociale ed economica. Ora ha una casa perfettamente curata; due figli, un maschio e una femmina, destinati l’uno alla laurea e l’altra ad un buon matrimonio; un marito fedele e con un buon posto di lavoro. Tutto stabilito. Nessun imprevisto dietro l’angolo. In realtà Silvia è insoddisfatta perché l’uomo che ha scelto, per quanto apparentemente perfetto, non è ambizioso come lei, né tantomeno in grado di darle tutto quello che desidera. Per questo proietta tutti i suoi desideri sui figli e forse sua figlia Nicoletta sarà più fortunata di lei e riuscirà a sposare un Guarnieri, realizzando il sogno di quella vita piena di agi e prestigio sociale che lei non è riuscita ad ottenere.

FEDERICO CATTANEO

Federico è uno studente modello d’ingegneria: media altissima, perfettamente in regola con gli esami. Federico è un esempio per tutti ed è l’orgoglio di mamma e papà. Ma la realtà è ben diversa, perché Federico ha una doppia vita. Ha smesso di dare esami da tempo prima e ha cominciato a mentire ai genitori tanto che sul libretto ci sono voti altissimi con tanto di firme dei docenti, ma sono tutte false.

Come Luciano, così anche Federico è refrattario al conflitto: di fronte alle difficoltà preferisce fuggire o mimetizzarsi piuttosto che combattere. Ed è soprattutto incapace di far valere le sue ragioni davanti ai genitori. In realtà lui è un ragazzo sensibile e creativo, che nasconde un talento che ha paura di far emergere. Vorrebbe lavorare nel campo della moda ma non vuole deludere i genitori. Quando verrà bocciato all’esame fatidico che gli servirebbe per evitare il militare, tutta la verità verrà a galla.

NICOLETTA CATTANEO

Nicoletta è cresciuta all’ombra di sua madre Silvia, che ha proiettato in lei il suo desiderio di vita diversa. Una vita dorata, come quelle delle dive e delle donne ritratte in copertina e la sua speranza per la figlia non può essere che un buon matrimonio, in grado di garantirle un tenore di vita agiato.

Curata più che bella, Nicoletta è una giovane donna che sa molto poco del mondo. Come le altre “brave” ragazze del suo ceto sociale è votata all’economia domestica, tanto che nessuno, nemmeno lei, ha sentito il bisogno che proseguisse gli studi. D’altronde, è anche il pensiero della madre, nessuno vuole una moglie troppo colta. La donna, come ama ripetere Silvia, deve avere altre qualità.

Diventata commessa del Paradiso delle Signore, Nicoletta inizia a essere corteggiata da Riccardo. Il giovane Guarnieri si interessa a lei solo per una volgare scommessa con un suo amico mentre Nicoletta, pensando di aver trovato il grande amore, diventa invece una vittima sacrificale: prima dello sconsiderato e puerile comportamento di Riccardo, poi della lucida e fredda manipolazione di Silvia.

Il paradiso delle signore: LA FAMIGLIA AMATO

AGNESE AMATO

Tradizionalista, analfabeta e ostinata: la matriarca degli Amato arriva a Milano dalla Sicilia contro la sua volontà e controvoglia ci vive per gran parte del tempo. La sua missione dichiarata è tenere insieme la famiglia dopo che suo marito Giuseppe si è dato alla fuga: nonostante non appartenga a una famiglia mafiosa, si è messo nei guai ed è stato accusato di omicidio. Per sottrarsi a un destino già segnato si dà alla macchia e diventa l’onta e la croce di Agnese che – anche se sa come sono andati i fatti – non dice niente ai figli e mantiene un velo di mistero sopra la faccenda.

Cerca di riprodurre a Milano, all’interno della sua famiglia, un’idea arcaica delle relazioni famigliari e sociali, quando ormai la vita ha portato i suoi figli in una dimensione che lei non riesce a cogliere

Rifiuta la modernità, in ogni forma le si presenti davanti. Rende la vita impossibile a Tina, la figlia, che vuole costantemente proteggere dalle attenzioni degli uomini, visti sempre come un potenziale attentato alla sua virtù. Quando scoprirà che ha trovato, grazie all’aiuto del fratello Salvo, lavoro al Paradiso delle Signore, cercherà di farla tornare nell’alveo casalingo.

ANTONIO AMATO

Bello, solido e ostinato, Antonio è cresciuto in fretta e ha precocemente sviluppato una presunta maturità che lo ha reso il capofamiglia anche prima che il padre rimanesse coinvolto in un delitto. Ragiona per schemi e per obiettivi. Ha scelto di emigrare a Milano con l’idea di trovare lavoro come operaio ed è riuscito nel suo intento. Affronta la vita a testa alta e a petto in fuori, convinto che riuscirà a ottenere con il duro lavoro e con la sua ostinazione e perseveranza quel benessere che spetta di diritto a ogni onesto lavoratore. Al paese ha lasciato la sua fidanzata Elena, più giovane di lui e osteggiata nella relazione con lui dalla famiglia che sognerebbe per lei un partito migliore.

Antonio ha un rapporto di venerazione e protezione nei confronti della madre Agnese e di sua sorella minore Tina. Lui e suo fratello minore Salvo, tanto diversi l’uno dall’altro, sono comunque molto uniti ma le cose non potranno che cambiare quando l’amore per la stessa donna si frapporrà tra loro..

SALVATORE AMATO

Simpatico, conquistatore e spavaldo, Salvatore sa esattamente come ottenere dalle persone ciò che desidera. È arrivato a Milano con lo stesso obiettivo del fratello Antonio, ovvero trovare una vita migliore di quella che avrebbe avuto al paese. Ma questa è l’unica cosa che ha in comune con lui.

Salvatore è convinto che Milano rappresenti una grande occasione, una città in cui poter ottenere ricchezza e benessere, a patto di essere in grado di adattarsi il più velocemente possibile.

La sua chiave di adattamento è il suo innato spirito conquistatore: leggero e positivo, divertente e contagioso nella sua esuberanza vitale, Salvatore è irresistibile per tutte le persone con cui ha a che fare.

E’ il primo a prendere a cuore la condizione di Elena quando il fratello la porta a Milano e all’inizio sottovaluta l’ascendente che ha sull’ingenua ragazza. Col passare del tempo e lo stringersi del loro rapporto, anche Salvatore inizierà a provare dei sentimenti nei confronti della fidanzata del fratello e questo lo porrà in una situazione profondamente pericolosa.

CONCETTINA (detta TINA) AMATO

Vent’anni, esplosiva nel fisico e nel carattere, Tina attira gli sguardi degli uomini grazie al suo fisico procace. Vitale, energica, ingenua, arriva a Milano piena di entusiasmo e consapevole dell’opportunità di costruirsi una nuova vita. Maliziosa, un po’ pettegola, provocante, il suo atteggiamento contrasta con i saldi principi di sua madre Agnese.

Quando il fratello Salvo le procura il lavoro come commessa al Paradiso delle Signore, è costretta a tenerlo nascosto alla madre, per la quale niente è peggio di un luogo pubblico dove ogni uomo è solo un seduttore senza scrupoli. Al contrario Tina poco alla volta prenderà coscienza della sua bellezza e del suo talento anche come cantante e per raggiungere i suoi propositi si dimostrerà disposta a relazionarsi con uomini più maturi di lei, soprattutto se ricchi e potenti.

ELENA MONTEMURRO

Elena non ha ancora vent’anni ed è la fidanzata adorata di Antonio Amato. Figlia di un maestro elementare, giovane e ingenua, sentimentalmente acerba e inesperta, arriva a Milano convinta da Antonio che vuole sposarla e spera, con quella fuitina, di ottenere in fretta il permesso della sua famiglia.

La sua è la storia della presa di consapevolezza della realtà, anche dura, della vita e della maturità. Il suo impatto con il Nord e con la vita all’interno della famiglia Amato è fin dal primo momento difficile e conflittuale, soprattutto con Agnese che le rimprovera l’inettitudine alla vita domestica e quindi matrimoniale.

La mancata approvazione della sua famiglia, che non solo non le dà la sua benedizione alla relazione con Antonio, ma la disconosce, la lascia sola in un mondo sconosciuto e potenzialmente ostile.

Alla prova dei fatti il suo amore con Antonio vacilla…

Gli altri personaggi del PARADISO DELLE SIGNORE

CLELIA CALLIGARIS

La nuova capo commessa del Paradiso delle Signore non può essere una donna qualsiasi e Clelia non lo è. Clelia é una bellezza sofisticata e intrigante, ha il portamento e il gusto di chi è cresciuta negli agi. Eppure si sa poco di lei e del perché cerca sempre di nascondersi. Conosceremo la sua storia tormentata, il suo dolore e il suo desiderio di riscatto, grazie a Luciano Cattaneo che inaspettatamente diventa dapprima suo amico, poi confidente e infine il suo amante appassionato.

Al Paradiso presenta un documento falsificato che si è procurata cedendo il suo prezioso bracciale di famiglia. Ha un bambino che ha messo al sicuro in un collegio di suore.

Clelia è una donna moderna sotto assedio. Si confronta con un mondo e dei valori che ancora sono vincolati a un retaggio antico e discriminante nei confronti delle donne.

ROBERTA PELLEGRINI

Dinamica, intelligente, ambiziosa, Roberta è figlia di un dipendente della Olivetti di Ivrea che ha ottenuto dall’azienda una borsa di studio per far studiare la figlia al Politecnico di Torino.

Roberta non ammette fallimenti, sconfitte, rese, fino a peccare di superbia pensando di poter avere sempre tutto sotto controllo. Crede fermamente in un mondo meritocratico dove non è ammesso concedersi debolezze, ma dove bisogna andare avanti, sempre e comunque.

Di giorno lavora per non pesare sulla famiglia e di notte studia per diventare ingegnere, consapevole che quella carriera, in un mondo maschile e maschilista, è molto più difficile per una donna. Se vuole davvero farcela, sa di dover dimostrare di essere migliore degli uomini.

Il suo più grande ostacolo è l’incapacità di entrare in relazione con gli altri e, nel corso della storia, dovrà fare i conti con le sue insicurezze emotive sia nelle amicizie che in amore.

GABRIELLA ROSSI

Dolce, simpatica, talentuosa, figlia unica di genitori anziani tornati al paese natio, in provincia di Asti, col pensionamento del papà, Gabriella è una Ugly Betty degli anni ’60, timida ma piena di vita e di entusiasmo. All’inizio sogna il matrimonio e la famiglia e tutti i suoi sforzi sembrano finalizzati alla conquista silenziosa dell’uomo di cui si è invaghita, Salvatore Amato, dal quale purtroppo subirà solo una cocente delusione. Un po’ alla volta invece comincerà a liberarsi di schemi e pregiudizi ereditati dalla sua formazione, acquistando consapevolezza del suo talento come sarta e futura stilista.

L’ostacolo fra lei e la realizzazione personale sarà rappresentato dai suoi genitori, molto conservatori e religiosi, che pensavano che per Gabriella il lavoro al Paradiso fosse solo una parentesi prima di trovare marito.

LUDOVICA BRANCIA DI MONTALTO

Nel panorama dei modi diversi di essere donna, Ludovica è la ragazza che pensa che con la bellezza e con il censo può ottenere tutto. E’ affascinata, più che innamorata, da Riccardo e soprattutto come lui cerca di conquistare le donne, così lei cerca di utilizzarlo a suo piacimento. E non può accettare che si innamori di una “commessa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *