Home | UN POSTO AL SOLE news e anticipazioni | Un posto al sole anticipazioni: FRANCO quasi ammazzato, quali conseguenze?

Un posto al sole anticipazioni: FRANCO quasi ammazzato, quali conseguenze?

FRANCO / Peppe Zarbo
FRANCO / Peppe Zarbo

Saranno giorni molto “caldi” per gli appassionati di Un posto al sole, con ben due storyline che vivranno momenti al cardiopalma. In questo post ci concentriamo su una delle due, quella che riguarda il ritorno in scena di Gaetano Prisco (Fabio De Caro) e la sua sete di vendetta nei confronti di Franco (Peppe Zarbo).

Occhio dunque, perché tra pochissimi giorni il nostro protagonista sarà aggredito assai brutalmente: in modo più gergale potremmo dire che verrà quasi ammazzato di botte ed ovviamente tutto questo sarà il frutto del desiderio di Prisco di vedere il suo nemico ridotto ai minimi termini!

Un posto al sole spoiler: FRANCO, letto e stampelle nel suo futuro?

Franco verrà portato subito in ospedale e Angela (Claudia Ruffo) raccoglierà l’indecisa testimonianza del pugile Ciro (Vincenzo Alfieri): il giovane parlerà di una tentata rapina ma il Boschi in cuor suo sa che si è trattato di un agguato orchestrato da Prisco, e infatti vedremo quest’ultimo in trepidante attesa di sapere com’è andata. Peraltro, il tempo ci dirà se anche Angela e la piccola Bianca sono in futuro, così come Franco teme…

Ma quali saranno le conseguenze di quanto successo? Attenzione ad un particolare non da poco: Franco avrà un’importante ferita alla spina dorsale e ciò finirà per condizionare l’intera vicenda nel prossimo futuro. Eh sì, ve lo anticipiamo in anteprima: prepariamoci a vedere Franco Boschi a “letto e stampelle” per il grave problema di salute che continuerà a lungo ad accompagnarlo dopo l’aggressione, e che – pare – sarà in qualche modo peggiorato ulteriormente da eventi futuri!

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Un posto al sole e del nostro canale Telegram per essere sempre aggiornato su tutte le anticipazioni!

Vi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni di Un posto al sole SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.

5 Commenti

  1. Cosa ci manca a questo punto? Il piccolo Lollo sbranato da un cane,il suicidio di bianca, una depressione per Jimmy e Raffaele che va a letto con Roberto ferri.. basta!!!!!

  2. A sto Franco è successo di tutto. Comunque a me pare una trama interessante, spero si evolva bene.

  3. Guarda, Giovanna, tu non ci crederai, ma sono circondata da malattie di amiche carissime, (e non entro nei dettagli),due aggressioni di figli di amici e chi più ne ha, più ne metta.Mi sembra che anche Upas si stia adeguando a questa cruda realtà, con più di una trama e, sinceramente, lo ritengo un’esagerazione e concordo con ogni tua parola, anzi, l’avverarsi delle tue più fosche previsioni non mi cogliereb be impreparata.So che mi ripeto, ma temo che quasi ogni trama venga estremizzata, gonfiata all’eccesso per creare il colpo di scena che lascia senza parole (e intanto si arriva a marzo).Forse non avevi torto sul” ventennale”.

  4. Concordo Cate Clelia e Giovanna. Infatti ultimamente apprezzo molto le trame più leggere, perché Upas sembra essere diventato un concentrato di violenza e atmosfere cupe! Tra l’altro del ritorno di Prisco ne avrei fatto volentieri a meno! Era già stato sufficientemente violento ed inquietante nella scorsa stagione come personaggio!

  5. Condivido ogni parola, Maracaibo, e del ritorno di Prisco avrei fatto molto volentieri a meno anch’io; ma mi spingo oltre:Angela, come abbiamo sentito, è in contatto con Valentina, ex compagna di Prisco, e il figlio concepito con lui ha già quattro mesi.Poiché, inUpas, nulla viene detto a caso, per quanto io abbia apprezzato l’attrice, non auspico affatto il suo ritorno, perché c’è un limite a tutto, anche ai colpi di scena:Valentina già aveva la figlia Sofia (avuta da padre sempre disinteressato), ha pure deciso di tenere il figlio di Prisco (al quale terrà lontano il bambino e sono due figli con padre inesistente).Ha ragione Giovanna a chiedersi cosa mai dobbiamo ancora aspettarci; ripeto che non si può tenere fidelizzato il pubblico solo con trame drammatiche e colpi di scena esagerati, in sé stessi e pesanti da reggere, soprattutto se, come in questo periodo, sparati a raffica, in successione ininterrotta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *