Home | UN POSTO AL SOLE news e anticipazioni | Un posto al sole anticipazioni: ci siamo, il ritorno di LEONARDO

Un posto al sole anticipazioni: ci siamo, il ritorno di LEONARDO

ERIK TONELLI / Leonardo di Un posto al sole
ERIK TONELLI / Leonardo di Un posto al sole

Come già ampiamente anticipato da questo sito, a Un posto al sole stiamo per assistere al ritorno di Leonardo Arena, il misterioso personaggio che abbiamo conosciuto durante la storyline della morte di Tommaso Sartori. Leonardo tra pochi giorni si rifarà vivo e la trama-gancio che lo farà rientrare in Upas sarà la sua intenzione di riportare a Napoli la barca di Tommaso; da qui in avanti, il giovane Arena avrà una presenza piuttosto continuativa nella soap ma subito si capirà che c’è qualche segreto che lo riguarda…


Leggi anche: L’ALLIEVA, anticipazioni seconda puntata di domenica 4 ottobre


In attesa di queste puntate, abbiamo incontrato per voi Erik Tonelli, l’attore che presta il volto a Leonardo. Ecco cosa ci ha raccontato…

Un posto al sole: Tv Soap intervista ERIK TONELLI (Leonardo Arena)

Come sei stato scelto per il ruolo?

In realtà sono stato scelto dopo un provino per un altro ruolo meno importante. Mi ricordo che il provino andò molto bene, ma non mi richiamò nessuno. Poi però, dopo diversi mesi, mi proposero di interpretare Leonardo e ho scoperto che in quel lasso di tempo stavano scrivendo il personaggio; mai avrei pensato che da un provino “andato male” sarebbe scaturito tutto questo.

Ti piace Leonardo?

Sono attratto dai personaggi da cui posso imparare qualcosa e farne tesoro, ma per questo motivo non significa che sia attratto esclusivamente da ruoli positivi. Non giudico mai un personaggio anche se fosse la persona più spregevole di questa terra, cerco sempre di mettermi nei suoi panni e capire perché agisce in un certo modo.

Leonardo mi piace molto perché ha molte sfaccettature, può prendere decisioni inizialmente difficili da comprendere ma fondate su propri valori. Sono anche fortunato perché arriva come un outsider e questo mi permette di essere creativo e personalizzarlo.

Ti somiglia in qualche modo?

Il termine somiglianza ultimamente mi sta perseguitando un po’ troppo 🙂 A parte gli scherzi, Leonardo probabilmente mi somiglia molto più di quanto mi aspettassi dalle prime letture. Rivedo in me la stessa fame di avventura ed esperienze, oltre a determinati valori che lo caratterizzano.

Come ti trovi a lavorare con gli altri attori veterani del cast?

Lavorare con loro è fantastico, mi hanno aiutato a capire i ritmi di UPAS e tutti gli intrecci che loro hanno già radicato ormai da anni. Sono dei compagni di viaggio molto generosi, anche e soprattutto fuori dal set, ed è prezioso trovare persone cosi in ambito lavorativo. Poi io sono stato abituato a rubare con gli occhi in qualunque situazione e anche in questa esperienza non sarò da meno.

Come va sul set?

Non nascondo di aver avuto un po’ di timore quando ho realizzato di dover entrare all’interno di una macchina produttiva così longeva, ma poi mi sono ricreduto dalle prime ore in cui ho iniziato a conoscere tutti; in ogni reparto ci sono persone disponibili e sincere pronte ad aiutarti. Devo dire che, in questo caso, l’anima della gente di Napoli si sente.

Quando e come hai cominciato a fare l’attore capendo che sarebbe stata la tua strada?

Forse dalla prima lezione di recitazione in un corso dove mi ero iscritto solo come uditore: l’insegnante mi spinse a mettermi comunque in gioco e capii subito che mi piaceva un sacco, da quel momento ci furono vari passaggi di consapevolezza e di formazione che mi hanno fatto andare avanti. In realtà mia madre dice che sono sempre stato un attore sin da bambino quando ripetevo non qualche battuta ma intere scene di film più volte, con tanto di imitazioni e voci varie.

Tappe fondamentali della tua carriera?

Credo che siano due le tappe fondamentali. La prima quando decisi di trasferirmi a Roma lasciando famiglia, amici, lavoro per studiare e lavorare in maniera professionale. La seconda quando ho acquisito la consapevolezza che qualunque obiettivo tu abbia lo puoi realizzare con la costanza, l’autodisciplina e il coraggio; ho capito che non c’è niente di irrealizzabile e la responsabilità dei successi o dei fallimenti è solo nostra.

Altri progetti a parte Upas?

Non sono scaramantico quindi vi direi tutto nei dettagli, ma purtroppo non posso anticipare niente e posso solo accennarvi che qualche novità in questi prossimi mesi ci sarà. A parte l’aspetto professionale, ho in progetto di viaggiare quanto prima per un bel po’ e continuare a coltivare le passioni oltre alla recitazione, che sono la musica e il canto.

Tre aggettivi per descriverti?

Sognatore, consapevole e… ne metto anche uno non tanto positivo: spesso sono permaloso!

Un sogno da realizzare per la tua carriera?

Ne ho troppi, tutti molto importanti e, come tutti i sognatori, una volta realizzato uno starò già pensando al prossimo. Ma se ve ne dovessi dire proprio uno al momento, sceglierei quello di lavorare con Paolo Virzì.

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Un posto al sole, del nostro account Instagram e del nostro canale Telegram per essere sempre aggiornato su tutte le anticipazioni!

Vi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni di Un posto al sole SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.

11 Commenti

  1. Chissà magari sarà in combutta con Palladini

  2. Questo Leonardo non mi piace per niente. Comunque non penso che sia in combutta con Alberto, come dici tu Frank.
    Qualcuno dice che e’ lo stesso Tommaso con una plastica facciale, e quindi il cadavere riconosciuto all’obitorio da Ferri+Filippo come essere di Tommaso, forse e’ di un’altro.
    Magari e’ tutta una manovra di Tommaso per beffare suo padre, che in precedenza lo aveva sempre respinto e considerato al pari di un pezzo di m…
    Vedremo….

    • Penso che questa storia avrà molti colpi di scena. Se è davvero Tommaso con una plastica facciale significa che ha in ballo qualcosa di grosso, perchè non penso che uno come lui si sottopone ad un intervento simile per 500 mila euro, magari adesso vuole un posto alle imprese chissà.

  3. Per farsi la plastica facciale e mettere in atto un finto rapimento, eccetera, allora punta a molto piu’ in alto di un semplice posto ai cantieri.

  4. Mi piace l’idea. Di sicuro il personaggio ha in serbo un sacco di sorprese…

  5. Si innamorerà anche lui di Serena?

  6. Un sacco di idee le abboamo noi, adesso, qui nel blog.
    Poi la realta’ (… anzi la soap) si rivelera’ la solita montagna che partorisce il classico topolino….

  7. magari fosse Tommaso! sarebbe una trama degna del Conte di Montecristo! ovviamente se dovesse seguirne la logica, il nuovo Tommaso vorrebbe farla pagare a Ferri senza usare la violenza e dovrebbe farsi perdonare da Serena con un gesto clamoroso

  8. Mi incuriosisce questa trama. Quando era prigioniero dei rapitori messicani si era visto che stringeva fra le mani la foto di Tommaso con Filippo e Serena e secondo me è un indizio non da poco… perché aveva lui quella foto? E se avesse fatto fuori lui Tommaso?
    Possono esserci mille teorie! Stiamo a vedere! È la trama che più di tutte sto attendendo!

  9. E se LUI fosse Tommaso?

  10. Sul suo profilo Istagram, l’attore Erik Tonelli ha negato che Leonardo sia Tommaso plastificato, quindi, mi convinco, sempre più, della mia ipotesi:Leonardo ha ucciso Tommaso, dopo aver saputo della solidità economica del di lui padre e, passo dopo passo, entrerà in società con Filippo e Ferri che si metteranno la disgrazia in casa; considerato, poi, che il Palladini sta già facendo loro una lotta senza quartiere, temo che verranno ridotti sul lastrico, se non in galera.Spero di sbagliarmi, ovviamente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *