Home | UNA VITA trame puntate | UNA VITA, anticipazioni puntata di domenica 3 novembre 2019

UNA VITA, anticipazioni puntata di domenica 3 novembre 2019

LUCIA e TELMO / Foto di BOOMERANG TV
LUCIA e TELMO / Foto di BOOMERANG TV

Anticipazioni puntata 866 e 867 di Una vita di domenica 3 novembre 2019:

Ramon è in ansia per la salute di Servante e lo fa visitare nuovamente dal medico, il quale gli dice che il portinaio potrebbe non farcela. Intanto è tutto pronto per la processione della Vergine, ma Lucia e Telmo non si sa dove siano. Samuel sospetta che il sacerdote abbia “rapito” la ragazza. In effetti Lucia si trova su una carrozza con Telmo e tenta di fuggire, ma lui le ordina di rimanere fino a quando non avrà ascoltato tutto quello che ha da dirle su Samuel Alday.

Maria descrive a Casilda la discussione violenta che ha avuto con Rosina e riesce e mettergliela contro. A quel punto la domestica irrompe a casa degli Hidalgo, reclama la sua parte di eredità e comunica che se ne andrà via con sua madre. Antoñito termina a malincuore le consulenze con il poligrafo per via dell’opposizione del padre.

Telmo porta Lucia in un eremo e là, dopo averla convinta a fatica ad ascoltarlo, le rivela il piano di Samuel e Batan per impossessarsi dell’eredità; Telmo inoltre ammette di provare dei sentimenti per lei. Intanto ad Acacias tutti cercano la ragazza e Celia si fa avere da Ursula l’indirizzo di Espineira.

La vita di Servante sembra al capolinea, ma Ramon vorrebbe mettersi in contatto con un famoso luminare, di passaggio a Madrid per una conferenza. Casilda intende prendersi la sua parte di eredità e abbandonare Acacias, ma i tanti avvertimenti  circa la malafede della madre e di Higinio sembrano aver messo in lei un dubbio, tanto che decide di parlare con Maria; questa di fronte a lei nega tutto, ma poi comunica a Higinio di volersi tirare indietro.

Una vita: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI). Seguiteci!

Un commento

  1. Questa commedia fa pena ogni uno dei partecipanti fa gli affari sporchi propri e non vengono mai scoperti vince sempre la cattiveria non c’è religione ne giustizia. Samuel cerca di uccidere il figlio,la moglie,uccide il padre. Continua tranquillo a fare del male senza mai essere scoperto. Nella vita c’è di peggio e vediamo queste commedie per non pensarci per distrarci un pochino. Ma sinceramente visto quanto male c’è non ci da la voglia di vedere quello che già soffriamo nella vita vera. Ladri,mistificatori,bugiardi, è tutto un anticristo. io sono d’accordo che ci sono commedie italiane migliori, e ci fanno bene al cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *