Il Paradiso delle Signore 4: FEDERICO “dovrà affrontare un cambiamento”

ALESSANDRO FELLA è Federico Cattaneo ne IL PARADISO DELLE SIGNORE
ALESSANDRO FELLA è Federico Cattaneo ne IL PARADISO DELLE SIGNORE

Una delle storyline più drammatiche della quarta stagione de Il Paradiso delle Signore è senz’altro quella legata all’invalidità di Federico Cattaneo, sopraggiunta mentre il ragazzo stava svolgendo il servizio militare. E nelle ultime puntate abbiamo anche scoperto che il ragazzo non è in realtà il figlio di Luciano…


Leggi anche: IL PARADISO DELLE SIGNORE 5, anticipazioni di lunedi 10 maggio 2021


Di tutto questo abbiamo parlato con l’interprete di Federico, Alessandro Fella.

Il paradiso delle signore: Tv Soap intervista ALESSANDRO FELLA (Federico Cattaneo)

Benvenuto su Tv Soap, Alessandro. Quest’anno stiamo assistendo ad un cambiamento del tuo personaggio…

Come avete visto, Federico è stato costretto a tornare a Milano per delle circostanze del tutto inaspettate, drammatiche. In questa stagione, il mio personaggio sarà più profondo, dovrà far fronte ad un vero e proprio cambiamento sia dal punto di vista familiare e sia nella sfera amorosa. Non tutti i cambiamenti saranno però negativi. Ha imparato ad essere sincero grazie alla figura di Roberta. Federico sarà il punto di snodo di diverse linee narrative della soap.

Come hai iniziato a fare l’attore?

Io vengo dalla periferia di Milano, nessuno della mia famiglia d’origine faceva l’attore. Questo mestiere è arrivato in un momento di confusione della mia vita. Facevo l’università ma non avevo affatto idea di che cosa volessi davvero fare in futuro. Un mio amico, che sapeva che avevo già fatto delle cose, mi chiese quindi di fare una sostituzione in teatro. Da allora ho iniziato a lavorare per quella compagnia, che era quella dei Legnanesi, molto famosa. Per merito di quell’esperienza, ho deciso di fare l’attore, ma – visto che non provengo da una famiglia ricca – mi sono comunque laureato in Comunicazione anche per ripagare i miei genitori dei sacrifici che avevano fatto. Ho iniziato a studiare recitazione e mi sono diplomato al Teatro Arsenale con un metodo francese. Poi in seguito mi sono anche laureato in Teatro.

Dove hai recitato oltre a Il Paradiso delle Signore?

In primis mi sono trasferito a Roma e, dopo vari provini, ho preso parte con un piccolo ruolo ne La Compagnia del Cigno. È arrivato quasi subito Il Paradiso delle Signore. Da poco mi avete visto anche in Oltre La Soglia, dove ero il fratello di Gabriella Pession. Cito anche Talent High School – Il Sogno di Sofia, la sitcom italiana prodotta da Lux Vide.

Tre aggettivi per descriverti?

Sono testardo, forse troppo riflessivo. Ho anche qualcosa in comune con Federico; credo di aver vissuto ciò che ha vissuto lui quando ho deciso di fare l’attore. Parlo proprio a livello interiore, personale. Io, a differenza sua, sono stato fin da subito sincero. Siamo entrambi determinati, perché ce la mettiamo tutta per fare nella vita ciò che davvero ci piace. Federico vuole fare lo scrittore, esattamente come io l’attore, perchè gli piace. Non vuole avere alternative.

Sei fidanzato?

Per adesso sono proiettato sul lavoro. Per fare una battuta posso dirti che, in questo momento, la fidanzata è il mio lavoro.

Cosa fai nel tempo libero?

È scontato da dire, ma mi piace andare a teatro. È la prima “arma” da utilizzare per riuscire a imparare qualcosa dagli attori più grandi di te. Ho giocato per quasi vent’anni a calcio, ma ho dovuto lasciarlo perché lavoravo mentre studiavo all’università. Lo sport continua ad esserci, ogni mattina faccio un allenamento aerobico (anche se non mi piacciono molto i pesi).

Qual è il tuo sogno per il futuro?

Un po’ di tempo fa ti avrei detto vivere dignitosamente grazie al mio lavoro, ma per fortuna – incrociamo le dita – ad oggi l’asticella si è alzata. Vorrei tornare a fare teatro, ovviamente alternandolo alla serie. Spero di riuscire a vincere il David di Donatello. E perchè no, fare un mio film. Chi lo sa. Il mio sogno maggiore è comunque quello di riuscire a creare qualcosa che possa aiutare i ragazzi a trovare degli interessi reali, delle passioni. Grazie ad una passione si può uscire dalla monotonia, dalla periferia e dai problemi veri.

Con la collaborazione di Sante Cossentino per Massmedia Comunicazione

Il paradiso delle signore: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI). Seguiteci!