Home | UN POSTO AL SOLE trame puntate | UN POSTO AL SOLE, anticipazioni puntata di mercoledì 12 febbraio 2020

UN POSTO AL SOLE, anticipazioni puntata di mercoledì 12 febbraio 2020

EUGENIO (Paolo Romano) / Upas
EUGENIO (Paolo Romano) / Upas

Anticipazioni puntata 5438 di Un posto al sole in onda mercoledì 12 febbraio 2020:

Arrabbiata con Alberto Palladini (Maurizio Aiello) e Cipriani (Gennaro Cuomo) che hanno nuovamente ridotto Clara (Imma Pirone) in uno stato di prostrazione, Nunzia (Nadia Carlomagno) si mette in contatto un misterioso uomo appartenente al suo passato…

Rientrato a Napoli per contrastare l’ascesa di un clan della camorra, Eugenio Nicotera (Paolo Romano) dovrà indagare da ora in poi su un pericoloso boss.

Preoccupato come Guido (Germano Bellavia) al solo pensiero che Patrizio (Lorenzo Sarcinelli) e Vittorio (Amato D’Auria) vadano a vivere da soli, Raffaele (Patrizio Rispo) vuole convincere Renato (Marzio Honorato) a scambiare la sua cantina con quella di Del Bue.

Un posto al sole: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI). Seguiteci!

2 Commenti

  1. la storia di giulia si è quindi conclusa nel migliore dei modi (beh… insomma, poteva andare anche meglio). però vorrei fare un piccolo appunto. giulia ha fatto un errore che una persona esperta di queste cose avrebbe dovuto evitare. ha sbagliato a dire a marcello che andrà subito a denunciarlo. capisco la rabbia e la soddisfazione di dirgliene quattro, ma così facendo l’ha messo sull’avviso, e infatti, come abbiamo visto, lui si è subito preoccupato di cancellare le prove. prima di fare quella telefonata era meglio chiedere consiglio a nicotera, visto che ce l’ha lì vicino a disposizione, e insieme avrebbero studiato una trappola da tendere al delinquente. ma evidentemente non hanno voluto tirarla tanto per le lunghe. e invece ci voleva, anche per dare un segnale alle tante vittime reali di queste truffe che scovarli e punirli è possibile.

  2. È quello che ho scritto anch’io:errore madornale, anche perché c’erano in sospeso altre donne che potevano essere contattate e salvate da questo delinquente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *