Home | FICTION NEWS | Coronavirus: Grey’s Anatomy, The Good Doctor e The Resident, le iniziative a favore del personale sanitario

Coronavirus: Grey’s Anatomy, The Good Doctor e The Resident, le iniziative a favore del personale sanitario

Grey's Anatomy
Grey's Anatomy

Dalle corsie dei medical drama più amati a quelle delle vere strutture sanitarie locali. Gli eroi delle serie tv scendono in campo offrendo il proprio sostegno agli eroi degli ospedali americani (in piena emergenza pandemia) donando le proprie forniture mediche agli operatori sanitari che da giorni sono costretti a trattare con pazienti COVID-19 senza le attrezzature protettive necessarie per tutelarsi dal contagio coronavirus


Leggi anche: BEAUTIFUL, anticipazioni puntata di martedì 26 maggio 2020


Così Grey’s Anatomy, The Good Doctor e The Resident hanno messo a disposizione di medici e infermieri tutto il materiale da set come guanti, camici e mascherine che nella difficile situazione attuale che il mondo si trova a vivere diventano di vitale importanza per coloro che lavorano a stretto contatto con pazienti infetti. Anche Station 19, spin off di di Grey’s, ha donato la propria scorta di mascherine N95 ad una caserma dei vigili del fuoco di Los Angeles.

A tal proposito, Krista Vernoff, produttrice esecutiva di “Grey’s Anatomy” e “Station 19”, in una nota a “Good Mornig America” ha dichiarato:

A “Station 19” abbiamo avuto la fortuna di avere circa 300 delle ambite maschere N95 che abbiamo donato alla nostra caserma dei pompieri locale. Erano tremendamente grati. A “Grey’s Anatomy”, abbiamo anche una scorta di camici e guanti che stiamo donando. Siamo tutti pieni di gratitudine per i nostri operatori sanitari durante questo periodo incredibilmente difficile e, oltre a queste donazioni, stiamo facendo la nostra parte per aiutarli restando a casa.

Anche Ellen Pompeo (Meredith Grey), attraverso un video-messaggio, ha voluto ringraziare il personale sanitario di tutto il mondo che è alle prese con l’emergenza sanitaria globale:

Molti di noi hanno il privilegio di mettersi in auto-isolamento o quarantena per cercare di restare al sicuro, ma nessuno di voi ha questo privilegio. Voi dovete essere in prima linea di fronte a questa situazione. Ciò che adesso è sicuramente terribile lo sarà di più nella prossime settimane. Quindi, questo è un messaggio da me e dalla mia famiglia a tutti voi, per dirvi grazie. Vi apprezziamo, vi vogliamo bene. State al sicuro. Gli infermieri sono grandi, i dottori sono grandi, chiunque lavori in un ospedale o nell’industria della sanità è grande. Vi vogliamo bene, state al sicuro.

Una vicinanza solidale molto importante, in grado di commuovere gli angeli delle corsie ospedaliere americane che in queste ultime ore, attraverso i social, hanno manifestato tutta la loro profonda gratitudine ai produttori delle serie tv sopracitate, con messaggi profondi e molto toccanti.

Tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *