CHIAMAMI ANCORA AMORE, serie tv su Rai 1: cast, trama, anticipazioni

Fiction CHIAMAMI ANCORA AMORE / Rai 1
Fiction CHIAMAMI ANCORA AMORE / Rai 1

Può un sentimento delicato e profondo come l’amore trasformarsi in odio? Si può odiare il proprio partner? Su questo punto di domanda si basa il focus di Chiamami ancora amore, la nuova miniserie in tre puntate con protagonisti Greta Scarano e Simone Liberati, in onda da lunedì 3 maggio in prima serata su Rai 1.


Leggi anche: Doc nelle tue mani 2, anticipazioni: al via le riprese, nel cast Giusy Buscemi


Si tratta di un nuovo dramma familiare – creato da Giacomo Bendotti, co-prodotto da Indigo Film e Rai Fiction per la regia di Gianluca Maria Tavarelli – che si pone l’obiettivo di raccontare cosa succede quando l’amore in una coppia finisce e soprattutto quando un figlio diventa motivo di vendetta.

CHIAMAMI ANCORA AMORE, nuova fiction di Rai 1 da lunedì 3 maggio

La storia narra appunto la fine di un amore: quello che per undici anni ha legato Anna (Greta Scarano) e Enrico (Simone Liberati). Adesso però quell’incanto si è spezzato. Anna non è più felice, la vita che per anni l’appagava adesso è diventata una prigione. Ha preparato le valigie per andare via e Simone le chiede di rimanere per un’ultima cena di famiglia, che però si rivela un disastro!

Una separazione, la loro, che darà vita a una battaglia tra i due sull’affido di Pietro (Federico Ielapi), il loro bambino, il quale inconsapevolmente viene travolto da una guerra messa in atto proprio da coloro che avrebbero dovuto amarlo e proteggerlo.

CHIAMAMI ANCORA AMORE fiction Rai 1: nel cast GRETA SCARANO, SIMONE LIBERATI e CLAUDIA PANDOLFI

Ora spetterà all’assistente sociale Rosa Puglisi, interpretata da Claudia Pandolfi, decidere a chi affidare il bambino dopo un’attenta valutazione riguardo alle capacità genitoriale di Anna ed Enrico.

La Puglisi, studiando il lungo vissuto della coppia, si chiede come sia possibile che due adulti che per anni si sono amati, sostenuti e supportati adesso usino ogni mezzo (anche quello più scorretto) per distruggere l’altro. Una domanda, questa, che probabilmente troverà risposta solo ripercorrendo fin dal principio la storia coniugale di Anna e Enrico.

Tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI)

Chiamami ancora amore è “la parabola di un amore che va dalla dolcezza di uno sguardo di due giovani ventenni fino a tutte le difficoltà che nascono con l’arrivo dei figli“, ha spiegato il suo creatore Giacomo Bendotti. La serie si pone il difficile obiettivo di raccontare come la nascita di un figlio possa sconvolgere gli equilibri, segnando quasi un punto di rottura con la vita precedente e, come uno spartiacque, costringere due neo genitori a rivoluzionare la propria esistenza per adattarsi al nuovo arrivato. Un cambiamento totalitario e improvviso che spesso rischia di creare una profonda crisi nel rapporto di coppia.

Una storia melodrammatica e contemporanea ricca di sentimenti contrastanti come l’amore, la maternità, l’odio e soprattutto la vendetta. La fiction ha peraltro al suo attivo un cast eccezionale che, a detta del suo regista, ha saputo regalare ai personaggi un’interpretazione intensa ma soprattutto veritiera.

Infine, anche la protagonista Greta Scarano (che non ha figli) ha raccontato di recente come si è approcciata alla difficile maternità di Anna:

Mi sono avvicinata ad Anna in punta di piedi: dovevo raccontare la maternità e non sono madre, ma era importante restituire credibilità. Abbiamo lavorato tutti quanti per cercare di essere il più realistici possibili e sono stata felice di domandarmi cosa significasse essere madre.

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.