Il Paradiso delle Signore, Ilaria Rossi a Tv Soap: “Gabriella nel finale si fa valere!”

ILARIA ROSSI è Gabriella a Il paradiso delle signore
ILARIA ROSSI è Gabriella a Il paradiso delle signore

È una delle grandi protagoniste della terza stagione daily de Il Paradiso delle Signore: parliamo della stilista Gabriella Rossi, centrale nelle dinamiche del grande magazzino milanese e che, pur avendo un grande successo lavorativo, continua ad essere divisa tra il marito Cosimo Bergamini (Alessandro Cosentini) e Salvatore Amato (Emanuel Caserio), il suo primo amore. Noi di Tv Soap abbiamo incontrato nuovamente la sua interprete Ilaria Rossi e le abbiamo rivolto qualche domanda sul personaggio che interpreta nella fiction di Rai 1. Ecco che cosa ci ha rivelato.


Leggi anche: Il paradiso delle signore 6 cast: Maria Puglisi (Chiara Russo) ci sarà ancora


Il Paradiso delle Signore: intervista a Ilaria Rossi (Gabriella Rossi)

Ciao Ilaria, bentornata su Tv Soap. In quest’ultimo anno a Gabriella, il personaggio che interpreti nella fiction, sono successe davvero tante cose. Che stagione è stata per lei?

Come sempre è stata una stagione piena, sopratutto di colpi di scena. Il personaggio di Gabriella ha avuto in qualche modo un’evoluzione sempre attiva. Dal punto di vista amoroso, da una parte ha questo amore infinito per Salvatore (Emanuel Caserio) e dall’altra parte c’è Cosimo (Alessandro Cosentini) che sembra essere quello giusto, anche se con tutti i problemi del caso.

Per quanto riguarda invece il lato professionale, la Rossi ha avuto un’evoluzione in avanti che, secondo me, è stata bella. A quell’epoca, non era facile per le donne lavorare e arrivare in cima alla piramide, al contrario di Gabriella, che ce la fa. È un bel messaggio quello che, fino alla fine, porta avanti questa ragazza.

Sicuramente, gli autori hanno deciso di investire parecchio su Gabriella. Ha avuto sempre più spazio nelle dinamiche della soap. Nell’ultimo daily è stata centralissima. 

Assolutamente sì. Ci sono state l’intervista in televisione e la fiducia che Vittorio Conti (Alessandro Tersigni) continua a dare a Gabriella, in quanto stilista ma anche portatrice di tanti valori e novità. I viaggi che fa Gabriella e le novità che ha portato sulla moda, prima da Parigi e poi dall’Inghilterra, sono assolutamente importanti. Hanno cambiato lei, la sua visione del mondo, della donna. Porta questa ventata d’avanguardia al Paradiso. È una figura importante e centrale.

Per me, è stato divertente anche quest’anno interpretarla. Se ci pensi, senza gli abiti di Gabriella Il Paradiso delle Signore smetterebbe di funzionare. È lei la mente. Il suo posto se l’è guadagnato da sola ogni giorno, nonostante il carattere a volte abbastanza difficile. È un’arrivista nel senso buono del termine. Vuole raggiungere i propri obiettivi, fare le cose bene. Sembra ingenua, ma in realtà è molto furba dal punto di vista lavorativo. Ha sempre un’intuizione giusta su quello che disegna, fa e dice… anche se si fa prima mille paranoie!

Hai ragione. Si fa prendere spesso dal panico, almeno inizialmente, quando ha dei progetti nuovi. E pensare che, nelle prime puntate, Vittorio non voleva nemmeno assumerla al Paradiso. Sicuramente nemmeno tu da attrice ti aspettavi il suo percorso evolutivo.

Sul primo punto, è vero; il panico iniziale è il suo modo per affrontare tutte le sfide, ma probabilmente è anche quello vincente, perché abbiamo visto che è così. Il percorso evolutivo di Gabriella non me l’aspettavo. Il personaggio aveva un bel rilievo all’interno della serie, ma dopo si è proprio imposto. È stata un’escalation bella forte.

A proposito di escalation bella forte, arriviamo al lato sentimentale di Gabriella, che è sempre un po’ altalenante. Io credo che abbia dei sentimenti sinceri verso Cosimo, ma lo spettro della relazione con Salvatore continua a esistere. Non riesce mai a metterlo da parte fino in fondo. Sei d’accordo con questa cosa?

Assolutamente sì. C’è sempre Salvatore nell’angolo. Insomma, Gabriella deve un po’ fare pace con questa complicità forte che ha con Salvatore. Per lei è senz’altro una figura molto importante, dal punto di vista affettivo. Non possiamo dire che l’abbia dimenticato. Ovviamente non posso dire tanto sugli sviluppi futuri ma, come avviene nella vita, il primo amore non si scorda mai. E Salvatore è il primo amore di Gabriella, che è stato passionale e sconvolgente. Si stavano addirittura per sposare.

Ora come ora, la Rossi sta vacillando nel suo rapporto con Cosimo, perché è molto pesante l’affronto che il marito le sta facendo. La accusa continuamente di non avere fiducia in lui. È come se Cosimo, da qualche tempo, avesse cambiato faccia. Gabriella non lo riconosce più, è diventato non solo intrattabile ma anche violento. Questo è un bel problema. Gabriella si era innamorata della sua pacatezza, del fatto che non avesse quella gelosia morbosa di Salvatore. Adesso sta invece assistendo al suo peggiore incubo, ossia quello di ritrovarsi davanti a una persona che vuole tarparle le ali. È una situazione sicuramente critica.

Gabriella si è avvicinata a Cosimo perché Salvatore era troppo geloso. Ora, la situazione si è rovesciata.

Sì, esatto. Aveva visto in Cosimo quello che Salvatore non era. Salvo aveva il problema della gelosia, che l’avrebbe limitata lavorativamente e personalmente. Gabriella, giustamente, ha scelto di volersi bene, di mettere lei al primo posto. Ha fatto una scelta coraggiosa per quegli anni, ma in generale per una relazione. Sperava di aver trovato in Cosimo la fiducia che mancava con Salvatore, che è importantissima. Ora ha avuto una rivelazione negativa.

Pensi che il matrimonio tra i due sia stato affrettato? In fondo, non si conoscevano così tanto bene…

Infatti. È stato tutto molto veloce. Al giorno d’oggi, chiaramente, non ci si fidanza per un mese per poi sposarsi. C’è chi lo fa, ma io non lo farei. Una persona per conoscerla ci vuole tempo. Gabriella, come hai detto tu, non conosce bene Cosimo, né tanto meno il caratterino che sta tirando fuori.

Dal mio punto di vista, Gabriella è stata anche un po’ trascinata dagli eventi. Mi viene in mente il riavvicinamento a Salvatore, quando hanno scoperto della lettera nascosta da Agnese (Antonella Attili), che poi si è interrotto nel momento in cui è morto il padre di Cosimo. Gabriella ha agito un po’ per senso del dovere, no?

Sì, assolutamente. La storyline, proprio per questo, non è conclusa. È ancora tutto in gioco. Vediamo cosa succederà nelle ultime puntate. La soap funziona un po’ così: succede tutto alla fine e tutto insieme, così come la settimana è orientata per come poi si concluderà il venerdì.

Personalmente, chi è secondo te l’uomo più adatto a Gabriella? Cosimo o Salvatore?

Se dovessi rispondere da Ilaria, direi né Cosimo e né Salvatore. Entrambi tendono spesso e volentieri a mettere le loro gelosie di fronte al resto. Gabriella è una persona buona, attenta e di cuore che si dà molto ma, a un certo punto, arriva al limite e non si fa mettere i piedi in testa da nessuno. Non vorrei quindi che questi maschi alfa approfittassero di lei.

Dal mio punto di vista, Gabriella è molto forte anche da sola. Il mio finale ideale sarebbe quello di vederla partire o proprietaria di un suo atelier, dove magari dice addio a tutti e due.

Ritieni che la Rossi, in questa stagione, abbia sbagliato qualcosa?

No, non credo. Le scelte di Gabriella sono fatte con sincerità e con il cuore. Non è cattiva, né maliziosa. Tutto quello che fa è perché ci crede.

Con chi vorresti che Gabriella interagisse di più? Ultimamente l’abbiamo vista in scena con Adelaide…

Quello è stato un momento meraviglioso. Sposando Cosimo, Gabriella è entrata nel mondo del Circolo, motivo per cui ha avuto più contatti non solo con Adelaide, ma anche con Ludovica (Giulia Arena). Non ne ha avuti, al contrario, con Umberto Guarnieri (Roberto Farnesi). Gabriella però interagisce con tutti, sia con le Veneri, sia con i dirigenti, sia con Agnese e Maria (Chiara Russo).

C’è stato un accenno con il personaggio di Beatrice Conti. Sono molto amica di Caterina Bertone, l’attrice che la interpreta, e mi piacerebbe che tra i nostri personaggi nascesse un’amicizia. Sia Beatrice e sia Gabriella lavorano nello stesso ambiente, più o meno. Spalleggiano Vittorio e hanno già lavorato insieme.

Importante, in questo ciclo di puntate, è stata la mancanza di Roberta (Federica De Benedittis), la sua migliore amica. Com’è stato rinunciare a lei per Gabriella? Era un po’ il suo “grillo parlante”, la persona con cui si confidava di più.

La partenza di Roberta è stata un colpo, un cambiamento importante. Se ci fosse stata lei, probabilmente, Gabriella avrebbe evitato di poggiarsi del tutto su Cosimo o Salvatore. Le manca l’amica confidente, che è fondamentale. Roberta e Gabriella sono state sempre legatissime.

Roberta se n’è andata ed è scomparsa. Non c’è stata nemmeno al matrimonio, che non abbiamo visto. Dalla sceneggiatura mi sarebbe piaciuto un riferimento, un ritorno. Anche un piccolo accenno. Invece, è come se fosse completamente scomparsa, mentre per Gabriella era al pari di una sorella. La loro amicizia è importante, una coppia di amiche d’esempio per tutto. Sono amica di Federica De Benedittis e, quando capita che mettiamo una foto insieme, tutti citano Gabriella e Roberta per dirci questo.

Senza fare spoiler, cosa dobbiamo aspettarci da lei nel rush finale del daily 3?

Penso a cosa posso dire senza spoilerare. Ritengo che Gabriella tiri fuori la sua grinta e determinazione in ogni ambito. Si fa valere!

C’è qualcosa che a te, Ilaria, proprio non piace di Gabriella? 

È una domanda difficile, in realtà. Probabilmente, non ci sono dei lati di lei che non mi piacciono. Quando interpreto Gabriella tendo a non giudicarla troppo. Le cose che da fuori possono sembrare insopportabili, da dentro sono interessanti da interpretare. È sempre un gioco. Ad esempio, la parte ansiosa di Gabriella o quelle più pensanti a livello di carattere mi ci diverto a farle.

È difficile interpretare Gabriella quando è colta dal panico?

No, ma dicono che mi riesca bene. Vado molto sull’esasperazione di questo lato, a volte. A quanto pare, da quando l’ho proposto, ha colpito molto. Spingo al massimo le scene in cui Gabriella va nel panico. Mi diverto e gli autori hanno tenuto questa cosa come caratteristica di base. La sceneggiatura viene anche scritta in base a ciò che diamo al personaggio, che inevitabilmente prende su di sé anche qualcosa di noi attori. Avere lo scambio tacito con gli autori è bello ed avviene costantemente. I personaggi hanno tantissimo di noi, così come ci danno qualcosa di loro.

Con la collaborazione di Sante Cossentino per MassMedia Comunicazione

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Gabriella / Il paradiso delle signoreIl paradiso delle signore: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI) e Facebook (QUI)