Il Paradiso delle Signore 6, Neva Leoni a Tv Soap: “Tina non cerca un amore romantico, ma potrebbe sempre capitare!”

Tina Amato (Neva Leoni) / Il paradiso delle signore
Tina Amato (Neva Leoni) / Il paradiso delle signore (foto ufficio stampa)

Il suo ritorno ha fatto felici tutti i fan de Il Paradiso delle Signore. Parliamo di Neva Leoni che, dopo due anni d’assenza, ha ripreso in mano il personaggio di Tina Amato. Oltre alla separazione dal marito Sandro Recalcati (Luca Capuano) e ai problemi alle corde vocali, che potrebbero costarle la carriera di cantante, la ragazza sta attirando la curiosità dei telespettatori anche per la sua amicizia con Vittorio Conti (Alessandro Tersigni).


Leggi anche: Il paradiso delle signore 6: Marcello e Ludovica si lasciano? I timori dei fan (e perché lo pensano)


Tutti aspetti di cui noi di Tv Soap abbiamo parlato proprio con Neva in questa intervista. Ecco che cosa ci ha raccontato.

Il Paradiso delle Signore 6, intervista a Neva Leoni (Tina Amato)

Ciao Neva, benvenuta su Tv Soap. Com’è stato tornare ad interpretare Tina Amato dopo due anni d’assenza?

È stato molto bello, ma anche strano. Da un lato è stato quasi come se non me ne fossi mai andata, dall’altro è cambiato molto rispetto a quello che conoscevo. Tina è cresciuta, cambiata e tutte le situazioni attorno a lei si sono evolute in qualche modo. È stata una bella sorpresa, diciamo.

Mi sembra di capire che non ti aspettavi di ritornare…

Non era una cosa completamente prevista. Negli anni si era vociferato di un possibile ritorno, ma non è mai stata una cosa propriamente discussa. Non mi aspettavo di rientrare dopo due anni, ecco, ma è stata una splendida proposta e sono stata molto felice di accettare.

Immagino non sia facile portare in scena un personaggio come Tina, no?

In generale non è molto facile portare in scena nessun personaggio, specie dopo che lo si è lasciato per così tanti anni. Tina è cresciuta, è diventata più donna rispetto a quando l’abbiamo conosciuta, visto che era una ragazza arrivata dal paese molto ingenua, confusa e curiosa del mondo. Adesso ha vissuto parecchio, conosce di più, sa cosa vuole fare e avere dalla vita. Probabilmente la cosa più difficile dell’interpretare Tina oggi è cercare quella quadra tra chi era e chi è dopo le esperienze che ha avuto. Inevitabilmente c’è stata una crescita, una maturazione.

Bisogna che il pubblico, anche se non lo vedrà, intuisca qual è stato il percorso di Tina negli ultimi due anni. Ma al tempo stesso, non voglio nemmeno che i telespettatori non riconoscano la Tina che hanno lasciato. Anche se è giusto che sappiano che c’è stata un’evoluzione umana, ecco. Senza stravolgere il personaggio che era.

A te, personalmente, cosa piace di Tina?

Mi piace molto il modo in cui è testarda e non si fa mettere i piedi in testa. Non importa chi parla con lei, da una persona socialmente elevata passando per un uomo o una donna. Lei sa quanto vale e non vuole che nessuno prenda le misure per lei. Vuole essere presa sul serio e far capire che non è seconda a nessuno. È una donna molto passionale.

Ha una mentalità molto avanti rispetto all’anno in cui la fiction è ambientata. Per portare in scena Tina mi sono ispirata molto a mia nonna. Era una donna molto sveglia e decisa, che sapeva quello che voleva e ha fatto di tutto per raggiungerlo.

Cosa dobbiamo aspettarci da Tina nei prossimi mesi del Paradiso?

Da qualche puntata, Tina ha cominciato ad aprirsi a quelli che sono i suoi drammi e i suoi segreti. Sta cominciando a parlarne e ad affrontarli in modo più adulto. Ci possiamo aspettare che ci sia in lei una qualche voglia di soluzione. Salvatore (Emanuel Caserio), il fratello con cui si è confidata, è la parte logica e ragionevole del duo. La aiuterà dunque a prendere le decisioni più giuste riguardo al suo problema alle corde vocali, che potrebbe compromettere la sua carriera di cantante.

Tina è amatissima dal pubblico. Ti aspettavi tutto questo successo quando hai cominciato a interpretarla?

No, onestamente no. Lo speravo perché io per prima ho tanto affetto per Tina. Ho sempre sperato che fosse capita, nonostante possa essere molto ingenua ed esuberante. Volevo che il pubblico si accorgesse anche delle sue fragilità e avesse un po’ di tenerezza nei confronti di questa ragazza che ha il cuore di una bambina che sogna tanto.

Sono molto contenta di quello che ha percepito il pubblico, capendo che Tina è una ragazza che ha voglia di vivere, di fare, di raggiungere i suoi sogni. Potrà essere troppo schietta o esuberante, ma ha quel cuore di bambina che sogna. Ed è bello vederlo. E poi ha tanti valori ed è legata alla sua famiglia.

In questa stagione si avrà anche modo di approfondire il legame tra Tina e il padre Giuseppe (Nicola Rignanese), che nella prima stagione daily era quasi assente?

Sì, il loro rapporto di grande amore era stato solo accennato. Essendo Giuseppe latitante non si era potuto studiare più di tanto, né vedere. Adesso, finalmente, con la situazione appianata si può andare a sviscerare di più. Ovviamente, ci saranno dei risvolti da quel punto di vista. A differenza dei telespettatori, Tina non sa ancora tante cose di papà Giuseppe. E con queste cose, prima o poi, dovrà farci i conti. I telespettatori non vedono l’ora di sapere cosa succederà a Giuseppe, ma ovviamente non si può svelare tutto e subito. Altrimenti non avremmo niente da raccontare, no?

Giuseppe, Tina e Agnese Amato / Il paradiso delle signore
Giuseppe, Tina e Agnese Amato / Il paradiso delle signore (foto Ufficio Stampa)

Per un’attrice giovane come te è sicuramente importante lavorare con colleghi con più esperienza come Nicola Rignanese, che interpreta Giuseppe, e Antonella Attili, che è mamma Agnese.

Con Nicola avevo già lavorato in un’altra serie Rai, che si intitolava Questo nostro amore. Lo trovo straordinariamente bravo e meravigliosamente simpatico e affabile come persona. Sono stata molto felice di ritrovarlo al Paradiso. Antonella è un’attrice straordinaria. Ha una capacità interpretativa assolutamente da ammirare e dalla quale imparare. Oltre che è una persona a cui voglio molto bene. Mi ritengo molto fortunata a lavorare con persone che sono veramente brave a fare quelle che fanno.

Tra i tanti interrogativi dei telespettatori ce n’è un altro: Tina troverà spazio per l’amore, ora che il suo matrimonio con Sandro (Luca Capuano) è finito?

Per ora, credo che la situazione sia che lei è molto fragile e ha bisogno d’amore nel senso di amicizia, di famiglia. Non penso che Tina stia cercando un amore romantico… però potrebbe sempre capitare!

In questa stagione, il tuo personaggio sta interagendo di più anche con Vittorio Conti…

Certo. In passato, Vittorio era il capo di Tina. Lei era necessariamente in un’altra posizione. Prima era un rapporto subalterno, nel quale lui era il capo e lei una dipendente. Per questo, non si è potuta vedere un’amicizia onesta tra questi due personaggi. Invece, adesso, quello che stiamo vedendo è che queste persone, pur essendo molto diverse, in qualche modo si completano.

C’è la possibilità di una grande amicizia in questo rapporto perché appunto sono due persone molto simili per ironia e ottimismo, ma molto diverse per crescita e ambiente. Magari la prospettiva di uno sui problemi dell’altro può essere quella miccia che fa arrivare alla soluzione di un problema. Si completano bene. Si sta vedendo un avvicinamento umano tra due persone molto oneste che – anche se fino a poche puntate fa non si sapeva – hanno in comune il cuore spezzato, dato che entrambi escono da un matrimonio fallito.

TINA e VITTORIO / Il paradiso delle signore
TINA e VITTORIO / Il paradiso delle signore (foto Ufficio Stampa)

Come sei arrivata al Paradiso? Hai fatto il provino direttamente per il personaggio di Tina o ti è stato assegnato per vie traverse?

In realtà, il primo casting del daily l’abbiamo fatto senza avere scene dei personaggi, che non esistevano ancora. Avevano un’idea degli stessi, ma ancora non c’era una storia e nemmeno scene su cui fare i provini. Per questo, noi attori li abbiamo fatti con scene della prima stagione del serale, almeno nel mio caso.

Sono stata quindi provinata con una scena di Teresa Iorio. Credo che da lì abbiano visto sul mio curriculum che cantavo e che so parlare il siciliano, così hanno fatto la connessione. Per questo, sono andata subito sul ruolo di Tina. Però, a dire il vero, non ho fatto un provino su personaggio, ma su quello di Teresa, che è appartenuto ed apparterrà per sempre alla meravigliosa Giusy Buscemi.

Secondo te perché il pubblico apprezza così tanto Il Paradiso delle Signore?

Sono soltanto un’attrice e dunque, dal punto di vista del marketing, non conosco molto di tutti quei piccoli segreti di produzione che decretano o meno il successo di un prodotto. Posso soltanto parlare come una persona che ha vissuto all’interno di questa macchina di produzione. Da attrice posso dire che umanamente si è creata una squadra che almeno per ora non ho ritrovato da nessun’altra parte. Hanno messo in piedi sapientemente una squadra tecnica e artistica profondamente funzionale e bella. Ho un rapporto meraviglioso con tutti i miei colleghi e le persone del cast tecnico.

È molto bello lavorare lì. Umanamente parlando è un lavoro straordinario, nonostante gli orari e la quantità di scene da girare. È un lavoro molto amato da tutte le persone che lo fanno. Questo tipo di fatiche, d’altronde, le puoi fare soltanto se ami davvero il progetto. E lì di gente che lo ama ce n’è tanta. Secondo me, un minimo di questo grande amore che c’è intorno al Paradiso dev’essere evidentemente arrivato anche al pubblico. È veramente un posto dove lavoriamo ma siamo tra amici e contenti di stare là.

Resta comunque un lavoro. Ci sono momenti di stanchezza, scene che non piacciono o battute che magari non si vogliono dire. Ma di fondo c’è un grande rispetto reciproco, oltre che l’amicizia tra di noi e l’amore per il Paradiso. Credo che al pubblico sia arrivata la chimica che si è creata tra noi attori, coi registi e così via.

Con la collaborazione di Sante Cossentino per MassMedia Comunicazione

TINA AMATO / Il paradiso delle signore (Neva Leoni)
TINA AMATO / Il paradiso delle signore (Neva Leoni) – Foto Ufficio stampa

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Il paradiso delle signore: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI) e Facebook (QUI)