Home | UN POSTO AL SOLE news e anticipazioni | Un posto al sole anticipazioni: SERENA e LEONARDO, “momento di vicinanza”

Un posto al sole anticipazioni: SERENA e LEONARDO, “momento di vicinanza”

SERENA e LEONARDO / Un posto al sole
SERENA e LEONARDO / Un posto al sole

Nelle attuali puntate di Un posto al sole, Serena (Miriam Candurro) e Filippo (Michelangelo Tommaso) sembra stiano sciogliendo i dissapori e, in teoria, la coppia appare indirizzata verso una prossima riconciliazione. Sembra, appunto! Perché le cose in realtà non andranno così…


Leggi anche: IL PARADISO DELLE SIGNORE 4, anticipazioni di lunedì 13 aprile 2020


Ciò che impedirà la ritrovata pace in famiglia è ancora una volta l’intromissione continua di Leonardo Arena (Erik Tonelli), che ormai è sempre più preso da Serena e la vuole tutta per sé, arrivando a sabotare qualsiasi ritorno di fiamma tra i coniugi Sartori. E la prossima settimana, tutto andrà ancora peggio!

Un posto al sole: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI)

Le manovre di Leonardo faranno infatti guadagnare punti all’uomo nei confronti di Serena, mentre Filippo continuerà a perderne e la situazione con la moglie è destinata a degenerare: occhio perché Arena potrebbe segnare un importante punto a suo favore.

Le anticipazioni parlano chiaro: Leonardo tenterà ancora di sedurre la Cirillo e ci sarà un “momento di vicinanza”, dopo il quale Serena dovrà affrontare i suoi timori nel tentativo di comprendere una volta per tutte i suoi veri sentimenti.

Insomma, la confusione regna sovrana nella nostra protagonista: da che parte deciderà di andare?

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Un posto al sole, del nostro account Instagram e del nostro canale Telegram per essere sempre aggiornato su tutte le anticipazioni!

Vi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni di Un posto al sole SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.

27 Commenti

  1. Serena è la versione non delinquente di elena:fanno le peggio cose, ma non è mai colpa loro, non volevano, non capivano e non sapevano.. Ma se qualcuno fa qualcosa a loro, apriti o cielo.. Una volta mi era simpatica un sacco Serenella, adesso se raggiungesse le sorelle in Germania, tanto meglio

  2. Leonardo mi urta i nervi quasi più di Alberto… facciamolo sparire!

  3. Questo Leonardo non si sopporta proprio piu’ !!!

  4. Non sai quanto mi dispiace, Giovanna, darti ragione! La tua definizione di Serena:” versione non delinquente di Elena”, è il massimo.Serena è tanto immatura, sotto l’aspetto affettivo e per immatura, intendo che la ritengo incapace di distinguere una” cotta”, come quella per Leonardo, da un amore solido, come quello che, secondo me, nutre per Filippo.Aggiungo che, in questo, i due si somigliano molto:rigidi, incapaci di accettare e perdonare uno scivolone che può anche accadere, dopo anni e anni di matrimonio felice, anzi, ingigantendolo, fino a farlo diventare una tragedia! E per carità, un po’di leggerezza, da non confondersi con superficialità, naturalmente! Certo che la leggerezza (siamo onesti, una dose eccessiva), mare natura l’ha riversata solo sulla madre e le sorelle!

    • ottima osservazione clelia, era davvero una storyline deliziosa quella con le gemelle. pensa che ho ricominciato a vedere upas proprio per loro. però da quello che hai ricordato possiamo avere comprensione per il carattere rigido di serena, mentre per filippo non saprei dire in quanto ne so poco della sua vita precedente.
      non sono invece tanto d’accordo su quello che dici sull’incapacità di distinguere tra una cotta e l’amore vero. secondo me gioca moltissimo la stupefacente somiglianza con tommaso, che, nel bene e nel male è stato il suo primo amore. qualcuno qui qualche tempo fa si chiedeva perchè gli autori avessero dovuto trovare un attore somigliante a lui. abbiamo fantasticato a lungo sulle ragioni di questa scelta, ipotizzando anche che fosse tommaso stesso sotto mentite spoglie. e se invece tutto questo artificio sia stato solo un modo per rendere più credibile la tentazione di santa serena e permettere così la fine del suo matrimonio con filippo? voglio dire che sicuramente agli spettatori non sarebbe andato tanto giù che un personaggio così rigido, così puritano e niente affatto trasgressivo si fosse buttata tra le braccia del primo venuto alla prima crisi matrimoniale. avrebbe dovuto avere una motivazione alquanto forte, e chi meglio di un primo amore “redivivo” poteva fare questo miracolo?

  5. Leonardo, nonostante gli esordi avessero scatenato tra noi spettatori le più fervide fantasie immaginando trame da vero thriller, col tempo si è rivelato un personaggio poco intrigante, una sorta di semina zizzania tra la coppia Filippo-Serena, niente di più.
    Tuttavia, escludendo da parte sua la ricerca di un legame serio e duraturo, sinceramente la sua insistenza nel tampinare Serena per sola attrazione fisica mi pare un po’ eccessiva.
    Mi immagino, semmai, di vederlo ingannare la sprovveduta Cirillo con l’intento di scucirle un po’ di soldi, ammesso che le siano rimaste cospicue disponibilità finanziarie. Magari convincendola a diventare suo socio, date le sue abilità nel gestire il B&B in sua assenza o nel procurarle nuova clientela.
    In ogni caso, almeno che gli autori non ci sorprendano con qualche improvvisa e inaspettata svolta, non credo che la sua presenza durerà ancora a lungo.

  6. Mi trovo abbastanza d’accordo con te Zorzi, sui possibili secondi fini di Leonardo. Ad Anna vorrei precisare però che Tommaso non è stato il primo amore di Serena, il primo amore è stato Filippo. Tommaso è entrato in scena molto dopo, e in un periodo di allontanamento tra Serena e Filippo -per la storia del rene se non ricordo male- Tommaso che era già innamorato di Serena si è molto avvicinato a lei andandoci a convivere. Il tuo ragionamento sull’ipotesi di aver finalizzato il personaggio di Leo alla distruzione del matrimonio idilliaco regge e sembra corretto, certo però che Leonardo non si digerisce. Tommaso nella sua sfrontatezza era simpatico, a me faceva anche ridere e a volte ispirava pure tenerezza, altre volte ovviamente no, gli autori hanno davvero esagerato con lui facendogli commettere di tutto. Invece Leonardo è viscido e arrogante allo sfinimento e non si capisce come Serena non lo trovi orticante! Anzi con lui torna ad essere l’ingenua che proprio ierisera a Filippo ha giurato di non essere più. E poi, si è così irritata per la gelosia del marito barricandosi dietro innocenti questioni di lavoro, ma dai, se sei consapevole che Leonardo è solo un motivo in più di attrito, eviti di dargli spago se vuoi riconciliarti! Comportamento molto ambiguo di Serena. Lei che ha sempre criticato Filippo di aver dato troppo spazio al lavoro ora è lei a mettere al primo posto il lavoro invece di facilitare una riappacificazione. Speravo in un’evoluzione diversa del personaggio di Serena, non certo così opportunista.

  7. Certo, Anna, la stupefacente somiglianza, sia fisica che gestuale, è stata l’elemento che ha fatto vacillare la Cirillo e avevo scritto, tempo fa, che trovavo comunque strano che nessuno tra i Ferri Sartori ne avesse fatto accenno.Comunque, ha ragione Nola:Tommaso non è stato il primo amore di Serena ed è subentrato (come Leonardo adesso), in un periodo di allontanamento tra Serena e Filippo che poi scelse Filippo.Concordo anche sull’arroganza e l’ingratitudine di Leonardo e non comprendo perché Serena lo sopporti, anzi, accettando la sua prenotazione, non si sia accorta che lui si insinuera’ sempre più nella sua vita e, secondo me, la invadera’al punto che lei non saprà come liberarsene. Del resto, è quello che Leonardo ha già anticipato a Filippo, no? Non dimentichiamo, poi, che Serena sa che Leonardo è invaghito di lei, quindi, o, sotto sotto, è lusingata oppure crede di essere lei a condurre il gioco; in ogni caso, ha ragione Nola:comportamento molto ambiguo, quello di Serena, che, oltretutto, mi pare stia mettendo al primo posto il lavoro, non importa da chi procurato:insomma, ” l’appetito vien mangiando”! Io spero sempre che questo odioso Leonardo ci riservi qualche colpo di coda, perché non mi faccio convinta che la morte di Tommaso sia avvenuta come narrato da lui e non vorrei che, esasperato dal comportamento ambiguo di Serena, l’atto conclusivo fosse lo stesso riservato, a suo tempo, a Serena da Tommaso. Soprattutto, spero fortemente di non assistere alla replica di una paternità dubbia, perché sarebbe desolante.

  8. Zorzi, rispondo a te, in merito a Leonardo, perché anch’io tendevo e tuttora tendo a credere che Leonardo non nutra un sentimento profondo per Serena, ma mi ha spiazzato l’intervista, nella quale, l’attore Erik Tonelli ha detto che Leonardo è veramente innamorato di Serena anche se manterrà sempre il suo ” lato avventuroso”. Ora, non so se gli attori possano depistare il pubblico, in merito ai loro personaggi, ma questa affermazione (fosse vera), non capisco dove possa portare:ad un duello, all’ultimo sangue, tra Leonardo e Filippo, per le grazie della Cirillo? Bah! Ricordiamo, poi, che Leonardo spacciava roba forte e Serena lo sapeva e mi risulta che sia difficile, per uno che viveva spacciandosi, rinunciare a così facili guadagni.Veramente, non so cosa aspettarmi.

    • hanno accantonato il non trascurabile dettaglio dello spaccio come fosse robetta

    • Clelia, l’intervista a cui fai riferimento non l’ho letta. Prendendo, pero’, per veritiere le parole dell’attore, puo’ darsi che l’epilogo sarà come dici: un duro scontro tra i due rivali, magari, aggiungo io, con l’intervento finale di Ferri che, in difesa del figlio e/o dei propri affari, sbrigherà la faccenda alla sua maniera.
      Giusto ieri, pero’, Filippo ha confidato a suo padre di aver scoperto in Serena una persona ormai diversa da come l’aveva sempre conosciuta, lasciando intendere che, a questo punto, non gli interessa più spendere troppe energie per recuperare. Percio’ è probabile che si defili e lasci a lei la scelta o meno di demolire definitivamente l’edificio, sebbene un po’ malconcio, che avevano costruito assieme.
      Certo è che Leonardo, finora, non ha ancora mostrato il progetto di ciò che vuole costruire e, stando all’altro indizio che hai citato dell’intervista a Tonelli circa il suo persistente “lato avventuroso”, temo che si tratti di una modesta tenda da campeggio.

  9. per clelia e nola
    grazie per la precisazione, non lo ricordavo che tommaso fosse venuto dopo filippo, la mia memoria vacilla…
    quindi, raccontatemi bene (anche per capire la storia attuale) serena era innamorata di tommaso o era solo tentata dal bello e dannato come semplice trasgressione, ma il suo cuore era già per filippo? se fosse così praticamente si sta replicando lo stesso meccanismo psicologico di adesso? questo farebbe dunque più chiarezza sul comportamento attuale di serena e spiegherebbe le ambiguità sottolineate qui da altri.
    comunque sia, a me faceva rabbia ogni volta che rispondeva alle chiamate di leonardo, mi dicevo “non rispondere non rispondere, stupida” perchè davvero l’alibi del lavoro non regge, ha detto che ha solo quattro camere nel suo bnb, in una città turistica come napoli hai voglia a trovare clienti! non ha bisogno di nessuna spintarella o raccomandazione di amici e conoscenti.

  10. Di questo triangolo amoroso non ne posso più! Innanzitutto, convengo con te Giovanna, che Serenella sia la versione non delinquente di Elena. Filippo è pesante a livelli assurdi, ma lei non fa proprio nulla per cercare di arginare la gelosia (forse anche giustificata) del marito! Lo mandasse a quel paese una volta per tutte quel manigoldo di Leonardo! Solo per il fatto che Filippo e Ferri hanno rischiato la vita e scucito un bel po’di soldi per salvare l’esistenza a lui che per loro era un bel signor nessuno!
    Filippo l’ha tradita e non avrebbe mai dovuto farlo, ma lei non è una santa!
    Infine Leonardo se lo spedissero anche lui in Madagascar non sarebbe male, un personaggio brutto, meschino, veramente negativo e per chi lo accostava ad Alberto, personalmente lo sopporto moooolto meno del Palladini!

  11. Leonardo è insopportabile anche perchè è un personaggio costruito male, non appoggia su una storia personale che giustifichi il suo comportamento, cosa che avviene per gli altri cattivi della soap. Cambiando argomento, mi è piaciuto, nella puntata di ierisera, il colloquio tra Susanna e Nicotera durante il quale è emersa la questione di coscienza di Susanna, una motivazione onorevole per la sua crisi attuale.

  12. Mi fa piacere, Nola, che anche tu abbia apprezzato il colloquio tra Susanna e Nicotera, perché , in svariati commenti , molti credono, invece, che sia l’inizio di una tresca tra loro, cosa, per me, improbabile, anzi, direi im possibile.Pensa che, qualche giorno fa, ho pensato molto al lavoro di avvocato e sono arrivata alla conclusione per cui, se avessi percorso lo stesso iter di Susanna e fossi avvocato, io non riuscirei a difendere una persona che so essere colpevole ,limitandomi a ” giocare le carte” che la legge mi consente di mettere sul tavolo e capisco la crisi di Susanna , ma, come detto anche da Nicotera, lei è giovane,e può cambiare il suo cammino e il suo obiettivo e ricordo che (contrariamente a quanto molti hanno scritto), Niko sa di questa sua crisi e, in una puntata, disse che l’avrebbe sostenuta e compresa, qualunque decisione dovesse prendere.

  13. Ciao, Anna:si, Tommaso non è stato il primo amore di Serena che è stato Filippo; Tommaso ha rappresentato proprio il ” bello e dannato”, spietato e fragile (fu lui ad iniziare Sandro alla droga), costantemente alla spasmodica ricerca dell’amore di Ferri che tentò di farlo complice anche dell’omicidio della suocera con la quale Roberto aveva avuto una notte di passione e che lo ricattava. Grazie al cielo, Tommaso, invece, salvò la donna e questo decreto’la fine del suo rapporto con Ferri che non volle più vederlo! Tommaso, che aveva avuto una breve convivenza con Serena, da lei lasciato per tornare con Filippo, non aveva più alcun motivo di restare a Napoli e, in cambio della barca di suo zio Giorgio (per lungo tempo creduto suo padre),cedette a Ferri il 25% delle quote dei cantieri.Quindi, Anna, hai ragione tu:si sta replicando lo stesso meccanismo psicologico di allora, ma la differenza tra Tommaso e Leonardo è abissale e ha ragione Nola, quando dice che il suo personaggio è costruito male, non appoggia su di una solida storia personale che giustifichi il suo comportamento e dobbiamo pure ringraziare che sia emersa la sua famiglia che possiede un’azienda vinicola e che gli ha dato n minimo di sfondo sociale (sempre se è vero quanto afferma)..L’attore è davvero bravo nel rendere il suo personaggio istrione e affabulatore, ma niente mi toglie dalla mente l’idea che lui abbia avuto parte attiva, nella morte di Tommaso.

    • grazie clelia, ricordavo la storia ma non esattamente la collocazione temporale dei vari episodi. e ricordo perfettamente la scena molto emozionante di tommaso che si allontana con la sua barca. e ricordo che mi sono chiesta se fosse stato in grado di navigare da solo, non mi pareva che ne avesse le capacità. ricordo anche che mi era dispiaciuto parecchio perchè mi piaceva tommaso, sia fisicamente che come personaggio. sono d’accordo con te che a leonardo manca, come possiamo chiamarlo? il background della sua vita, ma più che istrione io lo vedo come un cane da tartufo che scava… scava fino alla meta.

  14. Cara Clelia, anch’io ho apprezzato il confronto tra Susanna e Nicotera e credo che lui, per la professione che svolge, sia la persona giusta cui rivolgersi per dipanare le proprie incertezze! Rabbrividisco a leggere i commenti di chi pensa che sia l’inizio di una nuova coppia! Non lo penso affatto! Piuttosto credo che Susanna e Nicotera si ritroveranno in qualche modo a collaborare sull’indagine di camorra che sta seguendo Eugenio dato che Susanna sta seguendo la causa dello scagnozzo del padre di Clara che ha finto di essere il pirata della strada che ha investito e ucciso Cipriani. Tra l’altro per Eugenio o Susanna non presagisce qualcosa di buono, ho questa sensazione…

  15. Hai ragione, Maracaibo:anch’io non ne posso più di questo triangolo e mi aspetto sempre un evento significativo che almeno smascheri il. viscido Leonardo, del quale non comprendo l’astio che nutre per Filippo, al quale dovrebbe essere riconoscente e non ne comprendo la ragione.Volevo chiederti, e chiedere a ciascuno di voi che scrivete, cosa ne pensate in merito ad un evrnto” improvviso e sconvolgente” che avverrà nella trama.Cosa ne pensate?

  16. Eh, Maracaibo, anche tu,quindi, non presagi sci niente di buono per Eugenio o Susanna, dunque! È la senazione che ho avuto appena ho visto Eugenio osservare la foto segnaletica del padre di Clara:oltretutto, Susanna ed Eugenio sono due ” guest”, quindi, in un modo o nell’altro, spariranno dalla scena.Io, sinceramente, avevo pensato ad una fine drammatica solo per Eugenio, ma, a ben guardare, anche Susanna correrà i suoi pericoli.Pensavo ad Eugenio perché, nella coppia, è Viola ad essere in sigla, quindi, un’eventuale dipartita del marito le darebbe la possibilità di nuovi snodi narrativi, perché, a dirla tutta, cosa sta facendo, adesso? Che trama ha.?È vero anche che questo ragionamento si potrebbe applicare ad altri personaggi fissi, basti pensare a Michele Saviani, il quale, da tre anni, ormai non ha una trama degna di questo nome, fa presenza e basta e, ormai, dobbiamo ammettere che la storia di Mimmo è finita in niente, nel dimenticatoio, perché non credo che venga ripresa, a tanto tempo di distanza, dal suo inizio; poi, non si sa mai.

  17. Tempo fa avevano preannunciato per Viola un ritorno con una storia sua, non di semplice comparsa come è stato negli ultimi episodi. Pertanto, sappiamo che rientrerà nell’appartamento con Ornella e Raf tanto che Patrizio ha già palesato la sua insoffrenza per tale affollamento. Forse per un po’ Viola rientrerà in scena nel suo ruolo di moglie che con fatica regge i ritmi di suo marito, le sue assenze prolungate per lavoro e chissà se, visto che come pensate Clelia e Maracaibo, Susanna e Nicotera si troveranno a dover lavorare assieme sullo stesso caso, potrebbe, Viola, ingelosirsi, anche se penso immotivatamente. Avevo anche pensato che potrebbe pure succedere che Viola ed Eugenio arrivano tanto a scontrarsi fino alla separazione. L’ho pensato quando Eugenio si è sfogato con Ornella dell’incapacità di Viola di comprenderlo e supportarlo. Eugenio ha deciso di concentrarsi totalmente sul nuovo incarico e non sarà disposto ad ascoltare le lamentele della moglie. Nel caso di una separazione tra i coniugi pensavo, potrebbe venire affrontato appunto il tema delle madri separate che ritornano nel nido e gravano sulla famiglia d’origine. Sono solo ipotesi eh, naturalmente. Per l’evento improvviso e sconvolgente a cui tu Clelia hai fatto riferimento, non so in quale contesto lo hai letto, ma penso sia quanto è accaduto a Sebastiano, la sua morte metterà in moto una storia nutrita, pare.

  18. Grazie, Nola, per la precisazione su Viola:non avevo letto che avrà una storia tutta sua ed è vero che ” l’evento im provviso e sconvolgente” potrebbe essere l’uccisione di Sebastiano, o forse, l’arresto di Marina, dal momento che, di questo fatto, avevo letto nelle anticipazioni riguardanti Serena e Filippo.Sì, staremo a vedere, perché pare che, tra i Rosato e la camorra, entrata in scena col padre di Clara, non avremo da annoiarci.

  19. Cari autori di UPAS, fate sparire Tommaso, personaggio negativo, subdolo, cattivo, invidioso e potrei aggiungere
    altri aggettivi. Serena è inqualificabile, sembra la principessa sul pisello. Insomma date una svolta a questa squallida storia.

  20. “Momento di vicinanza” cosa significa: tromb…ta?

  21. Si, volevo dire Leonardo e aggiungo, per gli autori di UPAS, che questa squallida storia d’amore(?) fa veramente pena, poichè voi non ricordate il passato e di Leonardo e di Serena e soprattutto di Filippo. Che modo è di gestire una storia? Pensate che una nuova conoscenza di Filippo possa far dimenticare tutto quello che ci avete narrato finora? E’ vero siamo in una soap, ma un pò di coerenza nelle storie mi pare basilare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *