Home | UN POSTO AL SOLE news e anticipazioni | Un posto al sole: Tv Soap intervista FAUSTO ACERNESE (Fausto)

Un posto al sole: Tv Soap intervista FAUSTO ACERNESE (Fausto)

FAUSTO ACERNESE è il cameriere Fausto di Un posto al sole
FAUSTO ACERNESE è il cameriere Fausto di Un posto al sole

Fausto Acernese in Un posto al sole veste da anni i panni del cameriere Fausto e negli ultimi mesi è più presente nelle storie, come a Capodanno con uno striptease al Caffè Vulcano. Abbiamo fatto due chiacchiere con lui…


Leggi anche: IL SEGRETO, anticipazioni puntata di lunedì 10 e martedì 11 agosto 2020


Ti ha divertito la scena dello spogliarello?

Iniziare l’anno in mutande non è di grande auspicio ma in compenso ho avuto la possibilità di svelare un lato nuovo del personaggio, tanto timido quanto all’occorrenza spregiudicato.

Come ti trovi con la new entry Samuele Cavallo, che interpreta Samuel?

Dalla prima scena, Samuele mi è parso subito “uno di noi”. È un bravo ragazzo. Girare con lui è stato naturale, sembravamo amici da una vita.

Un posto al sole: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI). Seguiteci!

Aneddoti e curiosità sullo spogliarello?

Beh, di sicuro il “bello” si è manifestato dopo la messa in onda, quando la gente che mi vede per strada mi saluta con il “movimento ondulatorio” insegnato da Michele. Per l’8 marzo fioccano le richieste (ovviamente declinate)!

Ti gratifica che Fausto ogni tanto viene intrecciato e inserito nelle storie principali?

Interagire con i protagonisti è sempre una grande responsabilità. Cerco sempre di tenere il passo nel rispetto della loro grande esperienza: lavoro su me stesso più per non creare problemi alla loro interpretazione che per mettere in risalto la mia.

Con chi faresti fidanzare Fausto?

Il ventaglio giovanile della soap è di grande rispetto, ma sarebbe bello seguire la linea “spogliarello” e farlo diventare il toy boy di qualche attrice un po’ più avanti con l’età…

Che rapporto hai col tuo fisico e come lo curi?

Hai toccato un punto delicato. Infatti il rispetto del mio corpo deriva da un’adolescenza vissuta con qualche chilo in più. All’epoca non esisteva il termine “bullismo” ma credo che quello che ho subìto si avvicinasse tanto a questo concetto. Diciamo che è la mia rivincita perché, quando un “bullizzato” vince, un mondo di sfigati malvagi perde la sua forza.

Qual è stato il momento più divertente in questi anni di soap?

In genere è l’attesa tra una scena e l’altra. L’apprensione al termine delle riprese cala e con una forza uguale e contraria alla concentrazione mantenuta da tutti, per una manciata di secondi il set si trasforma in un teatro a cielo aperto. È la breve parentesi che allenta la tensione e ricarica tutti per performance impeccabili.

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Un posto al sole, del nostro account Instagram e del nostro canale Telegram per essere sempre aggiornato su tutte le anticipazioni!

Vi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni di Un posto al sole SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.

Un commento

  1. Mi sono già lamentato il mese scorso della scena brevissima del suo spogliarello, appena accennato, interrotto subito da un cambio di scena e mai più ripreso; magari era stato girato per intero, tanto lavoro per niente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *