Home | DAYDREAMER, le ali del sogno | DAYDREAMER – le ali del sogno: CAN e SANEM, molte scene sono improvvisate

DAYDREAMER – le ali del sogno: CAN e SANEM, molte scene sono improvvisate

CAN e SANEM di Daydreamer
CAN e SANEM di Daydreamer / Foto di: GLOBAL TELIF HAKLARI YAPIMCILIK TIC. A.S.

Ottima partenza per Daydreamer – le ali del sogno, la soap turca di Canale 5 per questo 2020. La prima puntata della serie, partita mercoledì 10 giugno e destinata a farci compagnia quanto meno per tutta l’estate, ha ottenuto 2.859.000 telespettatori con uno share del 20,65%.


Leggi anche: Daydreamer anticipazioni: EMRE, MEVKIBE sospetta di lui!


La nuova fiction pomeridiana, dunque, promette bene e il merito è in primis della coppia protagonista, che già abbiamo visto alle prese con il primo bacio. Can Yaman (che qui interpreta il personaggio di Can Divit) è già ampiamente conosciuto dal pubblico italiano, essendo stato l’anno scorso la star di Bitter Sweet, e ora è arrivato sui nostri teleschermi con questa produzione andata in onda in Turchia due anni fa. A proposito di quest’avventura televisiva, Can ha rilasciato delle dichiarazioni a NTV:

Tra i personaggi che ho interpretato fino ad adesso, quello di Can Divit è il mio preferito. Siamo simili. Lui è un fotografo, noto a livello internazionale, dal carattere irrequieto, che passa la maggior parte dell’anno in giro per il mondo. Lavora in luoghi complessi. Il suo soprannome è Albatro, l’uccello che può percorrere 80.000 chilometri in sette anni senza mai fermarsi e ha un’apertura alare di quattro metri. Can se lo è fatto tatuare.

Ferit e Can non hanno niente in comune. Il primo è un personaggio ossessionato dall’ordine e dalla pulizia. È un uomo d’affari, freddo e serioso, che indossa sempre abiti eleganti. Can, al contrario, è un ribelle, un avventuriero, appassionato di sport estremi.

Queste invece le parole di Yaman riguardo alla sua nuova partner di scena, la giovane attrice Demet Özdemir (che presta il suo volto a Sanem):

Demet ed io non ci eravamo mai incontrati, ma è stato come se ci conoscessimo da tempo: ci siamo subito trovati bene. Il regista, Çağrı Bayrak, e la troupe sono gli stessi di Dolunay (Bitter Sweet): quindi, quando abbiamo iniziato a girare, ero a mio agio come se fossimo già a metà delle riprese. E anche Sanem ha tenuto il passo perfettamente.

In un’altra intervista, rilasciata a En Guzel Bolum, Can Yaman ha rivelato che diverse scene che vedremo sono improvvisate e frutto dell’intesa che si è subito creata tra lui e la protagonista femminile:

Sono fortunato ad aver lavorato con Demet, è così energica! Quando qualcuno si sente giù, è lei a risollevargli il morale. È davvero molto spiritosa. Per questo, tra me e Demet, fin dal primo momento c’è stata grande chimica.

Forse non dovrei dirlo, ma molte scene sono improvvisate. Se, mentre stiamo girando, a uno dei due viene in mente qualcosa, la proviamo. E l’altro si adatta. Quando ci sono scene drammatiche, onestamente ci preoccupiamo un po’ perché gli spettatori si aspettano di ridere. Quindi, quando giriamo scene intense, emotive, aggiungiamo delle battute, qualcosa che alleggerisca. Gli attori dovrebbero sempre aggiungere qualcosa fuori copione. In questo modo, un progetto può avere più successo, come è stato per Daydreamer.

Dopo il buon esordio di ieri, continueremo ad appassionarci alle vicende di Daydreamer tutti i pomeriggi (escluso il weekend) alle 14,45 su Canale 5. Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Daydreamer: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI)