Home | UN POSTO AL SOLE news e anticipazioni | Un posto al sole: i principi morali di EUGENIO NICOTERA, anticipazioni

Un posto al sole: i principi morali di EUGENIO NICOTERA, anticipazioni

PAOLO ROMANO è Eugenio Nicotera a Un posto al sole
PAOLO ROMANO è Eugenio Nicotera a Un posto al sole

Una delle vicende centrali di Un posto al sole è attualmente quella della sempre maggiore confidenza tra Eugenio e Susanna (Agnese Lorenzini), mentre quest’ultima è prossima a diventare la moglie di Niko Poggi (Luca Turco).


Leggi anche: UNA VITA, anticipazioni puntata di sabato 15 e lunedì 17 agosto 2020


La “vicinanza” tra Susanna ed Eugenio è una potenziale bomba, soprattutto perché porterà ben presto la giovane avvocatessa a non essere più tanto sicura di volersi sposare. Ma non solo: i dialoghi tra il l’uomo di legge e la Picardi sono sotto attenta osservazione di Alberto Palladini (Maurizio Aiello), il quale non vede l’ora di trovare un punto debole del magistrato che lo tiene sotto torchio.

Un posto al sole: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI)

Aspettando di capire come evolverà la storia nei prossimi giorni, registriamo una dichiarazione dell’attore Paolo Romano (Nicotera nella soap) rilasciata al settimanale Telepiù:

Adesso Nicotera è messo davvero a dura prova! Per fortuna i suoi principi morali non si demoliscono facilmente

Che ne dite, Eugenio avrà dunque la capacità di fare un passo indietro? E come gestirà la “questione Palladini”? Lo scorrere delle puntate ci dirà tutto, ma quel che sembra certo – stando ad alcune recentissime Stories su Instagram – è che nonostante tutto Susanna e Niko all’altare ci arriveranno.

Il sì verrà dunque pronunciato? Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Un posto al sole, del nostro account Instagram e del nostro canale Telegram per essere sempre aggiornato su tutte le anticipazioniVi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni di Un posto al sole SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.

37 Commenti

  1. La scena di ieri,quando Alberto è andato a mettere zizzania nei futuri sposi,è stata una scena mitica. Molti di voi non condivideranno,ma secondo me Palladini ha fatto proprio bene. Non so come si evolverà la situazione Nicotera-Alberto-Tregara ma temo che ci sia qualcosa di grosso in arrivo,qualcosa però che nessuno di noi qui su questo piccolo forum ha mai ipotizzato.

    • Spero che nessuno condivida il suo commento. Alberto non ha principi morali; è un bel personaggio all’interno di una fiction perché rappresenta la negatività che si oppone al bene. Questo funziona e diverte. Però, se si analizza il suo operato, non c’è nullo di giusto in come sta agendo, indipendentemente da quello che ci sarà fra Nicotera e Susanna (assolutamente nulla perché Eugenio non tradirà Viola). Per l’ennesima volta Alberto si dimostra un meschino e spero che paghi cadendo in basso come le altre volte.

      • Concordo con Sasha:Alberto, ancora una volta, si è dimostrato l’essere meschino, immorale e sociopatico che è sempre stato e che mai ha tratto insegnamento dalle lezioni che la vita gli ha dato.Il colloquio di ieri sera tra Alberto, Susanna e Niko è stato mitico:solo in questo concordo con Frank e Maurizio Ajello si è rivelato attore magnifico nelk’interpretare lo spregevole Alberto, maestro nelle allusioni, del dire e non dire onde far recapitare il messaggio al” grande assente”. Penso anch’io che si stia preparando un colpo di scena molto forte, ma parteggiare per un Alberto, totalmente incapace di stare dalla parte della legalità, dopo tutte le vicende vissute ed il male fatto, data la mia indole, mi risulta impossibile! Mi ero quasi convinta, date alcune scene passate, che avesse iniziato il cammino della redenzione (anche se parziale), ma mi sbagliavo e anch’io spero che cada in basso, come le altre volte.

  2. Alberto è mitico, personaggio viscido e propenso alle malefatte ma meno male che c’è e un plauso ad Aiello che è un grande attore !

  3. Un plauso ai due interpreti che “rendono” perfettamente nei panni dei loro personaggi.
    E molto interessante la dichiarazone di Romano su Nicotera… proprio come immaginavo difficile pensare al magistrato come “ricattabile” per una situazione come quella che -al momento- solo Alberto pro domo sua- vede possibile.

    Interessante vedere come evolverà

    Ma bravi bravi davvero Aiello e Romano.

  4. Spero vivamente che non solo Eugenio faccia un passo indietro con Susanna, ma anche che non si faccia ricattare da Alberto. Mi dispiace gli autori abbiano forzato la mano con Susanna… una cotta ok, ma intromettersi in una coppia sposata e con figlio non mi sembra in linea col personaggio…

  5. Ciao a tutti; percepisco in questo periodo, comprensibilmente devo dire, molta acredine contro il personaggio di Susanna e io vorrei spezzare una lancia in sua favore, per quanto assolutamente non condivida ciò che ultimamente stiamo vedendo. Susanna è una lavoratrice, una che non cerca vie facili (basti dire che, all’opposto di quelle due nullità di Elena e Beatrice, davanti alle avances di Enriquez, ha girato i tacchi e se ne è andata a lavorare in uno studio che a confronto di quello che lasciava, le offriva prospettive zero); è una ragazza che ha creato un progetto di famiglia con un giovane uomo, accettando anche il figlio di questi. E’ una ragazza che ha dovuto scoprire che il padre che idolatrava, era in realtà un folle violento e pericoloso. Adesso si deve sposare e nel contempo ha deciso di rincorrere il suo sogno di fare il magistrato, nonostante sia appena diventata avvocato. E’ in una girandola di emozioni e senza volere si è presa una cotta per Eugenio, un uomo affascinante, integro, onesto, un magistrato brillante, che rappresenta l’opposto del padre e quello che lei ambiscce a diventare.. Secondo me, se la cosa non ha un vero seguito, è una debolezza che le si può perdonare!

    • Decisamente con questa storyline hanno stravolto gli aspetti caratteriali di Susanna. Ricordiamo bene i giudizi sprezzanti su Beatrice per essersi innamorata e aver avuto una relazione clandestina con un uomo sposato. Vederla dunque alle soglie del matrimonio sorridere soddisfatta lì al Vulcano mentre Viola ed Eugenio avevano quella piccola discussione e poi seguirlo quasi inseguirlo mentra va via dal matrimonio di Guido e Mariella e prendere l’iniziativa mentre le parole di Eugenio sembravano una cortese “friendizzazione” (poi vediamo che idea hanno avuto gli autori…) snaturano il personaggio anche se si comprende che è soprattutto funzionaale al ruolo di Alberto.
      Certo non so come proseguirà anche se qua e là ci sono anticipazioni ma dovesse esserci altro quel che uscirebbe più disintegrato sarebbe Eugenio. Proprio per come è stato creato il personaggio. Retto integro incorruttibile un novello cavaliere senza macchia e senza paura… Vero è che con tutti i problemi avuti e legati alla professione sua di lui Viola ed Eugenio si sono sempre amati…e anche settimana scorsa si è vista l’intensità-nonostante tutte le difficoltà-del loro rapporto…intesa complicità
      Però si vedrà….personalmente mi dispiacerebbe perchè in assoluto è uno dei personaggi che amo di più dai tempi dellla prima inchiesta e apprezzo anche-con i loro alti e bassi-la coppia Viola ed Eugenio…

      • Sono perfettamente d’accordo su ogni punto. Mi unisco nella speranza che Nicotera non si faccia coinvolgere da Susanna in alcun modo e che rimanga saldo ai suoi principi che lo hanno orientato nella vita professionale e privata finora.

    • Si perdona la sbandata; può capitare di essere infatuati di una persona sbagliata. Non si perdona la mancanza di scrupoli e rispetto nei riguardi di Viola e del piccolo Antonio. Al Vulcano e al matrimonio ha guardato Eugenio e Viola come come se Viola non fosse degna di lui e, pertanto, lei avesse il diritto di prenderselo. Nelle sue espressioni di questa settimana c’era: “Eugenio è il meglio, tanto bravo, bello, magnifico e perfetto; Viola non lo capisce; Viola non lo ama e valorizza come lui meriterebbe; Viola non gli sta accanto; Viola non è alla sua altezza; Viola non lo merita; i due hanno già problemi; pertanto, se glielo rubo non sto commettendo alcun crimine o ingiustizia.” Questi ragionamenti sono, in realtà, auto assoluzioni che sottendono la mancanza di valori e principi solidi. Questo ha reso la scena squallida, il comportamento meschino e non condonabile, il personaggio riprovevole e senza possibilità di redenzione. Se avessero condotto diversamente la linea narrativa, pur con la sbandata, si sarebbe potuto provare empatia; così come è stata presentata non è più possibile.

      • Mi sembra un giudizio spietato, Sasha e concordo in pieno con Giovanna, anche pensando alle varie vicende vissute da Susanna, con il padre in galera ed una madre fascinosa quanto si vuole, ma di carattere fragile che, solo di fronte alla morte, ha trovato il coraggio di ribellarsi! La convivenza alla Terrazza, il piccolo Jimmy, tanto simpatico ma tanto ingestibile e, purtroppo viziato che lei ha accettato e amato come suo, non sono esperienze di poco conto, unite alla consapevolezza di non essere, per indole, portata al lavoro di avvocato che l’ha portata a decidere di cambiare indirizzo alla sua vita, la confidenza crescente con Eugenio, figura carismatica che le sarà sembrata una zattera di salvataggio, tra tante persone non proprio entusiaste del suo cambiamento di rotta , hanno portato in Susanna un turbinio di sentimenti in costante ebollizione, sfociata in un bacio, a lui imposto, ma liberatorio, per lei.Scusa, Sas ha, ma se Susanna è personaggio senza possibilità di redenzione”, non oso pensare quale destino riserveresti ad una Marina Giordano, ad un Roberto Ferri, ad Alberto, poi! Ci sarà pure una gradualità , nel peccato e nella colpa! Poi, il mondo è pieno di coppie scoppiate, di secondi matrimoni, di figli frutto di relazioni anche brevi! Ma hai dimenticato come è stato concepito Jimmy? Poi, i pensieri di Susanna possono avere un fondo di verità; la vita mi ha insegnato, intanto, che ” mai dire mai” e poi cge” ognuno recita il proprio ruolo, in commedia”.

        • Concordo con Ecate: anch’io amo la coppia Viola-Eugenio, sebbene il viso disgustato di lei, mentre usciva dal Vulcano, infastidita per l’argomento sul Palladini, introdotto da Niko, non mi sia piaciuto per niente:diamine, suo marito cerca di rendere vivibile, per quanto può, la città di Napoli, nella qualie passeggia lei tu eil loro figlio, mi è sembrato infantile l’atteggiamento di insofferenza che l’ha portata a lasciare il locale! Tuttavia, a me, Viola piace ma deve ancora maturare e spero che Eugenio dimostri i suoi saldi principi morali che me lo hanno reso un personaggio molto amato e stimato.Alberto lo ricattera’, questo è sicuro; lui è maestro nel raggiro, nel ricatto, anche verso i suoi stessi familiari (il figlio Gianluca e il nipote Sandro) e, francamente, il suo personaggio dovrebbe avere una svolta in positivo, non dico un cambiamento radicale, inutile nell’economia di Upas, ma un lieve cambiamento, perché, nonostante la superba interpretazione di Ajello, il personaggio rischia di apparire la caricatura di sé stesso.

          • E’ proprio come dici Clelia . A fronte di un matrimonio con un uomo forte maturo e innamoratissimo la maternità la scelta del marito e da lei tanto auspicata di lasciare Napoli (poi certo esigenze di copione) per permettere una vita tranquilla senza scorta o notti in caserma e l’ansia della criminalità organizzata. La preoccupazione di Eugenio per trovarle un lavoro confacente alla passione sua di lei.
            Eppure gli autori continuano a mostrarla sempre infantile e insoddisfatta quasi non volessero farle “crescere” una volta per tutte con l’eterna presenza di Ornella madre affettuosa ma sempre affettivamente troppo “presente”…
            E’ una coppia che potenzalmente potrebbe aprire tantissime storyline speriamo in un futuro prossimo venturo ci sia un’evoluzione in questo senso perchè nel corso degli anni è stata un po’ bistrattata da scelte autoriali
            Chissà…

          • Concordo. Infatti sarebbe ora che sviluppassero delle linee narrative centrate su Viola che la vedono protagonista di un processo di evoluzione e crescita; ovviamente sempre conservando, fra alti e bassi, la coppia Eugenio e Viola.

        • Il mio giudizio morale così definitivo non è sulla persona come se fosse di carne e ossa ma sul personaggio. Marina e Roberto, ad esempio, hanno commesso ben altri delitti (imparagonabili) ma sono stati costruito per essere personaggi spregiudicati. Si accettano e si scusano perché divertono. Sono scaltri e riescono sempre a farla franca (a differenza di Alberto, altro personaggio negativo, che è un meschino e un perdente e non merita rispetto). Ovviamente se Marina e Roberto esistessero veramente, sarebbero da rinchiudere in galera e buttare via la chiave (Susanna no, invece). Lo dico adorando Roberto Ferri. Ferri e Nicotera, il diavolo e l’acqua santa, simili e opposti, sono i personaggi che seguo in UPAS. Susanna è stata costruita come una ragazza pulita, che può commettere errori come tutti (come innamorarsi di un uomo sposato per tutti i problemi che ha avuto nel passato etc..) ma che conserva i suoi valori e principi. Per il modo in cui si è comportata (quello che ho descritto nell’altro messaggio), ha dimostrato di non averli questi valori e principi. Susanna è diventato un personaggio negativo (un diverso grado di negatività rispetto ad altri ovviamente) ma non ne ha le caratteristiche per esserlo. Pertanto, come personaggio, è rovinato; difficile trovarle una collocazione. Dovrebbe accadere un evento eclatante che ristabilisca il suo onore; che faccia capire che i valori li ha invece. Ad esempio, durante una sparatoria, protegge Viola finendo in ospedale e, in ospedale, chiarisce a Viola che Eugenio la ama e che non l’ha mai tradita.

      • Quello che mi fa ancora più tristezza è che, a quanto pare, il matrimonio con niko ci sarà. Quindi? O Eugenio la respinge e lei “ripiega” oppure sposa niko perché si rende conto di essersi presa una sbandata. In entrambi i casi ha commesso delle emerite cavolate

    • hai fatto un’ottima analisi del personaggio susanna, su cui possiamo essere d’accordo. conseguentemente possiamo anche accettare la sua inquietudine e la sua sbandata. è soltanto molto incongruo il suo comportamento. insomma, ci poteva anche essere una confessione, ma il bacio è stato un pò troppo. ha ragione ecate che questo è funzionale al ricatto di alberto ma è comunque una forzatura rispetto al personaggio sostanzialmente positivo di susanna. non prendiamocela troppo con lei dunque, ma con gli autori!

      • Esattamente! Ci poteva stare il discorso che lei ha fatto a Nicotera, ma il bacio proprio no! Una forzatura troppo grande!
        Tra l’altro mi è molto piaciuta la reazione di Eugenio, mentre lei mi è sembrata quasi offesa… Questa cosa stravolge troppo il suo personaggio e ben ricordo anch’io la sua sceneggiata nei confronti di Beatrice perché si era innamorata di un uomo sposato…
        Inoltre, ci sta che lei si sia presa una infatuazione per il fascinoso magistrato, ma non mi pare proprio che lui le abbia mai dato adito di alcunché se non stima a livello lavorativo e averle fatto coraggio per inseguire il suo desiderio di diventare un magistrato…
        È ovvio che questa scena è funzionale ad Alberto, però il bacio si poteva ben evitare! Rovinare un personaggio come Susanna per Alberto mi sembra avere poco senso! Poteva bastare che origliasse la “dichiarazione” di Susanna.
        Tra l’altro non comprendo il voler ricattare Eugenio quando si è già comprato un biglietto aereo per tornare in Argentina, con l’intenzione peraltro di lasciare Clara da sola a Napoli a crescere il loro bambino… E non credo tregara gliela farebbe passare liscia al Palladini!

        • E infatti!
          Una forzatura per il carattere e per la moralità che nei confronti di certe situazioni ha sempre avuto Susanna…qui sintonia professionale gentilezza e la comprensione di Eugenio è stata interpretata come un “via libera” e proprio alle soglie del suo matrimonio con Niko insidiando peraltro un uomo retto e integerrimo che al di là di tutte le difficoltà matrimoniali è sempre stato innamorato della moglie tanto da far fare ieri a Viola quella battuta mentre parlava con Angela in presenza di Eugenio.

          Eugenio però missà proprio per com’è è lui come personaggio e come è sempre stato per la sua integrità e rettitudine è turbato e anche angosciato e Romano da bravissimo attore qual è mostra proprio tutte le difficoltà che questa situazione imbarazzantisima proprio lì nel giardino del palazzo ha creato. Ma al di là del suo turbamento è stato netto e deciso con lei… evidentemente quanto accaduto lo considera già un torto nei confronti di sua moglie e dunque stiamo vedendo tutte le difficoltà che poi emergeranno dal confronto con Alberto. Inoltre anche ieri si è visto come al di là di quanto Viola mostri sempre di vivere con difficoltà le scelte professionali di Eugenio sia innamoratissima e come hanno mostrato settimana scorsa lui lo sia di lei…mettere in atto un “cedimento” del magistrato sarebbe snaturare totalmente il personaggio. Molto più di quello di Susanna

          Spero veramente sia la volta buona che possano dare una svolta alla coppia Viola Eugenio -come ho scritto precedentemente-bistrattata nelle storyline eppure potenzialmente davvero molto interessante.
          Chissà…ci spero da sempre 🙂

      • Sono perfettamente d’accordo sul fatto che hanno forzato il personaggio di Susanna. In questa settimana è apparsa totalmente priva di morale e scrupoli, molto più di Beatrice e questo era estraneo al personaggio. Se l’infatuazione verso un uomo sposato sarebbe stata compatibile e scusabile in qualche modo, avrebbero potuto lasciarle il senso del pudore che invece ha perso completamente nello spazio di qualche settimana.

  6. E quindi i “principi morali” di cui parlava Romano nell’intervista e riportati da TV SOAP hanno prevalso sull’iniziativa di Susanna che però da quel che si è visto nella puntata di oggi 3 agosto lascia comunque turbato il magistrato.
    Al di là del ruolo di Alberto mi sfugge dove vogliano andare a parare gli autori…come ad un certo punto nella stessa puntata dice Viola:”Potrei ingelosirmi solo per il suo lavoro” o i dialoghi (un po’ imbarazzanti in verità) tra Niko e Susanna.
    E’ tutto un po’troppo forzato dato che fino a settimana scorsa nonostante tutte le difficoltà ed incomprensioni nel loro rapporto Viola ed Eugenio sembravano aver recuperato la loro intesa.
    Mah…vedremo nei prossimi giorni dato che dovrebbe dispiegarsi l’azione di Alberto.

    • Ciao Ecate,
      un piacere ritrovarti. Come sempre quoto tutto e devo dirti che il tutto è surreale (??) Diciamo così và.. Tu sai benissimo quello che penso degli autori e della produzione e le scelte che in questi anni sono state prese sia per il personaggio Nicotera che per la coppia, molto invisa a mio modo di vedere.
      Questa trama è imbarazzante e priva di qualsiasi logica.. il tutto solo per “muovere” e creare la “situazione sporca” per il personaggio Palladini meschino come non mai…
      Personaggi stravolti e denigrati solo per uno che nel mondo reale si troverebbe in galera già da un bel pò..
      Ma si sa in UPAS non paga mai nessuno…
      E poi del magistrato che ne facciamo??? Sparisce di nuovo?? come sempre… bah..
      Mi domando se era proprio necessario far rientrare il personaggio Alberto, oltretutto di nuovo fisso…. Logico in ogni soap che si rispetti esiste sempre il cattivone, ma chissà perchè a me sembra solo la brutta copia di Ferri..
      Senza nulla togliere agli attori , naturalmente, bravissimi..
      No qualcosa non quadra… ma sul versante ascolti credo che gli autori debbano state molto, ma molto attenti..
      Un caro saluto e alla prossima!!

      • Astrea!!!
        Che enorme piacere rileggerti e -more solito-sempre in sintonia 🙂
        In effetti come ci stavamo raccontando tutto un po’ troppo forzato esageratamente direi. Susanna che tra alti e bassi ha comunque rifiutato gli approcci del suo potente capo che ha vissuto una situazione dolorosa come quella della violenza in famiglia adesso alle soglie del matrimonio che fa?Non paga dell’infatuazione addirittura nel giardino del palazzo dove sono presenti TUTTI lo insegue e lo bacia. Mah…

        Poi Eugenio …in quasi 2 lustri abbiamo imparato a conoscerlo come personaggio…continua a dispiacere che sia sempre poco valorizzato perchè sia il personaggio che il bravissimo interprete meriterebbero ben altra attenzione. Così come la coppia. Mai fatto evolvere Viola moglie madre e appassionata del suo lavoro e dei suoi studi. Potrebbero avere sviluppi molto interessanti ma forse toglierebbero spazio ad altre storyline decisamente ed evidentemente predilette dagli autori. Io spero sempre ci sia un’inversione di tendenza anche se l’aspetto da anni oramai 😉

        Quanto ad Alberto beh…lui e sua madre sono stati i primi villain di Upas ben prima tanto prima di Ferri quindi al di là del suo spregevole ruolo come personaggio è sempre stato molto amato dai telespettatori storici. Non so a che cosa porterà questa situazione che gli autori hanno creato ma non mi dispiace vedere un confronto bene/male tra i due personaggi Eugenio Alberto e tra i due attori che lo renderanno sicuramente molto bene.

        Romano nella breve intervista ha rivendicato la difesa dei principi morali di Eugenio e dalle anticipazioni che come sempre puntualmente dà TVSOAP farà di tutto per proteggere e tutelare ma parla anche di “situazioni inattese”…vedremo.
        Un salutone affettuoso a te e…alla prossima 🙂

    • Sono d’accordo su tutto; in particolare sul fatto che, per ora, è tutto molto macchinoso, incoerente e forzato. Forse nelle prossime puntate i vari elementi si chiariranno meglio e tutto assumerà un senso e una proporzione. I principi morali di Eugenio sono stati messi alla prova ma temo lo saranno ancora nelle prossime puntate sia da Susanna sia da Alberto. Alberto non ha ancora elementi per ricattare Eugenio e questo fatto mi desta preoccupazione. Questa storia non è finita qui e il rischio per il personaggio Nicotera di essere snaturato è ancora alto. Spero che non abbiano in mente di snaturarlo e traviarlo come è stato per Susanna.

    • Anche io ho notato quella frase di Viola (“sono in una botte di ferro perché Eugenio mi fa ingelosire a limite solo per il lavoro” che, per me, non è casuale. Voleva rendere ancora più marcato il senso di colpa di Eugenio in quel momento; Eugenio, per come è, si sente già sporco solo per il fatto di essere stato coinvolto in quella situazione. Purtroppo, però, temo che Viola avrà modo di ingelosirsi e di tirare fuori quella tigre di cui Angela parlava a riguardo di Viola. Vedremo se Viola si ingelosirà con fondamento o meno. Mi auguro di no, per l’integrità e credibilità del personaggio Nicotera, ma anche perché Viola ha detto ad Eugenio nella prima puntata di Luglio: “io posso anche non stancarmi; l’importante è che tu torni sempre da me a dormire!” Anche questa frase non è stata casuale.

      • D’accordo in toto Sasha sia in merito a quanto scrivi su Susanna sia particolarmente su Eugenio.
        Abbiamo in effetti anticipazioni “confliggenti”…da una parte Romano parlando del suo personaggio parla dei suoi principi morali che non si “demoliscono così facilmente” dall’altra parte le anticipazioni lasciano presagire altro.
        Certamente vi fosse un “cedimento” come ci siamo scritti commentando questa storyline non sarebbe una mera vicenda di “corna” che tano amano gli autori. Qui si inficerebbe una volta per tutte l’integerrimo Eugenio come magistrato marito innamorato e padre di un bimbo ancora piccolo.
        Evidente che certe frasi di Viola non siano state messe nello script casualmente. ma altrettanto sarebbe incomprensibile stante quanto si è visto fino a settimana scorsa e già citato.
        Mi riesce difficile mettendo insieme i pezzi del puzzle vedere come si evolverà stante “ritornano alla propria vita” “intaccare la serenità familiare” “conseguenze inattese” e il matrimonio di Niko e Susanna che sarà celebrato.
        Ribadisco in tutto questo veder evaporare in poco tempo anni del personaggio e una coppia oramai storica della serie mi lascia perplessa. Molto perplessa (eufemismo)

  7. Mi sembra tanto che Susanna sia simile alla protagonista di “Se scappi ti sposo”: ogni volta che deve andare all’altare, decide di non volerne sapere: già era capitato col militare, adesso con Niko…

  8. Susanna in questa vicenda ha commesso molti errori, non ho dubbi. Avrà creduto che lavoro (quel lavoro, così impegnativo, per il quale ha deciso di spendere tutte le sue energie, così totalizzante da concedere poco spazio per altro) e vita privata fossero inseparabili. Avrà pensato con troppa ingenuità che con quell’uomo, solo con lui, avrebbe potuto viverli pienamente entrambi, senza rinunce, felicemente. Quel fatidico episodio l’ha spinta a compiere, senza fermarsi a riflettere, una scelta tra due vite possibili, quella con Niko non ha retto il confronto. E’ stata presa improvvisamente dal turbine della passione (lavorativa e sentimentale insieme, altro errore è stato farle coincidere), una passione inesorabile contro la quale non poteva fare altro che tentare di viverla totalmente o rinunciarvi, perdendo ogni possibile felicità.
    E’ vero, ha mostrato una spiccata immaturità, quella sua “incontinenza” appartiene più al periodo dell’adolescenza (una sventura viverla in ritardo). E’ stato un azzardo baciare Eugenio, ma non mi è parso impudico, credo fosse un modo (egoistico, certo) per comunicare con immediatezza e intensità ciò che la stava tormentando da tempo, poi la fretta e la paura che il tutto (già carico di incertezza) potesse sfuggirle via le sono state avverse.
    Anch’io, come scrissi in passato, avrei preferito che il loro rapporto si potesse sviluppare unicamente in ambito lavorativo, come tra allieva e maestro, per intendersi, ma tant’è…
    Tuttavia, non penso che il personaggio sia stato snaturato, abbiamo imparato a conoscerla un po’ meglio, mettiamola così. Susanna è ancora molto giovane, non mi sento di giudicarla per sempre in modo negativo, non ora.

    • Concordo pienamente con Zorzi, che, secondo me, ha centrato in pieno la svolta che Susanna sta vivendo, aggravata da quell’irrefrenabile bacio, nel luogo più assurdo che potesse esistere:il giardino di palazzo Palladini! Posso affermare, per varie esperienze di persone a me vicine e care che è proprio una sventura vivere l’adolescenza fuori tempo massimo e devo ammettere che, sempre più spesso, più che un’età della vita, stia diventando, per molti, uno stile di vita, non deciso a tavolino, sia chiaro ma scaturito da motivazioni inconsce, da conflitti non risolti che tornano, infinite volte, nella vita, a chiedere soluzione.Susanna, dopo la tragedia vissuta in famiglia, ha ripreso a lavorare e non vi è stato, nemmeno un fuggevole accenno all’aiuto di uno psicoterapeuta; ma è come se una persona, investita da un automobile non venisse portata in ospedale e tentasse di rimuovere quanto accaduto, semplicemente ritornando ai ritmi e alle abitudini della quotidianità! Sbriciolata, nel peggior modo possibile, la figura paterna, così dominante, Susanna aveva un assoluto bisogno di una sua sostituzione e, ovviamente l’ha trovata in Eugenio, l’integerrimo magistrato al quale vuole, con tutte le sue forze assomigliare:emblematico il fatto che sia rimasta a studiare fino alle 4 del mattino, come detto da Niko. A lui, Susanna non ha mentito quando ha detto di essere convinta del matrimonio, perché sente che quella è la strada giusta e che” il resto che le sta accadendo” non la mette in discussione, che appartiene ad una dimensione diversa.A me, ha fatto molta tenerezza, stasera, il suo sguardo di bambina sperduta, e stupita, a seguito della rinnovata dichiarazione d’amore di Niko per lei e per i suoi capelli:è quasi priva di autostima, Susanna e mi sembra strano che nessuno ne abbia fatto accenno.Per concludere:l’attrice Imma Pirone, che recita nel ruolo di Clara, in un recente post, ha scritto che il suo personaggio acquisterà sempre più importanza, nei mesi futuri e credo che Clara ci riserverà molte sorprese, visto che si ritroverà a essere compagna del conte Palladini, madre di suo figlio (speriamo per lui) e figlia di un potente boss. Chissà come e per quanto il suo destino, quello di Alberto, di Eugenio , Viola e Niko si intrecceranno ma, soprattutto, quanto e in che direzione, il denaro e il potere potranno cambiare la dolce e mite Clara.Comunque, non mi sento di marchiare Susanna con ” la lettera scarlatta”, non ora.

      • Ho descritto Susanna in modo estremamente critico nei giorni scorsi ma ieri anche io ho notato quello sguardo quando Nico parlava dei suoi capelli e le dichiarava il suo amore. La sua espressione era totalmente sincera: timida e fragile tipica di una persona che ha bisogno di rassicurazioni e di sentirsi amata, compresa e sostenuta. Come se non aspettasse altro che questo proprio da Nico. La donna priva di scrupoli ha lasciato nuovamente il posto alla Susanna di un tempo. Come ho pensato fin dall’inizio, penso che presto scoprirà che non ama Eugenio, ma solo Nicotera il magistrato e penso che sarà lo stesso Eugenio a chiarirle meglio le idee, con discorsi razionali, sensati e con empatia. Susanna si è trovata senza l’appoggio di Nico in un momento di cambiamento e forte stress; si è sentita sola e ha scambiato la forte ammirazione che prova per Eugenio (che fra l’altro l’ha salvata) per amore. Tutto questo, anche e soprattutto, per via della storia familiare che ha vissuto e il controverso rapporto con il padre che era un uomo dai solidi principi in apparenza, che aveva il polso fermo ma che si è rivelato una delusione. Nicotera è ancora giovane ma per vari motivi quali l’autorevolezza, la caratura morale e la differenza d’età può essere assimilato alla figura paterna/protettiva/di guida che l’ha delusa e di cui è rimasta orfana.

    • E’ una lettura molto bella e interessante che fai Zorzi del personaggio di Susanna. Dagli inizi era chiaro che il rapporto tra Susanna ed il magistrato fosse un rapporto di ammirazione quasi docente/discente. Poi poco prima dell’interruzione covid forse un accenno di qualcosa di diverso si poteva intravedere ma in modo molto tenue.
      Poi c’è stata questa sterzata narrativa molto frettolosa molto forzata…il personaggio di Susanna è sempre apparso molto rigido dal punto di vista morale quasi punitivo (penso a quando Beatrice era andata in studio per chiedere notizie sulla salute di Leone con quanta acredine era stata trattata proprio da Susanna) poi la vicenda familiare così dolorosa ha scombussolato evidentemente i suoi punti fermi ma uno c’è sempre stato ovvero Niko e la famiglia di lui.
      Ora con questa infatuazione da adolescente capovolgono completamente il suo personaggio …falsa ingannatrice “sfasciafamiglie” insomma sembra proprio un altra persona.

      Ma ribadisco che in tutto questa vicenda chi potrebbe uscire davvero totalmente diverso è Eugenio proprio per quanto scritto negli interventi precedenti…vedendo la puntata del 4 tutto pareva ritornare a quello che c’è sempre stato tra lui e sua moglie. Profondo amore reciproco familiare desiderio di protezione dei suoi cari complicità tra coniugi…quello che si è visto da sempre insomma eppure quando Viola è in partenza non mostrano solo lo sguardo di lei ma anche quello di lui….mi pare oramai ovvio che vogliano andare a parare “quando la moglie non cè” come il più tradizionale dei clichè…il fatto è che Eugenio non è personaggio -per come l’hanno costruito in quasi 10 anni di upas-
      che può uscire indenne da una situazione simile…non è un Franco un Filippo e tanto meno un Ferri…quindi se andranno nella direzione del clichè della moglie in vacanza significa davvero che l’incorruttibile magistrato il marito innamorato e padre affettuoso sarà un ricordo…e a me dispiacertà tremendamente perchè è uno dei personaggi che ho amato di più proprio per la sua “cifra”…
      E vabbeh…decidono insindacabilmente gli autori prendendo i relativi “rischi” narrativi 😉

      • Giusta considerazone, Ecate! Decidono gli autori, accollandosi i relativi” rischi” narrativi che potrebbero anche prevedere una svolta epocale,seppur dolorosa, per ben tre personaggi:Eugenio, Viola e Susanna e aggiungo pure Niko. Quale evento, causa di questa svolta,io avevo ipotizzato l, uccisione di Eugenio, mentre, invece, potrebbe anche essere la separazione dalla moglie, incapace di perdono verso un marito così amato anche dalla sua famiglia, un marito che (essendo ” guest”, come Susanna), potrebbe anche scomparire, temporaneamente, da Upas, per dare spazio a nuove vicende, così come avvenne dopo il mancato matrimonio tra Angela e Alessandro.Anche a me dispiacerebbe e non poco, e, dovesse verificarsi quanto tutti temiamo, anche Susanna uscirà di scena,cedendo il posto ad Adele, sua madre, che, in qualche modo, tentera’di giustificare la figlia, agli occhi del mancato suocero (povero Renato, per la seconda volta) di Niko e della famiglia tutta..Ma, forse, stiamo galoppando troppo con la fantasia (forse).

        ,

      • Ho ripensato attentamente ai pezzi di storia che hanno raccontato e alle anticipazioni che sono trapelate e non ha senso un tradimento. Per quanto possa sembrare ora e nei prossimi giorni, non ci sarà: sarebbe incoerente. Penso che ci sarà invece un momento di chiarimento fra Susanna e Eugenio, in cui Eugenio aiuterà Susanna a comprendere la vera natura dei suoi sentimenti per lui. Lunedì ha bloccato il bacio dicendole: “Si fermi, questa cosa non ha senso!” Sarà lui a mettere ordine nella confusione di Susanna. Saranno vicini e intimi ma in modo del tutto innocente. Questo momento di vicinanza sarà comunque travisabile e verrà utilizzato da Alberto per ricattare Eugenio in già fra qualche giorno. Dopo questo momento di innocente vicinanza, Eugenio e Susanna ritorneranno alle loro vite. Susanna ai preparativi del matrimonio con rinnovata convinzione e Eugenio alla sua famiglia. Poi inizierà il ricatto e con esso una nuova fase della storia.

  9. Certo che questa è la prima parvenza di bacio che abbiamo visto nel post-covid! Per il resto, un intero matrimonio senza un abbraccio, una mano nella mano, perfino Mariella ha tagliato la torta da sola…. che tristezza….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *