Aenne Burda – la donna del miracolo economico. Stasera in tv su Canale 5

Aenne Burda
Aenne Burda - Foto di: © Bavaria Media International 2020

Questa sera – giovedì 2 settembre su Canale 5 – va in onda “ìAenne Burda – La donna del miracolo economico, tv movie tedesco che riporta in vita la grande pioniera dei diritti delle donne negli anni Cinquanta. Una donna forte, sicura di sé, poliedrica, diventata il simbolo della ripresa economica nel secondo dopoguerra.


Leggi anche: Fino all’ultimo battito, anticipazioni seconda puntata di giovedì 30 settembre


Germania, 1949. Anna Magdalene Burda (Katharina Wackernagel) diventa Aenne solo dopo aver provato quella che è forse la più grande delusione della sua vita. Suo marito Franz (Fritz Karl), da cui ha avuto tre figli, la tradisce, conduce praticamente una seconda vita familiare con la sua ex segretaria.

Ma la scoperta più scioccate è ì scoprire che l’uomo che ama ha regalato alla sua amante una casa editrice e una rivista di moda. Cose che Anna sogna da tutta la vita, ma per Franz sua moglie dovrebbe restare a casa a badare ai loro figli.

Anna è determina a portare in edicola una rivista di moda con cartamodelli per permettere alle donne, di ogni classe sociale, di realizzare abiti in autonomia dal proprio focolare. Ma suo marito si oppone, purtroppo negli anni Quaranta l’autodeterminazione femminile era ancora malvista dalla società.

Tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI)

Anna affronta Franz dandogli un ultimatum: o lui sovrascrive la rivista per lei o chiederà il divorzio. L’uomo si vede costretto ad accettare la richiesta della moglie e così firma il contratto, malgrado la poca fiducia che ripone nel progetto, e soprattutto è convinto che la rivista segnerà la rovina della sua consorte.

Ma “Burda Moden” (oggi: Burda Style) ottiene un successo stratosferico e diventa la più grande rivista di moda del mondo, trasformando Anna in una superstar del cucito, un’icona della moda e dell’emancipazione femminile a livello internazionale.

Il film è liberamente basato sulla vita di Aenne Burda e, attraverso gli elaborati costumi e le curatissime scenografie, dipinge un’immagine storica di un’epoca ancora innescata dai ricordi della guerra, nella quale il predominio maschile inizia a perdere potere per lasciare spazio ad una lenta e decisa rinascita. Una menzione speciale va fatta alla protagonista Katharina Wackernagel, la quale ha saputo donare alla “dama della moda tedesca” una grande presenza fisica, un sorriso smagliante e un coraggio da grande pioniera. Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.