David e Beatrice, Tempesta d'amore © ARD Christof Arnold
David e Beatrice, Tempesta d'amore © ARD/Christof Arnold

Tempesta d’amore, anticipazioni puntate tedesche: David si allea con Beatrice per distruggere Oskar!

In guerra ed in amore tutto è concesso… anche tornare ad allearsi con una madre che ha tentato di ucciderti per avidità! Sarà esattamente quello che accadrà nelle puntate di Tempesta d’amore in onda in Germania di inizio febbraio in una delle storyline più appassionanti della dodicesima stagione della soap…


Leggi anche: Tempesta d’amore, casting news: arriva LEENTJE, nuovo amore di André


Come sappiamo, parallelamente alla trama centrale con protagonista la coppia formata da Clara (Jeannine Michèle Wacker) e Adrian (Max Alberti), a tenere banco nei prossimi mesi sarà un intricatissimo triangolo con al centro Tina (Christin Balogh). A lungo contesa da Oskar Reiter (Philip Butz) e David Hofer (Michael N. Kühl), la ragazza si ritroverà infatti a suo malgrado in una situazione tutt’altro che invidiabile…

Dopo essere stata a lungo indecisa tra i due spasimanti, la Kessler si riavvicinerà infatti a Oskar, salvo scoprire subito dopo di essere incinta di David! Pur di non perdere la donna che ama, il birraio accetterà di crescere il bambino come proprio, ponendo però una condizione: Hofer non dovrà mai venire a sapere di essere il padre biologico!

Per amore del fidanzato la Kessler si piegherà alla richiesta, ma David inizierà a sospettare che la cuoca sia incinta di lui. Per nulla convinto dai tentativi di Tina di fargli credere che il padre sia Oskar, il ragazzo deciderà di ricorrere a mezzi estremi per poter far valere il proprio diritto di paternità: allearsi con Beatrice (Isabella Hübner)!

Inutile dire che alla dark lady non sembrerà vero di potersi finalmente riscattare con il figlio e gli suggerirà di pagare il nuovo giardiniere del Fürstenhof – un certo Sigmund Sorge – per rilasciare una falsa testimonianza contro il Reiter. David inorridirà all’idea di tirare un simile colpo basso al proprio rivale e rifiuterà disgustato la proposta della madre. I suoi buoni propositi, però, dureranno poco…

Di fronte all’ennesimo tentativo di Tina di convincerlo che il padre del bambino che porta in grembo sia Oskar, infatti, il ragazzo deciderà di mettere in atto il piano di Beatrice e chiederà a Sigmund Sorge di denunciare Reiter. E quest’ultimo, terrorizzato di fronte al rischio di finire in carcere, deciderà di non affrontare la situazione ma di darsi alla latitanza!

Quando Tina scoprirà che il fidanzato è fuggito, avrà un malore e verrà riaccompagnata a casa da Hildegard (Antje Hagen). Sarà qui che la ragazza troverà il fuggitivo Oskar, che le dirà chiaramente di non avere nessuna intenzione di finire dietro le sbarre. La Kessler proverà a tranquillizzarlo, ma proprio in quel momento arriverà la polizia…

Dopo essere riuscita a nascondere il suo amato dalle forze dell’ordine, la Kessler proverà a convincere il compagno a costituirsi per non peggiorare ulteriormente la propria situazione. Lui, però, ha tutt’altre intenzioni: rapirà Sigmund Sorge e lo rinchiuderà nella cantina del birrificio!

Dopo aver scoperto cos’ha in mente Oskar, i Sonnbichler lo raggiungeranno in birreria e lo convinceranno di rilasciare il giardiniere e andare a costituirsi. Mentre lui si consegnerà alla polizia, però, David metterà alle strette Tina, che finirà per confessargli di aspettare un figlio da lui…

Quali conseguenze avrà questa rivelazione?

(Puntate 2622-6, in onda in Germania dal 30 gennaio al 3 febbraio 2017)

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Tempesta d’amore. Ecco l’indirizzo: https://www.facebook.com/tempestadamoresutvsoap/

Attenzione: hai TELEGRAM sul tuo smartphone? Se sì, iscriviti al nostro canale per essere sempre aggiornato su anticipazioni e trame delle soap opera, Tempesta d’amore compresa naturalmente! Ecco l’indirizzo: http://www.telegram.me/tvsoap

Vi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni tedesche ed italiane di Tempesta d’amore SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.