ROSY ABATE la serie: Giulia Michelini racconta la “nuova Rosy Abate”!

Rosy Abate La Serie - Intervista a Giulia Michelini
Rosy Abate La Serie - Intervista a Giulia Michelini

Condividi questa notizia!
  • 11
    Shares

È stato un ritorno col botto quello di Rosy Abate! A due anni di distanza dalla sua ultima apparizione sui nostri teleschermi, l’ex “Regina di Palermo” si è ripresa la scena tenendo incollati alla tv cinque milioni di telespettatori, a dimostrazione che l’antieroina più amata delle fiction italiane non è mai stata dimenticata dal suo pubblico.

In attesa di assistere alle prossime puntate di “Rosy Abate – La Serie”, scopriamo insieme cosa ci aspetta grazie alle parole della bravissima Giulia Michelini, che dall’ormai lontano marzo 2009 interpreta la mafiosa più famosa d’Italia.

“Rosy Abate – La Serie”: Intervista a Giulia Michelini

Nei sette anni in cui ha militato in Squadra Antimafia, Rosy Abate ha sempre dimostrato una grande capacità di adattamento: entrata in scena come una giovane donna onesta, in seguito alla morte dei fratelli è finita in una spirale di odio e violenza che l’hanno portata a trasformarsi nella temutissima “Regina di Palermo”.

Dopo l’arresto, l’ex mafiosa è diventata collaboratrice di giustizia, ma il rapimento e l’uccisione del figlioletto Leonardo l’hanno gettata in uno stato di catatonia per poi portarla a prendere i voti e ritirarsi in convento (salvo poi fuggire insieme al suo grande amore Calcaterra).

Dopo una vita così movimentata, Rosy Abate ha deciso di dare un colpo di spugna al passato e ripartire da zero. Ed è proprio di questa nuova vita che parla “Rosy Abate – La Serie”. In un’intervista rilasciata al settimanale “Tv Sorrisi e Canzoni”, Giulia Michelini ha spiegato come il suo personaggio abbia dovuto adattarsi dopo aver perso ogni cosa. Ciò, però, non le basterà per sfuggire al passato: tornata in Sicilia, Rosy verrà suo malgrado trascinata da “una corrente fatta di dolore e di ricordi”.

Anche la notizia più bella che una madre possa sperare di ricevere – ovvero che il figlioletto da lei creduto morto è in realtà vivo – porterà nuovo dolore. Giulia Michelini spiega infatti che la Abate sarà straziata da un dilemma: “Il bimbo che dicono essere suo figlio ha una nuova famiglia e non sa nulla di lei. E lei si interroga se sia giusto riprenderselo”.

Insomma, sembra proprio che per l’ex “Regina di Palermo” le sofferenze siano tutt’altro che finite. Proprio grazie alle prove a cui la vita la sottopone da sempre che questa antieroina riesce a portare il pubblico ad empatizzare con lei nonostante tutte le azioni crudeli da lei perpetrate.

Ed è la stessa Giulia Michelini a spiegare perché un personaggio di fatto negativo sia così amato: “All’inizio Rosy non era cattiva, ma le hanno sterminato la famiglia quando era solo una bambina, le hanno ucciso il marito, ha dovuto affrontare lutti e sofferenze. Così si è incattivita ed è diventata vendicativa e spietata”.

Per ulteriori anticipazioni su “Rosy Abate – La Serie” vi rimandiamo a questo post. Potete invece trovare qui tutte le informazioni sul cast.

Attenzione: hai TELEGRAM sul tuo smartphone? Se sì, iscriviti al nostro canale per essere sempre aggiornato su anticipazioni e trame di fiction e soap opera! Ecco l’indirizzo: http://www.telegram.me/tvsoap

Vi ricordiamo che tutte le notizie su fiction e altri programmi Tv SONO QUI.


Condividi questa notizia!
  • 11
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *