Home | DAYDREAMER, le ali del sogno | Daydreamer anticipazioni: CAN ed EMRE, si accende lo scontro!

Daydreamer anticipazioni: CAN ed EMRE, si accende lo scontro!

Can ed Emre / Daydreamer
Can ed Emre / Daydreamer

Le bugie hanno le gambe corte e, prima o poi, vengono sempre fuori. Lo imparerà a sue spese il doppiogiochista Emre Divit (Birand Tunca) nelle prossime puntate italiane di Daydreamer – Le Ali del Sogno.


Leggi anche: COME SORELLE, anticipazioni sesta puntata di mercoledì 12 agosto


Il “fidanzato” di Aylin (Sevcan Yasar) vedrà infatti cadere pian piano tutto il castello di menzogne che ha costruito per mettere i bastoni tra le ruote al fratello Can (Can Yaman) alla Fikri Harika. E i risvolti saranno abbastanza sorprendenti…

Daydreamer – Le Ali del Sogno, news: Sanem confessa a Can parte della verità!

Come abbiamo anticipato in uno dei nostri post sulle anticipazioni della telenovela turca, la situazione comincerà a smuoversi nel momento in cui la giovane Sanem Aydin (Demet Ozdemir) non potrà più nascondere a Can di aver aiutato Emre a sabotare alcuni lavori dell’agenzia pubblicitaria.

In tal senso, la ragazza si troverà infatti costretta ad ammettere la verità quando lo stesso Can – con cui avrà iniziato una relazione segreta – origlierà una sua conversazione con il fratello, nella quale annuncerà a quest’ultimo che sta per lasciarlo!

A quel punto, Sanem rivelerà a Can di non essere mai stata fidanzata col macellaio Osman (Ali Yagci) e gli farà presente che l’anello di fidanzamento che portava con sé era stato in realtà comprato da Emre come dono per Aylin.

Come se non bastasse, la fanciulla dirà a Can che il primo giorno di lavoro alla Fikri Harika si era introdotta “furtivamente” in casa sua proprio per ordine del fratello, al fine di recuperare una misteriosa cartella rossa prima che la vedesse.

Daydreamer – Le Ali del Sogno, spoiler: Can scopre che Emre ha corrotto un cliente

Questo sarà dunque l’inizio di seri problemi per Emre, che tenterà di difendersi asserendo di aver semplicemente ordinato a Sanem di recuperare un plico che doveva mandare alla loro madre, azionista del 40% della Fikri Harika ma con cui Can non vuole avere nessun tipo di rapporto.

Contando sul fatto che Sanem non ha fatto in tempo a raccontare a Can le altre brutte azioni che ha commesso per conto suo, Emre si presenterà quindi al lavoro il giorno successivo come se niente fosse, ma verrà cacciato dal furioso fratello maggiore, che agirà allo stesso modo con Aylin!

La vicenda, già di per sé complicata, non farà altro che peggiorare quando un amico comunicherà a Can che qualcuno ha corrotto un loro delegato per far sì che venisse chiuso un accordo commerciale tra le loro rispettive aziende.

Neanche a dirlo, Can non farà troppa fatica a riunire tutti i tasselli del puzzle e accuserà dell’accaduto Emre, il quale a sorpresa sceglierà di ammettere ciò che ha fatto, precisando che è stato mosso soltanto dal desiderio di portare più denaro nelle casse della Fikri Harika!

Daydreamer – Le Ali del Sogno, trame: la Fikri Harika comincia a perdere clienti!

Di lì a poco, sorgeranno diverse complicazioni: ad esempio, l’agenzia pubblicitaria di Can verrà accusata dai media di corruzione e comincerà a perdere diversi ed importanti clienti. Colpito dalla reazione a catena che si è innescata, Emre tenterà di porvi rimedio, ma si scontrerà con Aylin, che gli consiglierà di far ricadere le accuse su Can e lasciare la Fikri Harika al suo destino.

Da un lato Emre troverà così rifugio nella segretaria Leyla (Oznur Serceler), ossia la persona che era con lui quando si è macchiato del reato di corruzione, dall’altro Can non potrà a fare a meno di pensare che l’azienda non navigherebbe in cattive acque se Sanem avesse parlato prima e quindi sarà più che mai deciso ad interrompere ogni rapporto con lei!

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Daydreamer: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *