Home | BEAUTIFUL news e anticipazioni | Beautiful: JACOB YOUNG (Rick) è fuori dalla soap! Lo sfogo dell’attore…

Beautiful: JACOB YOUNG (Rick) è fuori dalla soap! Lo sfogo dell’attore…

RICK FORRESTER di Beautiful
RICK FORRESTER di Beautiful

Nel corso della stagione 2018-2019, nelle puntate italiane di Beautiful assisteremo a diversi cambiamenti del cast (di cui nei mesi scorsi vi abbiamo dato conto), tra recast di personaggi come Hope Logan e Thorne Forrester e l’ingresso di nuovi personaggi, in particolare tre giovanissimi: Emma Barber, Zoe Buckingham e Xander Avant.

Tali innesti, però, sono stati controbilanciati dal ridimensionamento dello spazio dedicato ad alcuni ruoli anche importanti e dall’uscita di scena, di fatto, di altri personaggi. Ci riferiamo in particolare a Jacob Young, interprete di Rick Forrester, che, ufficialmente declassato in recurring, all’atto pratico è uscito di scena in sordina, smettendo di comparire senza neanche una vera e propria scena di chiusura (e nonostante sembrasse inizialmente che sarebbe ancora apparso di tanto in tanto).

Precisamente, la situazione attuale di Rick e Maya Forrester negli episodi USA è che i due si trovano all’estero insieme alla piccola Lizzy, impegnati negli affari della divisione International della Forrester Creations.

Quando tempo fa vi avevamo riportato la notizia del “declassamento” di Young, avevamo sottolineato la dichiarazione ufficiale dell’attore, che si era detto non dispiaciuto di non essere più sotto contratto con una soap dopo esserlo stato per venti anni tra produzioni come Beautiful, General Hospital e All My Children.

In questi mesi Jacob ha girato alcuni film e si è dedicato con maggiore energia e tempo alla sua carriera musicale nel genere country, ma in realtà il suo distacco da Beautiful non sembra privo di un po’ di amaro in bocca e ciò si evince dalla sua ultima intervista concessa ad Ashley Dionne di Tv Source Magazine.

La giornalista e l’attore si sono confrontati sull’improvviso accantonamento di Rick, sui rapporti con la produzione e sull’annoso problema delle case di produzione e delle reti televisive pronte a sacrificare i vecchi volti cari al pubblico, nel tentativo di raccogliere fan nel pubblico più giovane (quello tra i 15 e i 24 anni).

Come molti attori storici delle soap opera made in USA hanno dichiarato una volta usciti di scena, ci sarebbero continue pressioni da parte degli sponsor pubblicitari per inseguire questa fascia di ascoltatori che, per quanto abbiano un reddito nullo o scarso, sono comunque coloro che spendono di più, che fanno tendenza e che muovono i consumi.

La tattica utilizzata è sempre quella di inserire (soprattutto nel periodo estivo) nuovi personaggi giovani allontanando volti storici di esperienza, anche perché quest’ultimi costano di più e i bugdet sono sempre più ridotti, nonostante ascolti anche buoni e diffuse vendite internazionali (cosa che è vera in particolare per Beautiful).

A mio parere dovrebbero rendersi conto che il pubblico che le soap opera possono avere è quello che già hanno e dovrebbero valorizzare quello, che richiede i volti del passato che già si conoscono, sebbene “sangue fresco” certamente serve per alimentare le storie“, ha sentenziato Jacob dando così voce a coloro che sul web si lamentano della tendenza di inserire molti nuovi personaggi nelle soap opera, imponendoli da subito in primo piano a scapito di chi c’era prima.

Riguardo al suo caso specifico, Young ha risposto a domande su Rick e sulla storyline transgender con Maya che, qualche anno fa, sembrava destinata a diventare un pilastro della soap.

Mi hanno detto che erano arrivati ad un punto in cui non sapevano più cosa poter raccontare a riguardo“, ha detto l’attore, aggiungendo che per lui gli spunti erano invece molteplici, specie se la storia non fosse stata raccontata in modo così troppo “politicamente corretto”.

Ci sarebbero potuti essere diversi punti di vista e problemi da esplorare e affrontare, ho anche buttato giù una mia idea e l’ho presentata. Mi hanno detto che non avrebbe funzionato, ma poi l’hanno usata per nuovi arrivati…“.

Eh sì, Jacob Young ha praticamente fatto capire che una linea narrativa ideata da lui e ovviamente pensata per Rick sarebbe stata invece utilizzata per una delle recenti storyline; non ha specificato quale, ma i riferimenti sembrano diretti proprio alla storyline “teen” dei nuovi volti Emma, Zoe e Xander

Non amo molto servire solo come sostegno delle new entry, a meno che non siano di valore come Reign Edwards (ex Nicole Avant) e Rome Flynn (ex Zende Forrester Dominguez)”.

Young non ha risparmiato neanche l’introduzione del “nuovo Thorne Forrester”, pur precisando di non avere niente contro il suo interprete Ingo Rademacher: “Alla fine è tutta questione di denaro. Hanno assunto un attore con esperienza e hanno depennato due attori dello stesso peso per far tornare i conti“, ha spiegato riferendosi a se stesso e alla collega Karla Mosley. “Tanto non mi utilizzavano, mentre sapevano che Karla sarebbe andata in maternità” (la Mosley, tra l’altro, ha dato alla luce la sua primogenita proprio in queste settimane).

Non mi interessa chi sposa Liam ogni sei mesi“, ha aggiunto l’interprete, riferendosi alla difficoltà di Beautiful di raccontare più di due, massimo tre storyline alla volta: “Il problema non è il tempo e neanche i soldi, in passato la durata degli episodi era la stessa ma la narrazione era più corale e diversificata. Quello che so è che al momento Brad Bell non si occupa della gestione quotidiana dello show e al suo posto ci sono due fedelissimi, molto giovani, che negli anni ’90 non andavano ancora neanche alle superiori e che non hanno idea di come le cose venivano fatte all’epoca“.

Duro lo sfogo di Jacob Young, che si è detto dispiaciuto di risuonare così rancoroso ma che è anche dell’idea di dover dar voce al proprio punto di vista, compresa la difficoltà delle soap opera statunitensi a risultare multietniche nei loro cast visto che secondo lui le minoranze finiscono spesso per avere vita breve o essere relegate a ruoli minori (va comunque detto che le new entry Emma, Xander e Zoe sono di colore).

L’attore non ritiene che ci siano troppe speranze di rivedere Rick (o Maya) molto presto sulla scena: ha precisato di essersi sempre detto disponibile a girare delle scene ogni volta in cui ciò fosse utile, ma fino ad ora non è mai stato contattato. Questa intervista, infatti, nasce proprio dalla massiccia condivisione sui social da parte di Young di post dei fan che criticavano l’assenza di Rick anche dal matrimonio di sua sorella Hope, andato in onda di recente nelle puntate americane.

Jacob non ha comunque fretta di tornare sotto contratto con una soap opera: “A quarant’anni sono ancora giovane, tuttavia quando si tratta di portare avanti dei progetti è la classica età in cui ti dici che è ora o mai più“…

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Beautiful. Ecco l’indirizzo: https://www.facebook.com/beautifulsutvsoap/

Attenzione: hai TELEGRAM sul tuo smartphone? Allora iscriviti al nostro canale per essere sempre aggiornato su tutte le anticipazioni! Ecco l’indirizzo: http://www.telegram.me/tvsoap

Vi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni americane e italiane di Beautiful SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.

3 Commenti

  1. Condivido parte del suo sfogo: sono anni che vorrei un’uscita di scena di Liam, anche definitiva, infatti avrei gradito molto che venisse fatto morire nell’esplosione dell’edificio della Spectra; chissà perché in questa soap sono solamente personaggi femminili a trovare la morte tragicamente (Macy, Darla, Phoebe, Aly, la stessa matriarca Stephanie mentre Eric c’è ancora!!) Ora che rientrerà Hope ci saranno di nuovo gli stessi noiosissimi schemi già visti e rivisti per anni con Liam tra lei e Steffy, non se ne può più, basta!!!

    • Siamo in due. Liam Spencer é uno dei personaggi più irritanti mai apparsi in Beautiful in più di 30 anni… Per non parlare di Steffy e Hope… Gli sceneggiatori sono fermamente convinti che il trio sia amato dal pubblico ma così non è. C’è una grande fetta di pubblico che non li sopporta e che non gradisce affatto il patetico tentativo di riportare in scena le dinamiche del più celebre e amato triangolo Ridge-Brooke-Taylor… Quella era tutta un’altra storia. Imparagonabile.

  2. Sono assolutamente d’accordo con Jacob Young. Oggi Beautiful è una caricatura di sé stesso. Non c’è più quella tensione narrativa che ti faceva venire voglia di vedere come andava a finire una storyline. Gli episodi sono sempre più noiosi. I personaggi presenti oggi sono a dir poco irritanti, fatta eccezione per pochi. La magia di Beautiful è finita da un pezzo. Condivido anche lo sfogo sui nuovi sceneggiatori assolutamente incapaci e, evidentemente, ignoranti circa il brillante passato della soap.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *