Home | UNA VITA news e anticipazioni | Anticipazioni Una Vita: si stringe il cerchio intorno a CAYETANA

Anticipazioni Una Vita: si stringe il cerchio intorno a CAYETANA

Anticipazioni su CAYETANA - Una vita
Anticipazioni su CAYETANA - Una vita

I prossimi mesi di Una Vita saranno segnati dalle indagini che Mauro San Emeterio (Gonzalo Trujillo) porterà avanti per scoprire se Cayetana (Sara Miquel) è responsabile della morte di Manuela (Sheyla Fariña) e German (Roger Berruezo).

Tutto comincerà quando i protagonisti della telenovela, decisi ad incastrare la dark lady per tutte le malefatte che ha commesso, insceneranno la loro morte: in pratica De La Serna si procurerà un potentissimo veleno (in grado di condurlo per qualche ora ad un decesso apparente) e farà credere ad un amico medico che lo stesso gli serve per curare le emicranie, sempre più insopportabili, di Cayetana.

Dopo ciò German, avvalendosi della complicità di Leandro (Raul Cano), farà in modo che l’odiata consorte possa presentarsi ad un party in suo onore con una bottiglia di vino (nella quale introdurrà il veleno che, secondo gli inquirenti, ha condotto alla morte sia lui e sia Manuela).

Come abbiamo già annunciato ampiamente nei nostri post, il piano si ritorcerà purtroppo contro la coppia: Ursula (Montserrat) scoprirà le reali intenzioni degli innamorati e, mettendo sull’avviso la sua signora, innescherà il meccanismo che porterà la Manzano e il De La Serna a morire veramente.

Gli spoiler segnalano che la tragica uscita di scena, almeno per il momento, non verrà scoperta dai parenti delle vittime: l’ex medico infatti, prima di inscenare la sua morte apparente, aveva annunciato a tutti quanti che lui e Manuela si sarebbero trasferiti a Cuba (in maniera tale che Cayetana potesse essere accusata del loro decesso); Ursula dunque – pur di mantenere in piedi questa “messinscena” – si preoccuperà di nascondere i cadaveri degli aspiranti fuggitivi.

La trama si arricchirà così di altri colpi di scena grazie all’ingresso di Mauro: quest’ultimo, neanche a dirlo, sospetterà subito che dietro la morte degli amanti ci sia Cayetana e i suoi dubbi diventeranno certezze non appena Pablo (Carlos Serrano-Clark), portando avanti il piano precedentemente pensato con German, gli darà modo di intendere che il “cognato”, qualche tempo prima di essere dichiarato morto, aveva chiesto ad un amico medico di prescrivergli un farmaco (potenzialmente velenoso) per Cayetana.

Il poliziotto, affiancato dal commissario Padilla, scoprirà da Pablo il nome del secondo dottore implicato nella questione e non ci penserà due volte prima di convocarlo in commissariato per una deposizione: l’interrogato, ovviamente, confermerà la  versione fornita da Pablo e farà sapere agli inquirenti persino il nome del medicinale che ha fornito a German; Mauro resterà così attonito quando capirà che il veleno prescritto corrisponde a quello presente sulla bottiglia mortale di vino rinvenuta a casa di Manuela e dello stesso German!!

Che cosa deciderà di fare il nuovo eroe della telenovela? Vi anticipiamo che Mauro vorrà recarsi da Cayetana per accusarla del duplice omicidio ma Padilla frenerà ogni sua iniziativa e gli chiederà di trovare prima altre prove utili per poterla incriminare. Vi invitiamo quindi a fare molta attenzione a questo passaggio della trama: l’anziano commissario ricorderà infatti che German, durante un loro incontro, aveva indicato Gubern (Alfredo Zamora) come un possibile alleato di Cayetana e si metterà sulle sue tracce.  Questa mossa gli costerà però molto cara…

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Una vita. Ecco l’indirizzo: https://www.facebook.com/unavitaofficial/

Attenzione: hai TELEGRAM sul tuo smartphone? Se sì, iscriviti al nostro canale per essere sempre aggiornato su anticipazioni e trame delle soap opera, Una vita compresa naturalmente! Ecco l’indirizzo: http://www.telegram.me/tvsoap

Vi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni italiane e spagnole di Una vita SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *