Home | UN POSTO AL SOLE news e anticipazioni | Un posto al sole anticipazioni: ROSSELLA, un mare di… problemi!

Un posto al sole anticipazioni: ROSSELLA, un mare di… problemi!

Giorgia Gianetiempo / Rossella Un posto al sole
Giorgia Gianetiempo / Rossella Un posto al sole

Famiglia Saviani un po’ “stressata” in questi giorni a Un posto al sole, vero? Se avete seguito le ultime puntate della soap partenopea di Rai 3, vi sarete già resi conto che un latente nervosismo inizia ad avere un peso nei rapporti tra i vari membri del clan di Silvia (Luisa Amatucci).


Leggi anche: Il Segreto anticipazioni: dov’è RAIMUNDO? È stato rapito da…


Proprio la Graziani ha recentemente lamentato la mancanza di collaborazione in casa della figlia Rossella (Giorgia Gianetiempo), ma c’è da dire che quest’ultima sta attraversando un periodo in cui pare aver perso un po’ la bussola (a prescindere dalle rimostranze della madre) e ciò sarà ancora più evidente negli episodi di Upas che vedremo nei prossimi giorni.

Un posto al sole: tutte le nostre news anche su Instagram (entrando da QUI)

Rossella non solo avrà problemi nel corso del suo tirocinio, ma anche al Vulcano le cose non andranno benissimo per lei: proverà a collaborare con Alex (Maria Maurigi) ma emergerà qualche tensione di troppo e così non riuscirà ad essere d’aiuto più di tanto.

Come se non bastasse, ci sarà una fase difficile in ospedale: la nostra Rossella “si bloccherà” durante la pratica in reparto e sarà ancora una volta la dottoressa Bruni (Marina Giulia Cavalli) a metterla in condizione di ripartire attraverso il suo prezioso incoraggiamento.

Insomma, per ora va così tra alti (pochi) e bassi (molti). L’esperienza insegna però che, nelle soap, i momenti all’insegna dell’incertezza fanno sempre da preludio a “qualche novità“. Sarà così anche per Rossella? Da alcuni recenti rumor sembrerebbe di sì, ma dovrà passare ancora del tempo e quindi ne riparleremo quando sarà il momento…

Per restare aggiornati su questo argomento, seguiteci su Google News andando su questa pagina e cliccando il tasto con la “stellina”.

Da non perdere: diventa fan della nostra pagina Facebook su Un posto al sole, del nostro account Instagram e del nostro canale Telegram per essere sempre aggiornato su tutte le anticipazioni! Vi ricordiamo che tutte le notizie sulle anticipazioni di Un posto al sole SONO QUI. Le trame delle puntate, invece, SONO QUI.

18 Commenti

  1. Oramai il personaggio di Ornella sta “invecchiando” e presto toccherà anche a lei andare in pensione, quindi Rossella tra qualche anno diventerà il nuovo medico del palazzo. Sicuramente i principali svolgimenti del personaggio in questione ruoteranno attorno a questa futura carriera lavorativa. Però conoscendo gli autori,sicuramente la novità in questione è di natura sentimentale. Non so quindi cosa aspettarmi.

    • sperando che stavolta uno estraneo al palazzo riescano a trovarlo! ormai i maschietti del condominio li ha provati tutti!

  2. Fino a questo punto la storia di contrasto tra Rossella e la madre mi sembra molto verosimile e scritta con garbo, così come da seguire è anche l’acredine che si è venuta a creare tra Ross e Alex, una rivalità che la figlia nutre nei confronti della pupilla della madre che non è da sottovalutare, anche perchè se Silvia non sta attenta rischia davvero di esagerare con lo stimare Alex sempre e comunque qualsiasi cosa faccia idealizzandola e allontanandosi dal suo personale rapporto con la figlia.
    Una curiosità, poiché forse mi sono persa un passaggio: ma Diego, che fine ha fatto? Non era stato assunto al caffè Vulcano come cameriere? Mai viene nominato da Silvia nelle sue organizzazioni, pure per il matrimonio di Guido, dovendosi assentare era disperata appellandosi all’aiuto di Alex non citando Diego come se non esistesse proprio nell’organico, nemmeno da Raf è più menzionato nè dall’affezionatissimo fratello. Scomparso di nuovo nel nulla?

    • com’era la battuta di quel vecchio film? “grand hotel, gente che viene, gente che va… e tutto senza scopo…”

  3. Il rapporto Rossella-Silvia è molto cambiato rispetto al passato, di comprensione prima e di risentimento ora. Forse se Rossella non muove un dito in casa un po’ la colpa è anche della madre, che l’ha coccolata, ascoltata, assecondata sempre. Adesso Silvia sembra un’altra persona, ma non ha tutti i torti. D’altra parte, prima c’era Teresa e il problema non si poneva!

  4. Secondo me Rossella avrà un esaurimento per il troppo studio e finirà fuori corso.

    • Io temo che Rossella , così brillante nello studio teorico, continuo, individuale, mai condiviso, non sia altrettanto sciolta e pronta nella pratica e devo dire che la cosa non mi stupisce, avendola riscontrata in taluni miei ex studenti. In fondo, qualunque corso di studi è un percorso tracciato, per concludere il quale basta seguire le direttive dei docenti, applicarsi con costanza e si otterranno i risultati richiesti, ovviamente proporzionati anche al proprio livello intellettivo.Altro aspetto è la pratica in corsia, nel caso di Rossella:avremo modo di vederla relazionarsi con vari pazienti e, da quanto traspare, dalle anticipazioni, le prime esperienze sul campo, per Rossella, non saranno la passeggiata che lei, forse, (è noi con lei)si aspettava. Ho notato che Michele Saviani ha annunciato di aver concluso il suo libro su Arturo Addezio, padre di Marina, quindi, deduco che si ricomincerà a parlare delle vicende passate anche della famiglia Rosato e mi domando quale” vaso di Pandora” verrà scoperchiato.Mi pare che si stiano delineando le nuove trame.

    • Cara Nola, credo che Anna abbia ragione:” Grand Hotel:gente che va, gente che viene…” Lory,, già stasera mi è sembrato che la relazione Silvia -Rossella si fosse incanalata nel soliti binari idi affettuosa complicità, anche se non comprendo il bisogno (che anche amiche mie hanno) di tenere contatti confidenziali con gli ex compagni, quasi a tenere aperto uno spiraglio, non si sa mai, nella vita…..

  5. Rossella sarebbe un personaggio pieno di potenziale, giovane, studente, brillante e invece,come sempre, gli autori non sanno sfruttare il potenziale di quanto hanno a disposizione. Saccente, antipatica, arrogante, supponente, vive rinchiusa in casa per prendere 26 che rifiuta e nel contempo non alza un dito. La sua uscita di qualche giorno fa con Alex è stata il massimo della maleducazione e gratuità. Fatela scendere dal piedistallo veloce veloce!

    • Giovanna, concordo, ma poiché, per me, Rossella e il suo percorso esistenziale e lavorativo è un film, più volte visto, come ho già scritto, non mi meraviglia gran che. Ho letto commenti secondo i quali Silvia starebbe ferendo la sensibilità della figlia, continuando ad elogiare Alex:forse, mi sono persa qualche dialogo (non mi pare) ma il paragone fatto da Silvia tra le due è stato esternato solo a Michele; poi è ovvio che, a paragone di Alex che si è accollata pure il ruolo di vice madre (più che di sorella), lavora e pure studia, una Rossella che pareva la perfezione, nel confronto sbiadisce! Credo che quanto auspichi si avverera’, nelle prossime puntate, perché, in corsia, Rossella scenderà, anzi, ruzzolera’dal piedistallo veloce veloce!

  6. Clelia condivido le tue deduzioni sul profilo di Rossella, una ragazza molto studiosa ma che sembra portare avanti uno studio isolato e forse “sterile” sui libri, se poi non riesce ad entrare in contatto vero con il campo di applicazione suo di riferimento, staremo a vedere. Certo che già constatiamo che le mancano alcune caratteristiche, come il problem solving, aspetto che sua madre ha già rilevato indirettamente notando la paralisi di sua figlia nel dividersi in più compiti, e anche forse, mi permetto di osare a dire, l’empatia. Rossella sembra anche lei abbastanza rigida, lo ha sempre evidenziato Vittorio lamentandosi di questo tratto dell’amica, e per quanto un medico debba rimanere sufficientemente distaccato dal paziente per poterlo curare deve però altresì entrare un minimo in empatia con lui per poterlo meglio capire. Faccio volontariato in ospedale da alcuni anni e so quanto sia importante questa dote umana. Gli eventi ultimi del resto l’hanno resa addirittura indispensabile.
    Cambiando argomento volevo spendere due parole per Serena. Tempo fa mi auspicavo che con il B&B, il suo sogno lavorativo realizzato, potessimo vedere una Serena diversa, più consapevole e di spessore, invece mi sto convincendo che Serena come personaggio non sia scindibile da Filippo. La mancanza del padre e una madre quasi anaffettiva l’hanno resda evidentemente insicura e bisognosa di appoggiarsi a qualcuno, non decide mai da sola e cerca continuamente l’apprezzamento degli altri. Non è ferma nella sua linea, avanza vacillando e continua a frequentare Leonardo per inerzia, cosa bruttissima, mentre il suo cuore è rimasto nel matrimonio. Mi dispiace ma non condivido i consigli a mio avviso un po’ banali di Giulia. Chi l’ha detto che se Serena è ancora innamorata di suo marito non debba invece lottare per recuperare il suo rapporto con lui soprattutto vedendo la sofferenza della sua bambina? Alla fine comunque, sta venendo in rilevo che il personaggio di Serena solo con Filippo risulta migliore e con un po’ più di spessore, evidentemente Filippo la completava più di quanto lei credesse.

    • Ciao, Nola, condivido ogni parola da te scritta! Il personaggio di Seren è la prova vivente di quanto poco potere abbia il denaro, se non si ha(o si abbia acquisito) una propria forza , una propria autonomia interiore, il famoso”conosci te stesso” che, anche nella vita reale, poche persone possiedono. Se rena è semplicemente innamorata di suo marito, ma pare non capirlo! Prima delle ultime puntate, pensavo fosse una questione di orgoglio, di rivalsa verso di lui, ma dopo il colloquio con Giulia, mi sono resa conto che proprio non sa dare un nome a quello che prova per lui.Nemmeno io condivido i consigli di Giulia, anche se lei si basa su quanto espresso da Serena e nulla più. Serena non ha la struttura forte del personaggio che ” sta in piedi da solo”, e hai ragione:Filippo la completata più di quanto lei stessa credesse.

      • Certo che, se la situazione non cambia, Leonardo incarna proprio il ruolo del” cicisbeo”, quindi, Serena si ” serve” di lui, esattamente come Filippo, che tanto pare disprezzare,si è servito di Viviana prima e adesso , pare, di Cristiana.Della serie:” Vedere la pagliuzza nell’occhio altrui e non la trave nel proprio”. Diamo tempo al tempo, però, perché la Candurro stessa, in una recente intervista, ha parlato di un periodo n cui ci saranno momenti molto bui che porteranno nuova consapevolezza :il senso era questo.

        • vi do ragione su queste considerazioni su serena. la cosa su cui sono più d’accordo è il fatto che non è una persona molto strutturata. visto il contesto, possiamo dire scherzando che naviga a vista!
          però gli autori giustamente continuano a sottolineare certi sguardi dolci, certi ricordi di giorni felici, certe malinconie che evidentemente tendono a prepararci a una loro riappacificazione.
          del resto ci siamo tanto lamentati che era una coppia “moscia” e questa crisi alla fine ha movimentato un pò le acque (va beh, stasera mi viene da fare la spiritosa!)
          stando così le cose, mi chiedo allora che destino stanno preparando per il “povero” leonardo. spero che non faccia il paio con quello struggente addio di tommaso!

          • Anna, io credo che Leonardo, essendo un” guest”, prima o poi si dileguera’, in che modo e perché non so, ma ricordo che l’attore, mesi fa, disse che sarebbe riemerso il suo ” lato avventuroso”. Cosa significherà lo sapremo e, proprio ieri sera, mi è venuto spontaneo un paragone tra Leonardo el’ex marito di una mia amica:entrambi agenti di commercio di un marchio di vini, anche se Leonardo di quelli della sua famiglia.ed entrambi, comunque, sempre con la valigia in mano e stanziali ad intermittenza:che consista in questo lavoro il” lato avventuroso” di Leonardo? Francamente, dopo le note vicende, ne sarei delusa e, dopo le parole di Serena a Giulia, penso che Serena sia portata, per indole, ad avere un compagno accanto nella quotidianità, come anche la mia amica che lasciò il marito perché (sue testuali parole):” Come si fa a mantenere una relazione con qualcuno che non c’è quasi mai?”.Mi scopro ad aspettarmi un piccolo colpo di scena, su Leonardo, perché, altrimenti, penserei che questa storyline è la prova vivente cge” Partorire non i monti e nascerà un piccolo topo”.

  7. Ma davvero però! L’esordio di Leonardo prometteva una storia di tutt’altra pasta, il traffico di droga messicano, la morte di Tommaso rimasta avvolta dai dubbi, la tendenza criminale di Leonardo stesso a spacciare, tutto solo per infilarsi nel letto di Serena? Non può esaurirsi così il suo percorso, con un’uscita di scena perché Serena si rimette con Filippo, dai, è una barzelletta!

    • E ancora una volta,Nola, concordo alla grande!Forse, un altro personaggio arriverà per Serena (supposizione mia,) perché anch’io mi rifiuto di credere che tutto sia stato congegnato per andare a parare nella storiella con Serena, e così la chiamo per ché è evidente che nemmeno lei la sente importante, come detto a Giulia.Quanto alla modalità di uscita di scena di Leonardo, non so proprio cosa prefigurarmi:mi aspetterei qualcosa di corposo, però, non l’abbandono del campo, semplicemente perché Leonardo non si sente ” amato”, ecco.La sentirei una conclusione deludente!

      • Secondo me Leonardo non è stato trattto a fondo dagli autori. Mi chiedo
        1)perche quando era stato rapito rischiare tutto fingendosi Tommaso, ben sapendo che questi aveva rotto i ponti con la propria famiglia?
        2) perché Leonardo si finge povero e siaccontenta di fare lo skipper e spaccia se ha un ‘azienda vinicola da portare avanti?
        3) come fa Serena a fidarsi di uno spacciatore? Gli autori ne parleranno ancora o seppellirnno l’argomento nel dimenticatoio?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *